La crostata di frolla integrale con marmellata di limoni. Ci ho messo un po’ ad innamorarmi delle crostate…

Crostata integrale con marmellata di limoniCi ho messo un po’ ad innamorarmi delle crostate. Ho avuto i miei colpi di fulmine, i miei flirt passeggeri e le mie storie d’amore a lunga durata come capita a tutti, soprattutto a chi è goloso e non sa mai dire di no al dolce. Ho avuto amori estivi con il tartufo bianco affogato al caffè, cotte adolescenziali per il cheesecake ai frutti di bosco e ricordi di idilli fanciulleschi con il rotolino di pan di Spagna ripieno di crema o cioccolato.

Crescendo, soprattutto durante i primi mesi di vita del blog, avevo giurato amore eterno a muffin e cupcake. Ma anche questa fase è passata, lasciando in ricordo una scatola di legno piena di pirottini di carta colorati. Forse la mia storia d’amore più duratura è quella con il quattro quarti, un rapporto che non mi stanca, mi sorprende e mi diverte, un porto sicuro dove tornare dopo sperimentazioni più audaci.

La crostata ha impiegato tempo e tentativi, tanti, molti dei quali andati a vuoto, per entrare nel mio cuore. Però adesso ha un posto speciale e nessun altro dolce potrà rubarglielo.

Crostata integrale con marmellata di limoni

La crostata è un dolce che richiede la domenica mattina, un tavolo di marmo attorno al quale sedersi per un caffè, ore che scorrono lente in progetti paralleli, chiacchiere leggere da un capo all’altro della stanza. La domenica è un giorno di riposo, da vivere il più possibile off line, sconnessi da un mondo virtuale nel quale per tutta la settimana ti trovi perfettamente a tuo agio ma che diventa improvvisamente stretto quando puoi guardarti occhi negli occhi.

La crostata vuole proprio la domenica mattina, una connessione speciale con gli ingredienti impastati quel tanto che basta a renderli malleabili, facili da stendere. La crostata ti fa dimenticare le tue scelte oculate della settimana, ed è con un piacere sottile che fai ammorbidire lentamente, a temperatura ambiente, un panetto di burro intero, pregustandone già l’odore inconfondibile che ti resterà sulle mani per tutto il pomeriggio.

Crostata integrale con marmellata di limoni

Per fare la crostata devi andare in dispensa, o aprire l’armadietto delle marmellate, e scorrere tra i barattoli allineati finché non trovi quello che fa per te. Se non vedi l’ora che arrivi la primavera andrai senza esitazione su uno dei pochi e preziosi barattoli di marmellata di fragole, leggermente profumati di vaniglia. Se l’estate è per te la regina delle stagioni potrai aprire un barattolo di marmellata di pesche gialle, dolci come il miele, o ancora meglio un barattolo di quelli scuri, tradizionali, di marmellata di more.

Alla fine dell’inverno però la maggior parte dello spazio della dispensa è occupato dai barattoli di marmellate di arance amare e di limoni. Sono lì per portare verso la bella stagione il ricordo dell’odore di agrumi misto a quello del camino acceso, ma anche per conservare tutto il loro sapore per farne crostate e torte. Vivono anche per i piaceri semplici, per goderne a colazione, spalmandole generosamente su una fetta di pane tostato caldo, con il burro che si scioglie appena.

Crostata integrale con marmellata di limoni  Crostata integrale con marmellata di limoni

La crostata è un dolce semplice, non richiede strumenti particolari o chissà quali abilità. Ma è divertente cercare di complicarla, guardare smarriti i tagliabiscotti per chiedere consiglio su come decorarla, chiedere l’aiuto di un altro paio di mani per sollevare delicatamente la frolla e tagliarla dentro allo stampo. Sarà una sensazione o un’idea mia, ma credo che questa crostata fatta a quattro mani sia la migliore che abbia fatto finora…

5.0 from 3 reviews
La crostata di frolla integrale con marmellata di limoni
Autore: 
Tipo di ricetta: Dolce
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 2 crostate da 15 cm di diametro
 
Avrai bisogno di...
  • 125 g di zucchero di canna integrale
  • 175 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 tuorli
  • 150 g di farina 00
  • 125 g di farina integrale
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza grattata di 1 limone non trattato
  • 2 barattoli da 250 g di marmellata di limoni
Come si fa...
  1. Impasta il burro a temperatura ambiente con lo zucchero di canna, sbriciolandoli con la punta delle dita. Quando sono ben amalgamati aggiungi i tuorli e impasta ancora, qual tanto che basta a rendere tutto omogeneo.
  2. Unisci a questo punto le farine, un pizzico di sale e la scorza grattata del limone. Impasta velocemente tutti gli ingredienti con le punta delle dita. Quando hanno la consistenza di briciole di pane cerca di compattare il tutto, forma una palla di impasto, schiacciala leggermente e mettila in frigo per qualche ora.
  3. Dopo qualche ora, o anche il giorno successivo, togli la pastafrolla dal frigo, spezzettala e lavorala di nuovo con le mani per ammorbidirla, poi stendila con il matterello in uno spessore di 5 mm. Imburra una teglia rotonda da 15 cm e rivestila con la frolla, ricoprila generosamente di marmellata di limoni e poi decorala come più ti piace.
  4. Cuoci la crostata in forno caldo a 180°C per circa 25 - 30 minuti, finché non sarà dorata. Lasciala raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo.

 

Link love

  • La marmellata di limoni l’ho fatta seguendo questa ricetta: spiegazioni chiare, risultato eccellente.
  • Per me la regina indiscussa delle crostate è lei, Annalisa di In cucina con me. Ogni volta mi incanto a guardare le decorazioni di pasta frolla che fa, vera arte.
Share Button

Comments

  1. Eli says

    Anche a me capita di avere i “periodi”: ti fissi su una ricetta e le provi tutte per trovare quella perfetta!! Adesso per esempio sono nel momento “marmellate”: chissà che quella di limoni non sia la prossima?? :D

  2. says

    Giulia sei dolcissima….ed è bello come racconti del tuo amore…e per me che sono una straromantica ammetto che questa e’ la tua costata più speciale…e te lo dice chi della tua folla storica ne abbia fatto un cult della propria cucina…e ci fa anche la tastiera napoletana…;-)bacioni

  3. says

    Mamma mia, grazie del complimento davvero! Ricambio dicendoti che io invece mi incanto a leggere i tuoi post, le parole che usi per descrivere gli attimi che vivi sono sempre meravigliose! ;-*

  4. maria says

    Salve,innanzitutto complimenti per il blog.Scusami ma ti volevo chiedere,a proposito della crostata con marmellata di lmoni,se fosse possibile,secondo te,sostituirla con lemon curd.Grazie mille.

  5. says

    no, ma a parte il sapore che si intuisce essere stordente, per favore mi spieghi passo passo come hai fatto a fare quella corona di frolla intorno, una volta spalmata la marmellata??

    • says

      eheheh, c’è il trucco. Stendi la frolla e con una teglietta più piccola ritagli un buco, una finestrella praticamente. Poi alzi la frolla e la metti sopra alla crostata centrando il buco e poi togli l’eccesso!

  6. sam sam says

    L’ho fatta ieri , ma non avevo la marmellata di limoni e ho messo quella di arance.
    è venuta molto buona!
    grazie per la ricetta, riproverò con la marmallata di limoni!

  7. Francesca says

    Scusa la domanda da “imbranata”, ma come fai a fare la crostata senza carta forno? Io imburro e imburro la teglia come una disperata, ma mi si attacca sempre!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Dai un voto a questa ricetta: