Menu

Meringata al fondente

img 038

Torniamo per un momento al primo maggio.

Avevo a pranzo delle amiche di mia nonna simpaticissime, donne di enorme cultura, di memoria lunga e di notevole esperienza di vita, che sanno incantarti per come raccontano anche i fatti più semplici della vita, appassionate di arte, di natura e di buona cucina. Volevo ringraziarle della loro visita con una torta solare e primaverile che concludesse un pranzetto toscano… pensavo ad una crostata con le fragole, quando mi sono ricordata che Grazia è allergica alle fragole!

Peccato avessi già fatto la base di pate sucrée… per fortuna ho rimediato con 2 tavolette di cioccolata fondente, ultimo guizzo invernale. Credo che poi dopo questa torta archivierò il cioccolato fino al prossimo autunno.

Meringata al fondente
Autore: 
Tipo di ricetta: Dolce
 
Avrai bisogno di...
Ingredienti per la pate sucrée (di Maxine Clark):
  • farina, 200 g
  • zucchero semolato, 75 g
  • burro, 75 g (a tocchetti a temperatura ambiente)
  • tuorli d'uovo, 2
  • sale, 1 pizzico
  • vanillina, 1 cucchiaio
  • acqua fredda, 2-3 cucchiai
Ingredienti per la crema al fondente:
  • cioccolato fondente, 400 g
  • latte, 150 ml
  • burro, 30 g
Ingredienti per la meringa:
  • albumi, 2
  • zucchero semolato, 3 cucchiai
  • succo di limone, 2 gocce
Come si fa...
Preparazione della base
  1. In una ciotola capiente o su una spianatoia metti farina, sale e zucchero a fontana.
  2. Metti nel centro il burro, i tuorli e la vaniglia. Con le dita lavora uovo e burro insieme fino a che non sembrano uova strapazzate (la ricetta dice così e rende bene l'idea!). Piano piano, con una paletta o la lama piatta di un coltello (o a mano se vuoi fare alla svelta come ho fatto io) butta la farina sulle uova fino a che non si amalgama. Alla fine versa 2 - 3 cucchiai di acqua e impasta velocemente, forma una palla, avvolgi nella pellicola e metti in frigo per mezz'ora.
  3. Quando si è compattata, riprendila, stendila con un mattarello aiutandoti con un po' di farina e fodera una tortiera dal bordo basso di circa 26 cm di diametro.
  4. Bucherella con la forchetta, copri con un foglio di carta da forno e dei fagioli e cuoci per 15 - 20 minuti in forno caldo a 190°C. Togli dal forno e passa a preparare la crema al fondente.
Il ripieno
  1. Semplicissimo! A bagnomaria fai sciogliere il cioccolato fondente con il latte e il burro e mescola bene fino a che il composto non diventa lucido e liscio. Versalo nel guscio. Ora non rimane che ultimare la torta con la meringa.
La meringa
  1. Ti ricordi quei 2 albumi rimasti soli soletti dopo che hai fatto la pate sucrée? Bene, prendili, metti un goccio di limone e comincia a montarli con le fruste fino a che non diventano belli sodi, compatti e bianchi, quindi per almeno 5 minuti. A questo punto, sempre montando con le fruste, aggiungi progressivamente lo zucchero e continua a montare fino a che la meringa non è bianchissima, lucida e luminosa. Versala sulla torta e sistemala come vuoi: io ho preferito metterla un po' a casaccio al centro, mi piaceva il tocco umano e grezzo, molto 'vero' che dava alla torta.
  2. Inforna nuovamente in forno caldo a 200°C per 15 minuti o finché la meringa non diventa dorata in qualche punto ed è ferma.
  3. Lascia raffreddare prima di servire.

Per essere una torta nata sull’improvvisazione e pescando a casaccio da diverse ricette non era per niente male: forse la meringa doveva cuocere meglio, ma dolce e avvolgente com’era si sposava bene con la crema forte e amara al fondente.


Sharing is caring:

This Post Has 30 Comments

  1. Scommetto che le signore erano contente, eh?!
    Hai fatto una meraviglia… Sei proprio brava Juls!
    Bella l’immagine del ritrovo di quelle signore… La prossima volta posso partecipare anch’io???
    Baci!

  2. …per una torta così potrei uccidere!!! Cioccolato e meringa…le cose che adoro di più in assoluto..del settore dessert.

  3. Lo sai, io per i dolci sono negato…. Ma con le tue dettagliatissime spiegazioni penso proprio che ricomincero’ a provarci. Oddio, non questo fine settimana, perche’ ho a pranzo la sorella di mia moglie e suo marito, che fino a qualche anno fa avevano la migliore pasticceria di Castiglione della Pescaia, ci venivano anche da Grosseto. Ora loro sono in pensione, ma sono ancora tosti! Certo, mi piacerebbe stupirli con questa tua torta, ma aspettero’ di averla provata bene. In ogni caso: COMPLIMENTI ! (notato il maiuscolo?)

  4. @ Caro: potremmo anche pensare di incontrarci, è tanto che ci penso a fare un minimeeting! Poi vedo che abbiamo la stessa ‘indole’, ci piace cavalcare le onde dei ricordi, sarebbe interessante.

    @ Lally: Là… scandalosa… e i profiteroles dove li metti? e i macaron? e il gelato? naaa, ti cnosco mascherina!!

    @ CorradoT: sono lusingata, e lo dico sinceramente. Mi hai fatto proprio un bel complimento e me lo rileggo per ‘gasarmi’ un po’, eh eh! La pasticceria di Castiglione? dove? quando ero piccola andavo al mare tutti gli agosti a Riva del Sole, e la sera c’era sempre la passeggiata in paese coi miei genitori. Che ricordi meravigliosi che ho delle vacanze al mare lì!

  5. Ma è fantastica questa meringa! eh…al cioccolato proprio non si resiste!!una fettina anche per noi allora….e poi basta cioccolato 😉
    bacioni

  6. Juls cara tu mi vuoi male!! Ma è meravigliosa sta torta, degna di una Nigella nel pieno delle sue forze, immagino che le signore si siano leccate i baffi!! la prossima volta posso venire anche io??ma sul serio lasci il cioccolato d’estate??va che lui si offende e poi non ti parla più!!davvero bravissima complimenti!!

  7. Juls, era sulla parallela al lungomare, praticamente sul retro del palazzo del comune. Si riconosceva dalla fila fuori. Erano aperti dalle 7 alle 2 di notte. Domenica provero’ a chiedere qualche ricetta, ma sono ancora gelosi….

    PS – Passa da me, c’e’ una ricettina che sa di caldo, di sole, di mare…

  8. Chissà come hanno gradito eh!? Non avevo mai visto questo tipo di torta con la meringa sopra rono rimasta a bocca aperta… Che golosità! Brava brava e ancora brava!

  9. Mai le mie meringate sono venute buone! ;-(
    E la crema al fondente… strabuona!!!
    Bella Bella questa crostata, mi piace un sacco!
    Bacini
    Pati

  10. Juls, che ricetta fantastica, la devo copiare per la mia metà che adora il cioccolato fondente. Forte la storia del pranzo per le amiche della nonna!

  11. Cara Jul la tua crostata è invitantissima, ma una volta ho fatto la frutta con la meringata come la tua e nessuno a casa l’ha mangiata perché si sentiva troppo forte il sapore degli albumi ed erano freschissimi! Succede anchea te, o sono stata sfortunata o ancora ho fatto qualcosa che non dovevo?

  12. juls!!!!!!!!!
    non mi dire che per assaggiare questa favolosa torta mi tocca aspettare il prossimo inverno….. (mi archivi il cioccolato???? naaaaaaa)
    SEI BRAVISSIMAAAAA
    zephir

  13. @ Betti: anche io, anche io! A braccetto, per mano, abbracciate…

    @ Manu e Silvia: ok, poi basta!! Sì sì

    @ Mary: grazie!

    @ Nicole: grrrraaaazie! Vieni vieni, più siamo meglio è, così le fette di torta sono più fine e non ingrasso, eh eh! Diciamo che il mio è un proponimento, poi ci sta che possa ricadere in tentazione…

    @ CorradoT: corro a vedere!

    @ Elisa: grazie, grazie e ancora grazie! Ti dirò che era la seconda volta che la facevo, quindi anche per me una novità!

    @ S.Stockwell: I will, promise! Thank you!

    @ Micaela: lasciamo stare la fame da dieta, va… =)

    @ Sciopina: eh eh, in effetti…

    @ Pati: anche per me è stata la prima volta che è venuta bene, la volta scorsa.. esperimento fallito, sigh!

    @ Marina: grazie! Le nonne son fortissime!

    @ Mirtilla: merci merci!

  14. @ Katty: attentato riuscito anche alla mia, sigh!

    @ Fantasie: guarda.. per me è stato merito del fondente, che ha smorzato molto il sapore degli albumi. Ti faccio un esempio: il giorno dopo ho replicato con crema all’arancio, invece che crema al cioccolato fondente, e si avvertiva più forte il sapore degli albumi. Quindi forse con la frutta è successo uguale!

    @ Federica: grazie mille!

    @ Anto: ci credi te? Io sempre meno… comunque, se me la richiedi, può essere, eh eh!

    @ Minnie: povero monitor!

  15. Mi sto mangiando con gli occhi quello strato di meringa!!!!

    rispondo di qua al tuo commento lasciato da me: vuoi conoscere gli amici che ci hanno dato le fragole??? le fragole ce le ha date mia suocera… se vuoi te la presento e te la regalo….grrrrrrrr!!!!!

  16. Mamma-mamma-mamma che buona!

    Grazie per le tue visitine, perora sono molto prolifica perché sono “costretta” a preparare tanti piatti per tante cene.
    🙂

  17. Santo cielo, che immensa goduria! A me la cioccolata piace nera, amara, fondentissima e il colore della farcitura di questa crostata mi manda in sollucchero!

  18. OHHHH BADA DI PORTARLA LUNEDI’ A LAVORO ALMENO UN PEZZETTINO…. (SI ACCETTANO ANCHE GLI AVANZI DELLA DOMENICA)PERCHE’ QUI SOLO FOTO…..
    ROMI E BA

  19. Anche senza fragole questa torta dev’essere stata un piú che gradito presente!
    Bella bella bella, ho voglia di sbranarla.
    Buon weekend!
    m.

  20. Ciao Juls, complimenti per il bel blog, pieno di spunti interessanti ! Ti verrò a trovare spesso, ora che ti ho scoperta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Cerca