Menu
Le Mie Mani Sono Cambiate. Melanzane Ripiene

Le mie mani sono cambiate. Melanzane ripiene

Sono orgogliosa di come le mie mani appaiono ora. Da giovane avevo mani piccole e delicate. Nonno Remigio mi diceva sempre: guarda che manine! Queste sono mani che studiano, non hanno mai lavorato. Nonno aveva lavorato per tutta la vita come muratore e, una volta andato in pensione, passava le giornate nella suo pezzettino di terra appena fuori le mura di…

Read More
Lo Studio, La Cucina Bertazzoni E Le Lasagne Di Nonna

Lo Studio, la cucina Bertazzoni e le lasagne di nonna

Era più o meno questo periodo dell'anno. Lo scorso dicembre abbiamo iniziato a scarabocchiare il progetto di uno studio su un pezzo di carta gialla durante una cena in una trattoria locale. Non abbiamo prestato molta attenzione né al cibo né ai tavoli chiassosi accanto a noi. Eravamo concentrati su un sogno, o meglio, su un progetto. Aveva infatti misure, stime di costi, un calendario di…

Read More
Il Sartù Di Riso, Ovvero La Scatola Delle Meraviglie

Il sartù di riso, ovvero la scatola delle meraviglie

Ah, ma è una strada importante, una strada di lusso, disse mamma. Non mi ricordo nemmeno quale fosse l'indirizzo preciso, ma sono sicura che questa fu la sua risposta. Questa è più o meno la sua reazione ogni volta che le nomino una strada di Firenze. La sorella di una sua zia abitava da giovane in Via de' Servi, e…

Read More
Spiedini Di Manzo Marinati Agli Agrumi

Spiedini di manzo marinati agli agrumi

Sono seduta ad un tavolino dell'Arnold Coffee di Firenze, uno di quei locali in stile americano con un gran via vai di gente, una pila enorme di bicchieri di carta accanto alla cassa, lavagne con un'offerta infinita di American coffee, latte, shakes e smoothies. Non è la mia prima scelta in termini di caffè di qualità, certo, una torrefazione artigiana…

Read More
Il Vino Non Lo Bevo, Ma Ci Cucino Volentieri! Il Peposo Dell’Impruneta

Il vino non lo bevo, ma ci cucino volentieri! il peposo dell’Impruneta

Dieci giorni fa ho camminato lassù, tra cielo e terra, sugli stretti corridoi che percorrono tutto il tetto della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, a stretto contatto con mattoni, tegole, statue e incisioni vecchie centinaia di anni che hanno contribuito a rendere Firenze famosa nel mondo. La cupola del Duomo del Brunelleschi vista così da vicino era, se possibile,…

Read More
Il Polpettone Della Cucina Povera Toscana

Il polpettone della cucina povera Toscana

Vorrei avere parole sufficienti per ringraziarvi dei commenti, delle e-mail e di quanto mi avete fatta commuovere o sorridere nell'ultimo post. Sapevo che avrei trovato tanto sostegno e amicizia, ma davvero non mi aspettavo questa risposta! Forse la crisi e la voglia di riscatto sono un tema che tocca tanti, oppure ognuno di noi, in qualche modo, anche se non…

Read More
Pie Di Tacchino E Pancetta

Pie di tacchino e pancetta

Ottobre nell’immaginario comune dovrebbe essere il mese nel quale riprendiamo le fila della vita ‘normale’, quando finalmente riusciamo ad incasellare di nuovo nel flusso delle giornate il corso in piscina, l’aperitivo con la migliore amica, l’oretta di calma sotto le coperte la sera con l’ultimo libro acquistato.

Eppure quest’anno io non ci sono ancora riuscita, sono ancora in cerca dell’equilibrio del rientro fatto di calzini caldi, sciarpe morbide e calendari organizzati. Nella speranza che novembre riporti il ritmo cadenzato dell’inverno, mi ritaglio quando posso qualche minuto di calma, in un rituale tutto mio che mi dà serenità.

La protagonista del mio rituale è la luce radente delle sei, la luce dei pomeriggi che si accorciano e del sole che tinge di bagliori caldi e dorati qualsiasi superficie accarezzi. Solitamente a quell’ora sono in macchina, di rientro dall’ufficio, e mentre ascolto la Pina e Diego mi immagino la risposta alla loro solita domanda Ciao, che fate? io sto danzando con i miei sogni nella luce del pomeriggio, persa nei suoi giochi tra i rami degli alberi.

A quell’ora mi rifugio in un angolino della mia mente, in un pub ideale dove posso chiacchierare con gli amici seduta a godere l’ultimo sole della giornata nel giardino dietro la cucina, vicino ad un piccolo torrente che scorre vivace qualche metro più sotto.

Read More
  • 1
  • 2
Cerca