skip to Main Content
Menù

Cominciamo ad entrare nello spirito del Natale con una parmigiana di zucca

Questo sarà il primo post a tema Natale, e ho l’impressione che quest’anno ce ne saranno diversi, sicuramente qualcuno in più rispetto allo scorso anno. Ancora prima di aprire la prima finestrina sul calendario dell’Avvento, quest’anno ho iniziato a sentire il Natale. Forse è stato colpa di un giro preventivo all’Ikea, dove ho respirato la prima aria natalizia, ho visto le prime lucine e decorazioni, ma soprattutto carta rossa e bianca, nastrini di corda perfetti per impacchettare i regali e candele bianche profumate.

Parmigiana di zucca

Adesso sto scrivendo questo post con la musica natalizia di sottofondo, un tè verde alla cannella e scorza d’arancia che ha un nome evocativo che lascia poco all’immaginazione – Christmas tea – e nel contempo sgranocchio biscottini al cioccolato e mandorle di cui vi parlerò presto. Anche quelli si collocano perfettamente nelle tradizioni natalizie di casa mia.

Parmigiana di zucca

Una delle cause di quest’aria natalizia che già si respira qui da me sono anche i film. Come in ogni altro ambito della mia vita, dalle aspirazioni di carriera alle fantasie romantiche, i film hanno fortemente influenzato le mie aspettative e il mio immaginario sul Natale.

Da ormai dieci anni Love Actually è il film che dà il via alla mia maratona natalizia, il primo film che guardo a cinque settimane da Natale, per rispettare le tempistiche date dalle storie che si intrecciano tra risate, canzoni perfette e un cast che include molti dei miei attori preferiti. Anche quest’anno la tradizione non si è smentita. Ho dato il via alle danze con il dvd di Love Actually e un piumone doppio sotto al quale scaldarsi, sognando la Londra del film. Il mio lato romantico esce fuori anche con L’amore non va in vacanza: lì nel film c’è il mio cottage da sogno in Inghilterra, alla fine di una strada di campagna con la siepe tutto intorno e la neve ad incorniciare il tetto.

A questo seguono Mamma ho perso l’aereo, immancabile nei giorni che precedono il Natale, mi fa tornare bambina e ogni volta mi diverte, proprio come la prima. Altro film di quando ero piccola che ha contribuito a farmi credere alla magia del Natale è Miracolo nella 34 strada. Immancabile poi qualche cartone animato natalizio, solitamente della Disney, e poi tutti i film che passano in tv, nuovi e vecchi, più o meno scontati, che mi aiutano ad entrare ancora di più nello spirito del Natale e che solitamente mi fanno scendere sempre una lacrimina di commozione.

Parmigiana di zucca  Parmigiana di zucca

Altro motivo di questo Natale in anticipo è la collaborazione con Ferrari, azienda nata nel 1823 nella Pianura Padana che ancora produce formaggi di ottima qualità. Mi hanno chiesto di preparare un menu per Natale: tre ricette semplici – antipasto, primo e secondo – filanti, gustose, veloci da realizzare, che vi permettano di mettere in tavola un pranzo natalizio anche se avete poco tempo a disposizione e se preferite dedicare invece le ore ad impacchettare i regali con cura di particolari… non so voi, ma ho già comprato le carte e i nastri, quest’anno andrò sul classico, i miei colori saranno rosso e bianco.

Oggi cominciamo con l’antipasto, una parmigiana di zucca. Tutti sapete che la parmigiana di melanzane è il mio piatto preferito. Se potessi lo mangerei tutto l’anno in barba alla stagionalità, lo ammetto. Bene, ho trovato un degno sostituto che non mi fa rimpiangere le melanzane, anzi!

La zucca cotta al forno è veloce da preparare e se la spennellate di olio extravergine di oliva diventerà croccante, conservando un interno morbido e dolce, proprio come le fette di melanzane che si friggono sul finire dell’estate. Poi si procede come per la più classica delle parmigiane: una buona salsa di pomodoro, mozzarella e cucchiaiate generose di parmigiano. Io ho usato il Gran mix classico Ferrari, che ha al suo interno ben 3 DOP: Grana Padano, Parmigiano Reggiano ed Emmentaler Svizzero. Fonde alla perfezione in questa parmigiana di zucca, filando morso dopo morso.

Per semplificare l’organizzazione del pranzo le piccole parmigiane possono essere preparate con calma il giorno precedente in cocottine monoporzione e riscaldate al momento di servirle: come nel caso della parmigiana classica o delle lasagne, il gusto e la consistenza ci guadagnano.

Parmigiana di zucca
Autore: 
Tipo di ricetta: Antipasto, Piatto Unico, Vegetariano
Cucina: italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Avrai bisogno di...
  • 600 g di zucca noce di burro
  • Farina per infarinare la zucca
  • Olio extravergine di oliva
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 1 spicchio di aglio
  • Sale
  • 250 g di mozzarella
  • 100 g di Gran mix Ferrari classico
Come si fa...
  1. Affetta la zucca sottilmente, infarinala e sistemala in un solo strato su una teglia da forno unta di olio extravergine di oliva. Condisci la zucca con un filo di olio extravergine di oliva, cospargilo uniformemente con un pennello e cuocila in forno caldo a 190°C per circa 35 minuti finché non diventa dorata.
  2. Nel frattempo prepara la salsa di pomodoro. Scalda un po' d'olio extravergine di oliva con uno spicchio di aglio e aggiungi la passata di pomodoro. Cuoci a fuoco basso per una decina di minuti e regola di sale.
  3. Adesso prepara le parmigiane di zucca. Puoi farle in 4 cocottine monoporzione o in una teglia grande.
  4. Fai tre stati di zucca, abbondante Gran mix Ferrari classico, mozzarella a pezzettini e qualche cucchiaio di salsa di pomodoro. Finisci con pomodoro, mozzarella e una generosa spolverata di parmigiano.
  5. Cuoci le parmigiane di zucca in forno caldo a 190°C per circa 30 minuti, finché non sono dorate. Servile calde e filanti.

Link love

Buon weekend e cominciate a respirare un po’ di aria natalizia! Che film scegliereste per cominciare a entrare nel mood giusto?

Sharing is caring:
This Post Has 20 Comments
  1. “Love Actually” piace tanto anche a me…quando lo dettero al cinema la prima volta, vivevo in Spagna…quindi lo vidi in lingua spagnola insieme ad un gruppo di amiche…ricordo ancora la bella serata. Buon inizio di atmosfera natalizia!

  2. Una rosa di film per Natale di tutto rispetto…..e queste cocottine alla zucca sono proprio una grande idea alternativa alla classica con le melanzane….Che bello…comincia il periodo credo più magico dell’anno…baci Giulia…

  3. Ma lo sai che “Miracolo nella 34 strada” l’ho visto all’aperto un paio di settimane fa a NYC??!? Avevano messo un mega schermo e un migliaio di poltroncine rosse con tanto di copertine. Freddissimo ma lovely! 🙂

    1. Non mi dire queste cose, non mi dire queste cose! già ti invidio un sacco – bonariamente si intende – poi mi dici anche questo, e ti vedo lì con la copertina in mezzo a migliaia di persone.. certo che gli americani ci sanno proprio fare, via, va detto.

  4. Ciao Giulia!

    quel cottage del film “l’amore non va in vacanza” me lo sogno pure iooooo!!!

    quanto è bello e romantico 🙂

    questa parmigiana fatta con la zucca la devo provare 🙂

    buon inizio dell’Avvento!

  5. Io ti ho “scoperta” per caso ma non riesco a smettere di leggere le tue ricette, il tuo blog , non riesco a smettere di guardare le tue foto che fanno ( da sole ) venire l’acquolina in bocca.. Insomma sei bravissima ! E stasera ho provato ( a 4 mani con mio marito ! ) a fare questa parmigiana.. bè è davvero buona..buonissima e molto semplice da fare! La prossima ricetta sarà probabilmente la pasta pasticciata ai carciofi visto che ne ho alcuni belli freschi in un bicchiere in attesa di essere cucinati! Gilda ( Firenze )

    1. Ciao Gilda, benarrivata qui allora! è un piacere leggere il tuo entusiasmo, è per questo che è bello avere un blog! felice che la parmigiana ti sia piaciuta! un abbraccio a Firenze

  6. Giuliaaaa!!! gli stessi film che ogni Natale guardiamo con la mia famiglia!!! Io avrei già iniziato questo fine settimana ma i miei figli non ne volevano sapere :-)…bhè io farei l’albero a novembre quindi quella malata sono io..lo so!
    Ho una bella zucca a casa e so già che fine farà stasera! grazie ! baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca