skip to Main Content
Menù

L’unico dessert che vorrete quest’estate

Ho preso la buona decisione di vivere l’estate alle mie condizioni. Niente trucco, abiti di lino leggeri e ampi, che sicuramente non esaltano la mia figura, ma mi aiutano a stare fresca e a sentirmi costantemente in vacanza, anche se sono in realtà a sudare in cucina, arrostendo un pollo per un servizio autunnale.

Ho anche avuto la brillante idea di intraprendere il percorso di una nuova dieta, una seria, seguita da una professionista. Se fossi stata più saggia forse l’avrei iniziata nei mesi invernali, così da arrivare all’estate e sorprendere tutti con un corpo da spiaggia. Dal momento, però, che un corpo da spiaggia è semplicemente un corpo, almeno nel mio modo di vedere, perché tutti dovrebbero avere il diritto di sentirsi a proprio agio in costume in riva al mare, ho optato per l’estate, perché è ora che ho maggiormente bisogno di una guida per destreggiarmi tra i miei desideri di gelato e tutti gli avanzi dei corsi di cucina. Quasi un anno fa ho scoperto di avere una resistenza all’insulina, e mi è sembrato giusto iniziare a fare qualcosa di serio, con una ritrovata motivazione, proprio in questa stagione di cambiamento.

Nella stagione più impegnativa, con il calendario costellato di corsi di cucina, ho anche deciso che era giunto il momento di dedicare parte delle mie giornate alla mia formazione, investendo in nuovi libri e corsi on line. Le lunghe ore di luce dell’estate  mi fanno sentire come wonder woman e mi fanno fare l’errore di sopravvalutare il mio tempo e le mie forze, e va a finire che la sera mi addormento mentre leggo o manco clamorosamente le scadenze che mi sono auto imposta per un nuovo post sul blog.

Frutta grigliata

Stiamo già lavorando a nuovi entusiasmanti workshop per l’autunno che ci porteranno a Roma, Milano e in Inghilterra. A ottobre ospiteremo il workshop di food styling e photography di Hélène and Tami e la terza edizione del Creative Gathering, che è andato sold out in pochissime settimane.

Da una parte son già qui che aspetto a braccia aperte l’autunno, attendo il momento in cui potrò preparare i funghi con la nepitella e il risotto con la zucca e in cui potrò rimettermi il mio cappotto color senape, augurandomi di riuscire di nuovo a chiuderlo dopo qualche mese di dieta. Attendo il caldo abbraccio di una tazza di caffè tostato di mattina. Mi manca il fruscio delle foglie secche sotto ai piedi quando cammino con Noa lungo la nostra strada preferita, il pizzicorino dell’olio nuovo sulla lingua e i pomeriggi di domenica più lenti con un libro da leggere e un plaid sui piedi. Mi manca poter disporre del mio tempo, passare una giornata intera a scrivere in pigiama con le tazze di tè che si accumulano sul tavolo.

Noa and Tommy

D’altra parte, però, sono aggrappata all’estate, a luglio, il mio mese, che concentra in pochi giorni il mio compleanno (quest’anno sono trentasei) e il nostro anniversario (quattro anni insieme, vi rendete conto?). Ho intenzione di utilizzare ogni singolo giorno di questa stagione di cambiamento per progredire nel mio progetto di pulizia, alleggerimento e chiarezza mentale. Spero di raggiungere un nuovo modo di approcciarmi ai social media, al lavoro, alla scrittura, alla fotografia, alle relazioni, agli obiettivi personali e professionali e alle mie aspettative.

Ho inaugurato questo nuovo periodo di chiarezza mentale con un progetto pratico che mi ha portata a far pulizia in dispensa. La conseguenza di questo è stata anche un ripensamento dei miei menù, tanto per lezioni di cucina quanto per pranzi e cene con amici e familiari. Le restrizioni mi hanno portato nuove idee e creatività in cucina.

Frutta grigliata con il gelato

Ecco quando ho iniziato a preparare la frutta grigliata come dessert.

È essenziale, senza tempo e versatile. Racconta di sere estive e di brezze che profumano di pini e di erba medica, di frutta maturata al sole e polpa succosa. È una ricetta veloce e semplice, che accontenta tutti. Vi ritroverete al mercato a riempire buste di pesche e albicocche, sperando segretamente che i vostri amici si presentino a casa inaspettatamente solo per poter dire: dai, rimanete, preparo qualcosa al volo per cena, per poi giocare il vostro asso nella manica e portare in tavola un piatto di frutta grigliata, lucido di miele.

Scegliete frutta matura di stagione e mirate alla varietà per avere colori, sapori e consistenza diverse. Le pesche bianche e le nettarine, le albicocche, le susine gialle e rosse… vanno tutte bene, con le pesche gialle come mia prima scelta, perché bastano pochi minuti su una griglia caldissima per cuocerle alla perfezione, creando linee nette bruciacchiate e caramellate che restituiscono una sensazione di marmellata e di affumicato.  

Servite la frutta grigliata bagnata con uno sciroppo di miele alla vaniglia e rosmarino. Aggiungete anche una pallina del vostro gelato preferito o un cucchiaio di ricotta freschissima, spolverata di cannella.

5.0 from 1 reviews
Frutta grigliata con sciroppo al miele, rosmarino e vaniglia
Autore: 
Tipo di ricetta: Dessert
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Avrai bisogno di...
  • 1 pesca gialla
  • 1 pesca bianca
  • 1 pesca nettarina
  • 2 albicocche
  • 2 susine
  • 2 cucchiai di miele dal sapore delicato
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 goccia di essenza di vaniglia
  • Gelato o ricotta freschissima per accompagnare la frutta
Come si fa...
  1. Lavate la frutta e tagliatela a metà, poi togliete il nocciolo. Tagliate a spicchi qualche metà della frutta.
  2. Grigliate la frutta su una padella ben calda fino a caramellarla qua e là.
  3. Ora viene il divertimento. Potete servire la frutta direttamente così com'è, con un filo di miele, o aggiungere un tocco più particolare.
  4. Preparate uno sciroppo raccogliendo in un pentolino il miele, il rosmarino e l'essenza di vaniglia. Scaldatelo a fuoco basso finché non comincia a sobbollire e non diventa uno sciroppo denso e ambrato.
  5. Versatelo sulla frutta e servitela da sola o con una pallina di gelato o un cucchiaio di ricotta freschissima, spolverata di cannella.

Frutta grigliata con la ricotta

La Cucina dei Mercati in Toscana va a Roma

Il 20 settembre io e Tommaso saremo a Roma alla Latteria Studio, un luogo che sogno di visitare da tantissimi mesi, per un corso di cucina completamente dedicato a La Cucina dei Mercati in Toscana, con un menu di ricette del Chianti, della Val d’Orcia e di Siena. Qui trovate tutte le informazioni. Per iscrivervi mandateci un’email a info[@]julskitchen.com.

Food Styling, Photography & Cooking Workshop, 7-11 Ottobre 2017

La fotografa Hélène Dujardin, la food stylist Tami Hardeman e l’autrice di libri di cucina Giulia Scarpaleggia vi aspettano per un workshop in Toscana dal 7 all’11 Ottobre. Il workshop di tre giorni sarà ospitato presso Tenuta Mensanello e sarà orientato all’esplorazione del cibo e della cultura della Toscana, alla food photography, al food styling, al prop styling e a tantissima pratica.

Hélène e Tami condivideranno con i partecipanti i loro processi di composizione e styling, dalla scelta delle lenti migliori per certi scatti a come organizzare un set, gli ingredienti e la composizione per scattare la miglior fotografia. Ogni giorno sarà ricco di esercitazioni pratiche, dimostrazioni e supporto da parte delle insegnanti. Avremo anche l’occasione di esplorare il meglio della zona con una cena a Siena, una visita a un piccolo caseificio a conduzione familiare e al mercato locale. Giulia accoglierà il gruppo nel suo studio per una lezione di cucina a base di ingredienti locali e di stagione.

Tutte le informazioni qui.

Sharing is caring:
This Post Has 4 Comments
  1. Semplicemente meravigliosa. Che dire di più? E se provassi a usare la lavanda per aromatizzare il miele? Ho colto le spighe proprio in questi giorni, si potrà fare?

    1. Direi che è meglio farle all’ultimo, in caso puoi già preparare la frutta e bagnarla con un po’ di limone per non farla annerire, ma credo sia meglio farla all’ultimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca