skip to Main Content

Chiudi la Sicilia in un barattolo!

L'anno scorso una mia collega è andata in viaggio di lavoro in Sicilia e mi ha portato un paté di pomodori secchi da urlo, che ho centellinato per non finire subito. La proposta di Virginia per il concorso SottoVetro, realizzato in collaborazione con le Tamerici, mi ha fatto venire voglia di provare a farlo! La mia ricetta per il concorso è…

Read More

Passionate Panna Cotta

Questo dolce al cucchiaio è nato per caso, grazie agli acquisti fatti al mercato di San Lorenzo sabato scorso.
Ero partita con l’idea di fare ancora una volta i macarons, tentando l’esperimento alla fragola, quando mi trovo davanti nel mercato ortofrutticolo un signore filippino che vende frutta e verdura di ogni foggia e colore.
La prima domanda che gli faccio è: ha del rabarbaro?
Complici le ricette di Virginia mi era venuta una gran voglia di assaggiarlo e farci una bella torta colorata e primaverile. Ma… no, non ha del rabarbaro.
Poi mi cadono gli occhi sui mango: belli, profumati e maturi. Ne prendo tre!
E poi, da un pensiero all’altro, mi viene in mente il passion fruit curd del Cavoletto di qualche giorno fa e quindi domando: ha i frutti della passione? Certo, costano 80 centesimi l’uno. Ottimo, ne prendo 3. Mi giro, guardo Antonella e le dico: Anto, me ne prendi 3 di frutti della passione? Quali sono? quelli lì… verdi… grossi… e mi presento all’omino con 3 papaya… dopo l’iniziale momento di imbarazzo ed un rapido cambio, mi trovo con 3 passion fruit in mano, piccini, grigini marroncini fuori e pure un po’ grinzosetti. I colori li nascondono dentro!
Adesso so quali sono i passion fruit! Sono giustificata perché quando bevi il succo a passion fruit non necessariamente devi anche conoscere la forma del frutto, no?
=)

Sopra: Passion fruit – fonte web

Read More

Easter time

Ho passato 3 bellissimi giorni di festa, mi ci volevano proprio.
Venerdì sono uscita con gli amici a Firenze e poi sono rimasta lì da un’amica (Antonella, grazie, sei un tesoro!) che sabato mattina mi ha portata in giro per il mercato orofrutticolo di San Lorenzo.
Avrei mollato tutto per lavorare in uno di quei banchini, mi sono profondamente innamorata dei colori, degli odori, della gente e dei sapori (quanti assaggini!). Una piccola Boqueria, insomma.
Antonella mi ha promesso di riportarmi lì con tanto di macchina fotografica (lei è artista, creativa, architetto e pure fotografa) per un reportage coi fiocchi, con pranzo successivo frutto della mambassa che faremo. Non vedo l’ora!
Poi, per celebrare Pasqua, la primavera, le minivacanze e quest’aria di rinnovamento che sento nell’aria e nella mia vita, ho deciso di fare una cosa coloratissima e molto semplice, seguendo la ricetta della mia adorata Tessa e ho realizzato 30 piccole tortine con glassa colorata dal libro Apples for Jam, uno dei miei preferiti in assoluto.

Read More

Cocco e cioccolato per una dolce Pasqua a tutti!

Alla fine ho deciso! diamo una veste più primaverile al blog… lo so che è tutto un work in progress, ma ancora devo definire bene chi sono io, figuriamoci il mio blog!
Ogni tanto penso che starebbe bene tutto chiaro e luminoso, così che risaltino bene le foto e le ricette, altre volte lo vedo tutto un tripudio di colori, altre ancora lo vederei bene in nero, così glam e cool.

Alla fine ho optato per questa specie di taccuino di viaggio, con i colori che vanno dal fragola al pistacchio, perché in effetti Juls’ Kitchen è un po’ un viaggio ed una scoperta continua, più per me che per chi mi legge, ahivoi!
E adesso.. ta daaaaaaan!
La Ricetta, la delizia, una delle cose più buone che abbia mangiato ultimamente e sicuramente il dolcetto che ha riscosso più successo tra gli zii fino ad ora: CioccoCocco Cupcakes di
Delizia, che non potrò mai finire di ringraziare per la golosità è la semplicità di questi piccoli fagottini di gioia!

Read More

Pasta zucchini&zafferano

Una delle mie terapie preferite quando sono giù di corda, oppure una delle mie attività preferite quando sono felice ed euforica è recarmi in libreria e stare delle mezz’ore a sfogliare libri e volumi, in attesa di essere folgorata dall’ispirazione.

Le mie sezioni preferite sono, ovviamente, quella dei libri di cucina e quella dei libri in lingua inglese. Quando riesco a trovare la sezione della cucina in inglese non mi regge più nessuno!
Ovviamente compro tantissimi libri di ricette e mi diverto a tenerli sul mio cassettone in fila con gli altri, li sfoglio, li ammiro compiaciuta, qualche volta provo anche qualche ricetta!
Eh sì.. mi vergogno a dirlo, ma ci sono libri che so quasi a mente dai quali non ho mai provato nulla.. per ora.
Insomma, non ricordo quando – se era un periodo up o un periodo down – ma ho comprato Verdure Golose di Delphine de Montalier della Guido Tommasi Editore (standing ovation per il sig. Tommasi, please!). Questo è un bel libro di ricette davvero!! Pieno di consigli utili sugli abbinamenti, per esempio: che erba aromatica ci metto con le carote? come è meglio cucinare gli asparagi? e se mi avanzano delle patate che ci faccio? il sedano rapa, questo sconosciuto…
Tutto questo per dire che domenica lo stavo sfogliando per variare un po’ la mia solita pasta con zucchine, tanto buona e veloce, ma sempre la stessa! Ecco quindi che ho trovato una ricettina interessante che mi ha permesso di usare anche quella poca panna che mi era avanzata dai cupcake (che proporrò in uno dei prossimi giorni): Pasta alla crema di zucchine e zafferano.

Ingredienti per 3 persone (vado un po’ a ricordo):
Read More

English breakfast

Premessa indispensabile.
Amo l’Inghilterra, lo stile inglese, lo spirito British, tutto ciò che è anglosassone fuori, dentro e d’intorno, amo Londra, amo la campagna inglese, amo la verde Irlanda, amerei anche la Scozia se ci fossi andata, amo il cielo grigio che ogni tanto si apre, la nebbia, la pioggia inglese,
i cottage in fondo alla strada con le siepi alte, la lingua inglese, l’accento british, gli inglesi (eh eh eh, in tutti i sensi…), Jane Austen, Roddy Doyle, Nuala O’Faolain, Jamie Oliver e pure Carlo d’Inghilterra (beh, via, non tanto lui ma la sua azienda biologica).
Mi direte: ecchecceneimportaanoi?

Ecco, arrivo al punto! Claudia, la mia adorata sorellina diciottenne, è tornata sabato sera dalla gita scolastica a Parigi con gli occhi pieni di sogni e il cuore incantato da tutto ciò che è parisienne… io, che a Parigi per una serie di congiunture non ci sono mai stata, ho pensato di accogliere il ritorno della sorella prodiga (brutto detto così, eh eh) con una colazione che di francese non aveva nulla, ma proprio nulla!!

SCONES CON MARMELLATA DI FRAGOLE

Read More

A sabato!

Ciao a tutti! domani sono qui:Ovviamente visto il lavoro che faccio.. niente Vinitaly, sviaggerò nel padiglione dell'oro giallo!Chissà quanti assaggini posso fare!Ciao e take care!

Read More
Back To Top
×Close search
Cerca