skip to Main Content
Menù

Muffin di grano saraceno

Potete dire quello che volete, che in estate è un sacrilegio accendere il forno, che è la stagione dei gelati, delle granite e degli aperitivi al tramonto sulla terrazza del mare, con i piedi ancora sporchi di sabbia. Ma prendiamo la vita classica, di chi nella realtà ancora tutti i giorni si alza, lascia un letto che è già caldo e va in ufficio.

Mettiamo anche che l’ufficio non abbia l’aria condizionata e che il tuo compagno più fedele sia una bottiglia di tè verde al gelsomino fresco e dissetante. Mettiamo che il parcheggio sia sì sempre libero, ma impietosamente al sole, dalla mattina alla sera. Ecco, vogliamo privare una ragazza anche di una delle poche consolazioni che le restano?

Perché, se potessi, davvero sceglierei una vita fatta di spiaggia, camicioni di lino fresco e insalate di pomodori dell’orto, ma al momento le vacanze sono ancora un pochino lontane, sebbene si intravedano all’orizzonte, e quindi imperterrita proseguo nelle mie abitudini, una tra tante quella di accendere il forno e prepararsi i muffin per la colazione del giorno dopo, per cominciare la giornata con una nota positiva, e sana.

Vi racconto ancora una volta una ricetta di Marco Bianchi, già presentata anche da Sandra, sfornata in forma mini anziché plumcake, più pratico per la colazione e per portare in ufficio avvolto in un tovagliolino, così da far compagnia alla bottiglia di tè verde!

E’ anche una ricetta gluten free, proprio per l’uso della farina di grano saraceno, che di per sé ha un buon sapore rustico, vero, di nocciole tostate… solo un’accortezza se li preparate per persone celiache: cercate anche il lievito adatto, io l’ho trovato facilmente al supermercato, così siete sicuri al 100%.

MUFFIN DI GRANO SARACENO

Ricetta di Marco Bianchi, tratta da I magnifici 20

Ingredienti:

  • 1 vasetto di yogurt magro bianco
  • 3 bicchierini di farina di grano saraceno
  • 2 bicchierini di zucchero integrale di canna
  • 2 albumi
  • 1/2 bicchierino di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di 1 limone bio
  • marmellata di mirtilli, lamponi (rigorosamente senza zucchero aggiunto)
  • miele
  • crema al cacao amaro, frutta secca (facoltativi)

Procedimento

  1. In una terrina versate un bicchierino di yogurt bianco; usate lo stesso bicchierino come misurino per gli altri ingredienti che andrete ad aggiungere.
  2. Cominciate con la farina, lo zucchero e il lievito. Mescolateli. A parte montate a neve gli albumi, poi aggiungeteli alla miscela, e unite infine la scorza del limone, che avrete grattugiato evitando la parte bianca, e il 1/2 bicchierino d’olio.
  3. Versate il composto in uno stampo da plumcake rivestito con carta da forno e fate cuocere in forno già caldo a 180 °C per 35-40 minuti. Io ho usato invece degli stampini da minimuffin foderati con i pirottini di carta e li ho cotti per circa 20 minuti.
  4. Lasciate raffreddare e guarnite a piacere con marmellata di mirtilli, miele o crema al cacao. Se avete optato per la frutta secca, allora aggiungetela all’impasto prima di versarlo nello stampo. Io ho usato il miele, che ha lucidato la superficie dei muffin rendendoli ancora più appetibili.

Perchè fa bene?
Il grano saraceno è privo di glutine e le sue origini risalgono alla Mesopotamia: è ricco di lisina, vitamina P ed è considerato un vero e proprio tonificante. Oltre ad agire come fluidificante del sangue, è ottimo per la salute dell’intestino, perché permette di ridimensionare gli intestini troppo «espansi» e rilassati.

Buon fine settimana a tutti, godetevi questa meravigliosa estate, il mare, la spiaggia, la montagna, il lago, la città, il paese o anche solo casa vostra, come farò io!

Sharing is caring:
This Post Has 51 Comments
  1. Anche tu di muffin oggi 🙂 …pure io ma di banane e cocco. Ho acceso il forno la mattina presto con l’aria fresca e fortunatamente oggi piove e c’è un bel vento. Devo ancora provare la farina di grano saraceno, magari li preparo per la mia nonna che è celiaca…ma golosa ;).

    1. banana e cocco, che buona idea! ora c’è di nuovo fresco fuori, non ti dico la voglia che mi hai messo di provarli! questi per la nonna son perfetti… è un gusto che alle nonne piace, ricorda i dolci rustici di una volta, la mia ha detto che erano buoni!

  2. Che buoni questi muffins. E con un bel bicchiere di latte freddo sarebbero perfetti in questo momento! 🙂

    C’é in corso un Giveaway da me, passa pure se ti va per partecipare e vincere forse delle dolcezze belghe!! Buonissimo week-end!! 🙂

  3. Ecco almeno ci sei tu che pensi ancora a noi comuni mortali che ancora siamo qui a lavorare per un altro mese almeno! 🙂
    Io questi muffin li vedo adattissimi ad una colazione buona e sana per non perdere le buone abitudini.
    Buon weekend!

  4. Mi ero ripromessa di non accedere più il forno, ma ieri sera non ho resistito e ho fatto una tortina! ottimi questi muffins e mi sembrano anche poco calorici! Buon fine settimana

  5. sinceramente la terrazza al mare non ce l’ho, non sono una da aperitivi e in questi giorni non sto tornando a casa con la sabbia tra le dita dei piedi. Ahimè. Perciò, i tuoi muffins vanno benissimo e non me ne voglio assolutamente privare. Se no cosa mi rimane, me lo spieghi????!!

  6. Hai rispecchiato in pieno il mio pensiero: è vero che è estate, che si sognano granite e insalatone consumate su una terrazza a picco sul mare, ma chi lavora in ufficio deve fare i conti con una realtà molto diversa, che si interrompe per 3-4 settimane l’anno.. e il resto dell’estate come lo sfanghiamo senza un vassoio di dolcetti?

  7. …come ti capisco Giulia!!!
    limitare l’uso del forno (e di conseguenza la cottura di torte, muffin e biscottini!) è una delle cose che mi pesano di più in questa stagione!!! 🙁
    non vedo l’ora di trasferirmi sui monti per qualche settimana e poter così testare un po’ di ricette in arretrato senza squagliarmi!!! 😀
    questa sarà di sicuro una di quelle!!

    1. oh che meraviglia una pausa sui monti! sai che dolci, poi magari coi frutti di bosco, il miele buono, il burro fresco… non mi ci far pensare, va, che è meglio!

  8. Qui fa un freddo che il forno lo accendo volentieri. E questi muffin ora sarebbero perfetti per la colazione. Devo finalmente riprendere la farina di grano saraceno.
    Baci

  9. Ho un debole per la farina di grano saraceno.. questi muffin li adoro già!
    Il tuo blog è bellissimo… non so perchè non passo di qui più spesso…
    buona domenica
    Fico&Uva

  10. Mmmh, mi piacciono proprio! Leggeri e sani, con il tocco rustico e tostano di questa farina, che anche io adoro utilizzare per dare una marcia in più ad alcune preparazioni 🙂
    Condivido l’idea del “ok, fa caldo, ma io colazione col gelato non la faccio!” 😉
    Un bacione!

    Agnese

  11. sempre io: cmq, tanto per non sbagliare e protestare silenziosamente, la sottoscritta, un tantinello degagé, questi giorni si reca al lavoro con i suddetti vestitini di lino bianco… come allenamento (anche perchè pure le mie di ferie sono ben lontane ancora… :))…

  12. sempre-sempre io (e per fortuna che ti si è addormentato il server, sennò ti trovavi 12 commenti passo-passo ;-P): fatti, adesso mi manca solo uan cosa (oltre a papparmeli).

    1. Rossella mi fai scompisciare dalle risate, hahahah! e menomale il server era momentaneamente addormentato – mi piace pensarla così, più che immaginarmi i computeroni di TopHost che mi mettono i bastoni tra le ruote! – se no chissà quanti commenti, hahahaha!
      cmq quei pirottini sono made in etsy, sempre sia lodato!! mo io aspetto solo il tuo giudizio!!

  13. Oggi mi rimetto in pari con i tuoi post. Visto che qui c’è calma piatta e non ho mai tempo di godermi le tue pagine come vorrei. Insomma, questo grano saraceno è un portento. Mi piace per il suo sapore “rumentoso” (v. rumenta – vocabolario Antoniano – fibra, verdura, qualcosa che fa bene ma che generalmente viene scansato per qualcosa di più “spaccafegato”), e mi ricorda le cene montanare. E questi muffin hanno un colore così bello e caramelloso, che vorrei provarli subito. Devo prendere anche io l’abitudine di accendere il forno la sera per la colazione del giorno dopo. Forse chissà, un giorno ci riesco. Se non si ribella e mi da una sportellata! Un bacione, Pat

    1. atenzione alle sportellate del forno, non fanno bene alla salute! mi segno al parola rumentosa, descrive bene il grano saraceno e tutte quelle altre cose che fanno bene e che mi piacciono sempre di più!

  14. Ho amato questi muffin a prima vista e me ne sono innamorata al primo morso. Non ho fatto in tempo a fotografarli!

    Io sono costretta per natura a fare dolci gluten free, dato che sono celiaca. Un problema che è diventato una fonte di creatività.

    Se vuoi passare a trovarmi sono Arianna di Con le Mani nel Sacher

    Complimenti per il tuo bellissimo sito.

    Arianna

    1. tante volte quello che passa dal piatto alla bocca senza passare dal seto fotografico è quello che più varrebbe la pena di immortalare, ehehe!
      Grazie per i complimenti, passo a trovarti e vedere cosa ti inventi!
      Ciao

  15. Ciao ho i muffins nel forno. Ho sostituito 2 bicchieri di grano saraceno cn 2 di crusca avena ma il profumo é ottimo:D decorazione color Tiffany in frigo e non vedo l’ora di fare merenda 😀 poi oggi la pioggia concilia sia il forno che i dolci :D. Grazie x la ricetta 😉 appena posto la foto ti avviso. Alla prox ciao Gray

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca