Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina

Date ottobre 25, 2010

La cucina è una questione di generosità. Questo è la somma delle mie esperienze fatte fino ad adesso, tra corsi di cucina, condivisione di ricette e ricordi sul blog, incontri tra appassionati e progetti sviluppati grazie alla collaborazione essenziale tra amici. La settimana scorsa stavo spiegando ad un gruppo di americani una ricetta toscana, e mi sono resa conto che più che andare a dosi precise andavo in base ad indicazioni del genere: “aggiungere una generosa manciata di mandorle”, “condire generosamente con olio extravergine di oliva”… mancanza di precisione e professionalità? forse. Ma preferisco vederla come vivere con generosità e passione la cucina.

La stessa generosità che puoi mettere nel confezionare con affetto pacchettini golosi e sacchettini di attenzioni miste a stuzzichini si ritrova, moltiplicata, negli occhi di chi li riceve. Adesso posso tranquillamente affermare che l’affetto che ho messo fino ad ora nel condividere ricette, esperienze e dolcetti mi sta tornando indietro sotto forma di amicizia, generosa e disinteressata, un’amicizia che mi confonde e commuove, ma che una volta di più conferma quello in cui credo.

E qui arriviamo al punto di oggi, il nuovo libro di Sigrid Regali Golosi, edito da Giunti Editore S.p.A., che presento (direi quasi in maniera superflua visto che sicuramente è già diventato un best seller con tutti i meriti del caso) per la rubrica Giunti ai Libri. L’ho trovato elegante ma mai pretenzioso, raffinato ma alla portata di tutti, tanto per le ricette proposte quanto per gli ingredienti usati. Porta una ventata di sensibilità internazionale e di idee vincenti, cosa che ad una blogger non può che interessare!

Quello che mi è piaciuto è stata la intro, e capite bene il perché visto quello che ho scritto all’inizio del post:

Quindi, se da un lato ciò che fate da voi è più buono (…) dall’altro, quando regalate qualcosa fatto da voi regalate un po’ ciò che ci manca così crudelmente di questi tempi: l’impronta umana, l’unicità irripetibile, il ‘personalizzato’ autentico, il sapore del vero… Nel contempo, regalare cose che si mangiano equivale a regalare a se stessi un attimo in cui svuotarsi la mente e rilassarsi occupando le mani.

Ecco una selezione di due ricette provate subito appena arrivato il libro, perfette per l’inaugurazione della nuova casa di un amico o per tirar su il morale ad un’amica influenzata (mali di stagione!).


Tortilla Chips – pag.92

Ingredienti: 50 g farina, 50 g farina di mais, 80 g di acqua, 2 cucchiai di olio vegetale, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di paprika affumicata, 1 cucchiaino di peperoncino in polvere. Per circa 20 tortillas.

Mescola le farina, il sale e le spezie. Porta ad ebollizione acqua ed olio e versa sulle componenti secche. Mescola bene e lascia raffreddare per una decina di minuti. Stendi l’impasto sottilissimo con un mattarello su una superficie infarinata. Ritaglia dei triangolini e infornali a 200°C finché le chips non siano dorate.

In origine nel libro le tortillas erano regalate con un guacamole freschissimo, ma non avendo a disposizione avocado, per l’aperitivo di inaugurazione della nuova casa di Dario io ho portato una salsina dip piccantissima, molto Mexican style.

Hot tomato dip – Ricetta mia

Ingredienti: una decina di pomodori piccolini rossi e maturi, 1 peperone rosso, 1 cipolla bianca, olio extravergine di oliva, 1 cucchiaino di paprika dolce, 1 cucchiaino di peperoncino in polvere, 1 pizzico di sale. Per 2 vasetti piccoli.

Affetta finemente la cipolla e falla stufare in olio extravergine di oliva. Aggiungi i pomodori e il peperone tagliati a cubetti piccolissimi, le spezie e regola di sale. Fai sobbollire a fuoco medio finché i pomodori non sono disfatti e il peperone è diventato morbido e tutto il liquido di è ritirato.

Biscotti con limone e polenta – pag. 12

Ingredienti: 300 g di farina, 200 g di burro, 150 g di farina di mais, 150 g di zucchero, 4 tuorli, la buccia grattugiata di 2 limoni, una presa di sale. Per circa 50 biscotti.

Monta zucchero, burro e scora di limone con una frusta finché non ottieni una crema di colore chiaro. Incorpora i tuorli, uno per volta. Aggiungi alla fine farina e sale. Impasta velocemente e forma una palla, avvolgila nella pellicola e tienila al fresco per 30 minuti. Stendi l’impasto a 4 mm, ritaglia i biscotti e cuocili in una taglia a 200°C per una decina di minuti, finché non iniziano a dorarsi.

A chi regalare il libro? a tutti! dagli amici curiosi e appassionati di cucina a quelli che ti regalano sempre il regalo che proprio non ti serviva (così magari prendono ispirazione per la prossima volta!). Ma la prima persona a cui dovete regalarlo siete proprio voi: diventerà la vostra fonte inesauribile di idee veloci e particolari per stupire chiunque!

I miei packaging:

  • sacchettini in carta marrone, rafia lilla e carta riciclata per bigliettini: dal mio fornitore ufficiale di carta, cartone e affini a Colle Val d’Elsa, Panteri.
  • etichettine per barattoli: ordinate on line su www.nutleyskitchengardens.com
Share Button

30 Responses to “Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina”

  1. Milena said:

    Ho sfogliato il libro di Sigrid ed ho avuto la tua stessa sensazione ….
    Ho ammirato già ieri le splendide foto su flickr ed ho immaginato la gioia di ricevere simili regali :D

    [Rispondi]

  2. lise.charmel said:

    anch’io l’ho comprato subito, appena uscito e l’ho usato per confezionare dei biscotti per il compleanno di una collega. i biscotti erano favolosi e lei ne è rimasta felicissima.
    io uso i sacchettini per alimenti trasparenti che compro in colorificio (anche l’anno scorso per Natale avevo fatto così), ma ora mi faccio un giro sul sito che hai indicato tu per le etichette (anche se ne ho ordinate alcune su etsy)
    le tue foto sono bellissime!

    [Rispondi]

  3. Cey said:

    Secondo me c’è un bellissimo messaggio in quel libro e in questo post. Regalare cose fatte in casa è regalare attenzioni, è regalare capelli scompigliati e risate e pensieri. E secondo me è proprio una cosa bella =)

    [Rispondi]

  4. Carolina said:

    Esatto! La cucina è generosità e condivisione.
    Dare agli altri un po’ del nostro tempo e, attraverso questo, trasmettere affetto… Sì, io la vedo proprio così! :)
    Ed è anche per questo che adoro fare regali che siano homemade. Lo scorso Natale ho fatto così e quest’anno vorrei riuscire a ripetere.
    Per questo mi serve quel libro!!! Ma pare che i tempi si siano allungati… Uffa, devo imparare a fare le cose di testa mia!
    Un abbraccio tesoro!

    ps: mi devi raccontare di DeGustiBooks!!!

    [Rispondi]

  5. elifla said:

    So già cosa farmi regalare prossimamente!!
    Volevo fare i complimenti anche a te per g2K!!! Siete una bellissima grande squadra!!!

    [Rispondi]

  6. Onde99 said:

    Dopo aver avuto la gioia di riabbracciarti, sabato, e con la prospettiva di rivederti domani sera, non posso che concordare con te: l’amore per la cucina, il blog, internet e tutto il resto, anziché isolarmi, spersa nel fumo dei calderoni, hanno contribuito a portare nella mia vita una ventata di calore.
    Mi raccomando, continua a postare ricette tratte da quel libro, così io ne usufruisco a scrocco!!!

    [Rispondi]

  7. Chiara ilpomodorosso said:

    l’altra sera son entrata a 5 minuti dalla chiusura in libreria per guardare il libro di sigrid. Al momento nn lo posso comprare (son una studentessa e 25 euro per me son tanti) ma risparmiero o spero in un regalo di Natale. Cmq ciò che mi ha fatto incavolare è che questo bellissimo libro era sepolto nello scaffale in solo 1 copia mentre il bruttissimo libro di quell’incapace dell’antonellina era dappertutto..i misteri del marketing!

    [Rispondi]

  8. Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina | Juls Kitchen said:

    [...] Guarda Originale:  Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina | Juls Kitchen [...]

  9. imma said:

    questo libro è davvero bello mi sa che per il mio compleanno so gia cosa farmi regalare e tu come sempre hai realizzato tutto alal perfezione!!!!!bacioni imma

    [Rispondi]

  10. Jasmine said:

    Uff io non l’ho ancora comprato e ora… ora penso che dovrò correre in libreria appena esco dall’ufficio!
    Poi, amica, che foto spaziali, complimenti :)
    Un abbraccio
    J.

    [Rispondi]

  11. Elga said:

    Adoro il tuo essere così premurosa e propositiva verso tutti! Sei una persona amorevole. e bravissima per “giunta”!

    [Rispondi]

  12. verdecardamomo said:

    Ciao Juls,
    io sto aspettando il 12 novembre quando Sigrid lo presenterà qui a Roma così lo prendo conla dedica. Belllissimi questi regalini. E’vero che la cucina è generosità perchè non c’è niente di più appagante del regalare qualche delizia fatta con le tue manine ad amici che non vedono l’ora.
    Baci

    [Rispondi]

  13. Carlotta said:

    Che belle cose hai scritto!!!!
    Io non potevo vivere senza questo libro, sono riuscita ad averlo un giorno prima dell’uscita ufficiale (grazie all’amico libraio, ma non lo diciamo in giro, è un segreto :)… pensa come sto messa :D!!!
    Cmq sono stata premiata, ho già trovato mille idee per i regalini di Natale… vorrei già iniziare a farli adesso (un pò prestino forse?!?!) per evitare di ridurmi all’ultimo come tutti gli anni.
    Packaging magnifico…
    buona giornata

    [Rispondi]

  14. Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina | Le migliori ricette di cucina – Aggregatore Club Macal said:

    [...] Regali Golosi di Sigrid e la generosità in cucina lunedì, ottobre 25, 2010 [...]

  15. Mirtilla said:

    Carissima Jules, anche te alle prese con i Regaletti golosi di Sigrid? anche io! quel libro è stupendo! Ho già provato la ricetta dei Devil Cupcakes!!! E già mi sto organizzando per fare qualche regalino di natale… non vedo l’ora! Un bacione!

    [Rispondi]

  16. Nepitella said:

    Ciao Giulia! anch’io voglio questo libro :D proprio ieri lo sfogliavo in libreria
    A presto

    [Rispondi]

  17. k@tia said:

    Juls come hai ragione!! e io ho capito questo spirito di condivisione entrando nel mondo dei blog!! ancora di più che nella vita reale di tutti i giorni!! ho trovato amiche disposte a scambiarsi idee e dritte e ne sono felicissima!! Insomma la generosità in cucina la fa da padrona!!
    Le tue foto sono uno splendore cara la mia ragazza!!! bucano lo schermo e vorrei tanto essere la destinataria di quei *regalini golosi*!! buona settimana!

    [Rispondi]

  18. Reb said:

    Non dirò molto….solo che il passaggio da Juls a Giulia mi piace parecchissimo :)

    [Rispondi]

  19. La Zia Artemisia said:

    Questo post mi ha lasciata di stucco. In effetti, non ci avevo mai pensato. Ho tre modi di estraniarmi gioiosamente dal mondo: leggere libri, curare il giardino, cucinare. Di questi, soltanto il terzo, cucinare, è sociale ed ha significato per chi mi sta vicino. Non ho mai fatto regali di cucina (ma che comincerò a fare dopo aver letto questo libro!), in genere mi limito a fare da rosticceria per le mie cognate, infilando teglie di crespelle e arrosti nei sacchetti, dopo il caffè insieme del dopo-pranzo. Almeno per la sera sono apposto, non devono correre e cucinare, devono solo scaldare il forno. In effetti, cucinare è metterci un sacco d’amore, è generosità senza secondo fine, è cercar di far star bene le persone che amiamo. A volte basta un biscotto caldo di forno e un caffè forte per rimettere in sesto un giovanotto affaticato dalla nottataccia^^.
    un abbraccio Juls
    con tutto il mio bene
    la Zia Artemisia

    [Rispondi]

  20. Juls @ Juls' Kitchen said:

    @ Milena: grazie! è anche bello autoregalarseli, sai, quei biscotti! :P
    @ Lise: grazie per le foto! come dicevo su FB, è la luce del mattino dalla finestra del soggiorno, la riesco a beccare raramente, e solo il fine settimana! Anche io per Natale di solito uso i sacchettini trasparenti, fanno una bella figura, hai ragione!
    @ Cey: “è regalare capelli scompigliati e risate e pensieri” è un’immagine bellissima!
    @ Caro: ti posso spedire qualche ricetta?! sarei curiosa di vedere cosa non riusciresti a combinare con quell che potresti trovare a London!
    @ elifla: grazie! il gioco di squadra è entusiasmante!
    @ Onde99: sicuro!! ne farò tantissime!!
    @ Chiara ilpomodorosso: ti capisco benissimo, ero una studentessa non molti anni fa! e cmq un vantaggio del libro c’è! ti fa risparmiare tantissimo con le idee regalo e packaging!
    @ imma: lo vedrei perfetto per te! un bacione
    @ Jasmine: allora? preso?!?!? :P

    [Rispondi]

  21. Juls @ Juls' Kitchen said:

    @ Elga: è l’affetto che traborda! devo trovare un modo per incanalarlo al momento!!
    @ verdecardamomo: in effetti con dedica sarebbe tutta un’altra cosa!! se viene verso FI me lo porto dietro e me lo faccio firmare!
    @ Carlotta: ssshh! non lo dico a nessuno!! comunque tipo un aceto aromatizzato.. magari potrebbe essere già preparato, no?!
    @ Mirtilla: quella è tra le prossime che provo, quanto mi piace la foto!
    @ Nepitella: visto quanto è bello?
    @ k@tia: facciamo che virtualmente sono anche per te, per tutte! grazie, che belle cose che dici!
    @ reb: mi sto yogizzando!! :P
    @ La Zia Artemisia: il giardinaggio mi manca, ma vorrei tanto imparare, credo che mi piacerebbe molto! quanto ai libri la vedo esattamente come te! ho vissuto tante vite e storie attraverso i libri! Credo che il regalino goloso di per se sia un simbolo! I tuoi pacchettini di rosticceria home made sono altrettanto generosi e son convita che trasmettono lo stesso amore che ti torna indietro dalle cognate moltiplicato! ora come ora come mi ci vorrebbe quel biscotto e quel caffè! un abbraccio forte!

    [Rispondi]

  22. krySal said:

    che meraviglia!
    non sono una gran cuoca, ma la generosità (soprattutto tra i fornelli) non mi manca .. e che voglia mi hai fatto venire!
    conosco soltanto un blog che mi da’ le stesse sensazioni deliziose del tuo, e te lo presento: http://whisk-kid.blogspot.com/ …è eccellente.

    una generosa manciata di baci, abbracci & saluti vari,
    S*

    [Rispondi]

  23. Precisina said:

    … e dov’è che si sottoscrive (tuttotuttotutto)??? p.s. ma tanto non sanno che si perdono, gli altri!!! :)) N.

    [Rispondi]

  24. Edda said:

    E la tua traspare dal monitor anche a migliaia di chilometri di distanza. Belle le foto, l’introduzione al libro, lo spirito (la mia copia sta’ arrivando)
    Con te mettero’ sempre una generosa manciata d’allegria e d’affetto :-)

    [Rispondi]

  25. Krista said:

    So lovely! I adore homemade tortilla chips. :-) They are SO much better than store bought!

    [Rispondi]

  26. Marzia said:

    Ciao Juls! che carini questi doni per gli amici..i pacchettini sono stupendi!! è stato proprio un piacere conoscerti ieri e scoprire che alla fine siamo più vicine di quanto pensassimo! Peccato che non siamo capitate al tavolo insieme.. :)

    [Rispondi]

  27. B. e M. said:

    Ciao! Ti lasciamo un invito per il nostro contest “Profumo di Natale” I dettagli li puoi trovare sul nostro blog, ci farebbe molto piacere se partecipassi! B. e M.

    [Rispondi]

  28. sandra said:

    ho rivisto Sigrid proprio la scorsa settimana, durante la breve sosta a Roma. È sempre lei: disponibile, attenta e deliziosa.. Ci definiamo le ‘dinosaure del web’, dopo 5 anni :))
    bellissimo post Giulia, lieve, generoso e sincero. Proprio come te!
    Hugs

    [Rispondi]

  29. kitty's kitchen said:

    ciao Juls!
    Anche io sono felicemente entrata in possesso del libro e i biscottini con la polenti li avevo adocchiati come must do! :)
    Vedo che il risultato testato da te è bellissimo in più immagino che adesso tutti i tuoi amici che annaugureranno casa non si faranno mancare te come ospite d’eccezione se porti queste delizie.

    [Rispondi]

  30. angela@momsinthecity said:

    bello il tuo post, il libro di Sigrid ho resistito solo una settimana prima di comprarlo! mille idee per natale, io di solito regalo biscotti di frolla con ricetta eccezionale, in scatola sempre diversa. L’anno scorso avevo aggiunto anche un CD registrato con una playlist da me composta di musiche natalizie. Molto gradito.
    Grazie per la info sul sito per le etichette!

    [Rispondi]

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>