skip to Main Content
Menù

Lost Quinoa

No, non è l’ultima puntata di Lost trasmessa dalla Fox e no, qui non troverete nessuno spoiler che vi dischiuderà segreti inconfessabili su Sawyer e compagnia… sto semplicemente facendo riferimento al mio primo esperimento con la quinoa – scomparso nel nulla ad opera di bocche affamate – e al secondo tentativo andato a buon fine! Ma andiamo con ordine.

Tempo fa Elisa nel suo Kitty’s Kitchen ha presentato la quinoa in un post estremamente accurato ed interessante, al quale vi rimando per le informazioni nutrizionali e storiche, tanto che ho acquistato una confezione di questo cereale – che poi tanto cereale non è – nel negozio equo solidale di Poggibonsi. Dopo varei confabulazioni con Elisa ho provato una quinoa con verdure.
L’ho fatta di sabato pomeriggio, non l’ho assaggiata, l’ho coperta e lasciata lì per poterla mangiare la domenica a pranzo e sono uscita.
La sera, mentre stavo cenando con un piatto stracolmo di tortelli al cinghiale alla Sagra del Tortello di Scarperia con alcuni amici, ricevo un messaggio terrificante da mamma: “Come ERA buona la quinoa!”. Era?? che significa l’imperfetto? che ora non lo è più??
Ebbene sì. Il parentame e Claudia, tornati da una passeggiata di 16km nel bosco, erano affamati ed assaggia tu che assaggio anche io hanno finito la quinoa con verdure, pensando che fosse il mio avanzo, senza lasciarmente nemmeno un granellino!
Ecco come è andato il mio primo esperimento con la quinoa.
Non mi sono lasciata scoraggiare e, dopo pochi giorni, ho riprovato!

::::: QUINOA CON PEPERONI E GAMBERETTI ::::


Ingredienti per 4 persone:

  • quinoa, 300 gr
  • peperoni, 1 giallo ed 1 rosso, di media grandezza
  • porro, 1
  • gamberetti già sgusciati, 150gr (io ho usato quelli precotti e congelati, quello che passava il convento)
  • curcuma, 1 cucchiaio
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Metti a bagno la quinoa con largo anticipo (io per non sbagliare l’ho messa la sera prima) e cambia l’acqua almeno 2 – 3 volte. La quinoa è infatti ricoperta di saponina! troverai sul pelo dell’acqua una schiumina bianca, quella va tolta e sciacquata bene!
Cuoci la quinoa in acqua salata bollente per 10 – 15 minuti, seguendo le istruzioni della confezione.
Nel frattempo scalda un cucchiaio di olio in una padella antiaderente e stufaci lentamente il porro affettato sottilmente (io uso parte bianca e verde, fino a che è tenero). Aggiungi uno o due cucchiai di acqua se ti pare che cuocia troppo in fretta: deve ammorbidirsi e disfarsi un po’.
A quel punto aggiungi i peperoni affettati sottili e lasciali cuocere, facendogli rilasciare la loro acqua, fino a che non sono morbidi. Poco prima di spengere aggiungi i gamberetti e falli cuocere insieme ai peperoni per circa 5 minuti. Regola di sale.
Scola la quinoa (e qui ti ci voglio, i suoi granellini si attaccano ovunque) e versala nella padella con i peperoni, aggiungendo un cucchiaio di curcuma, mescola il tutto, salta per un minuto e impiatta.
A noi è piaciuta forse più il giorno dopo, fredda o leggermente riscaldata, che la sera stessa!
Menomale la seconda volta ho avuto modo di assaggiarla!

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Colgo anche l’occasione per presentarvi Mik – Made in Kitchen.
Grazie alla mitica Babs – cento ne pensa e cento ne fa – che mi ha suggerito di contattarli e alla gentilissima Giulia – Juls (ebbene sì, che flash, una mia omonima!), Community Manager di Made in Kitchen, forse presto inizierò una micro collaborazione con loro. Per il momento dico solo questo, poi vedremo, ma ero troppo felice dell’entusiasmo e della passione che Giulia mi ha trasmesso per non dirvi nulla!

Sharing is caring:
This Post Has 15 Comments
  1. bellissima questa riproposta della quinoa 😉
    augurissimi per la copartecipazione,ammiro molto le persone ultradinamiche ;),anche io amo star sempre impegnatissima 😉

  2. Molto interessante questa ricetta. Diabolica Quinoa, che si attacca dappertutto! Ma devo proprio provare, sono troppo curioso…

  3. Caspita, che famiglia vorace!!! Se io cucinassi della quinoa e me ne andassi per una settimana, sono abbastanza convinta che la ritroverei tutta! A parte i gusti grezzi del mio fidanzato, voglio proprio provarla, solo che quando mai riesco a cambiarle l’acqua 3 volte???

  4. eh si, la quinoa è davvero buona e si presta a moltissime ricette!anche io l’ho scoperta da poco, grazie al blog Il pranzo di Babette e credo che d’ora in poi la userò spesso. Mi piace fredda in insalata, saltata in padella, come risotto e nel minestrone! ^__^ Mi mancano ancora da provare le polpette che ho visto su quelche blog…forse il Cavoletto!

  5. @ Mirtilla: è vero… corsi, approfondimenti, lezioni, se no che gusto c’è?

    @ CorradoT: so che troverai un modo per scolarla al meglio e in quel momento sentirai un bisogno urgente di comunicarmi come fare!! Ci conto!

    @ Micaela: ha un sapore tutto suo ed una consistenza che ricorda il coucous, da provare!

    @ Onde99: lassamo perdere… anche mia mamma è scettica, ma chissà come mai questa volta è stata presa da un raptus giurassico! Per cambiare l’acqua 3 volte la metti la sera prima, la cambi prima di andare a letto, ma mattina ed una mezzoretta prima di cucinarla.. forse è un’esagerazione, una precauzione inutile.. ma non vorrei vedere le bolle per la cucina! 😉

    @ Fiordilatte: quante idee che mi dai!! le polpette sì, le ho trovare anche io alla fine, son del Cavoletto!

  6. AHAHAHAHAHAH! DAI! Che storia! 😀
    Ero curiosissima di conoscere la storia di questo piatto perchè proprio mi avevi incuriosita! Credo che la versione peperoni e gamberetti sia proprio da urlo! Ci credo che tua sorella e parenti hanno gradito!
    Bellissime foto
    Baci
    Elisa

  7. Ciao! sono proprio curiosa di sapere di più della tua futura collaborazione! intanto la quinoa mi affascina moltissimo ma ho paura appunto del possibile effetto sapone!!! prima o poi dovrò tentare perchè con le verdurine e i gamberi mi stuzzica proprio!Bacioni!!

  8. Ciao! aveva incuriosito molto anche noi questo piatto! davvero originale e molto oryental style!ci piace la tua versione!!
    bacioni

  9. Ma che figata in questa versione salata…
    A me la quinoa incuriosisce da morire ma, allo stesso tempo, non mi ispira per niente…però questa tua proposta salata mi sta iniziando a convincere sempre di più.

  10. @ Kitty: dicono che fosse buona anche quella con verdure, dicono.. sigh!

    @ Silvia: grazie! =)

    @ Mammazan: credo che tu li possa sostituire con qualsiasi altra verdura, tipo io la rifarò presto con le melanzane!

    @ Minnie: sì, merita provarla! leggiti il post di Elisa e vedrai quanto è interessante!

    @ Babs: azie! stai meglio??

    @ Nicole: se la lavi bene, no fear at all!

    @ Manu e Silvia: esatto!!! quello era lo style che volevo richiamare, grandiose!

    @ Virginia: versione salata.. perché dolce? cosa mi consigli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca