skip to Main Content

I mendiants, i preferiti di Vianne Rocher

Quando venerdì sera sono uscita da lavoro, pareva che davvero fosse partito tutto con il piede sbagliato: nervosismo, tensione, tristezza, stanchezza, voglia di qualcosa di nuovo. Poi la neve. Tanta, improvvisa, soffice e silenziosa. Ha coperto tutto, ha calmato la tensione. In quel momento mi è venuto in mente uno dei miei film preferiti, Chocolat, e ho cominciato a vedere nel vento e nella neve un’occasione nuova per un cambiamento. La neve copre tutto e quando si scioglie svela nuove possibilità e occasioni.

V’la l’bon vent, v’la l’joli vent
V’la l’bon vent m’amie m’appelle
V’la l’bon vent, v’la l’joli vent
V’la l’bon vent m’amie m’attend

Sognando l’atmosfera magica di Chocolat, ho pensato di preparare i mendiants, i preferiti di Vianne Rocher: erano anni che sognavo di farli. Cioccolatini dall’aspetto raffinato, semplici da preparare. Uniscono il gusto forte e amaro del cioccolato fondente a quello dolce dei tropici misteriosi della frutta secca e candita.

È stato bello sentirsi per una sera Vianne. Nelle mie mani c’è la magia, la possibilità di creare e di indirizzare gli eventi. Quando la neve si scioglierà, le cose saranno diverse, tutto cambierà grazie alla magia del cioccolato. Una volta che hai sciolto il cioccolato, i mendiant diventano un gioco da fare ascoltando musica nataliza e guardando la neve che scende leggera.

I mendiants di Vianne

Stampa questa ricetta Pin it!
0 da 0 voti

I mendiants, i preferiti di Vianne Rocher

Chef Giulia

Ingredienti

  • cioccolato fondente
  • nocciole
  • mandorle
  • pinoli
  • ciliegie candite
  • zenzero candito
  • uvetta
  • mirtilli essiccati

Istruzioni

  • Sciogli il cioccolato fondente a bagnomaria.
  • Forma dei dischi di cioccolato fondente su un foglio di carta da forno, aiutandoti con un cucchiaino.
  • Poi scegli la decorazione che preferisci, alternando frutta secca e frutta candita, giocando per sapore, colore e consistenza. Premi bene la frutta nel cioccolato, in modo che, solidificandosi, il cioccolato la trattenga al suo interno.
  • Lasciali raffreddare in un posto fresco, non li mettere in frigo.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

Puoi regalarli per Natale confezionando piccoli sacchettini da decorare con nastri colorati.

Partecipo con questa ricetta alla raccolta natalizia Avvent-atevi di Cavoli a Merenda. Affrettatevi a trovare una ricetta per il contest, seguendo tutte le indicazioni che trovate nel post della raccolta!

Sharing is caring:
This Post Has 17 Comments
  1. Non l’hai temperato vero il ciocco alla fine?? 🙂
    Riesci a regalarli senza problemi i cioccolatini? io trovo che tendano a sciogliersi se non si procede con il temperaggio mannaggia… non mi fido, ho paura che mi macchino il sacchetto! Cmq questi mendiants sono bellissimi, fan davvero un figurone! Così semplici e allo stesso tempo raffinati.
    Notte 🙂

  2. Buongiorno cara!
    Allora? Voglio sapere tutto!
    I mendiants li faccio sempre anch’io… Sono semplicissimi e fanno fare un figurone!
    Questo Natale ne ho preparati una quantità incredibile da regalare… La mia cucina sembrava una cioccolateria! 😉
    Buona giornata e un abbraccio!

  3. @ Fiordilatte: allora, qui si pone una questione. Il temperaggio l’ho provato sulla prima mandata di mendiants, poi ne ho fatta un’altra senza temperaggio. A parte il fatto che avendo il termometro il temperaggio è molto semplice, effettivamente i mendiants sono più lucidi, non hanno la patinina burrosa sopra e al momento non hanno sporcato la bustina in plastica. Vediamo quando imbusto gli altri senza temperaggio come si comportano!

    @ Caro: l’incontro è stato rimandato causa – tanta – neve. Quando so quando sarà il prossimo ti avverto! 😉 Buona giornata anche a te, io oggi ne ho davvero bisogno!

    @ Stefania: assolutamente niente burro, solo cioccolato sciolto a bagno maria e come dicevo a Fiordilatte, cioccolato temperato. Il profumo e il sapore sono indescrivibili!!

    @ Gloria: effettivamente l’atmosfera ha dato tanto a questi mendiants!

    @ Genny: l’avevo notato!! ed è bella e lucida come il cioccolato temperato, per rimanere in tema!!

  4. Mi hai ricordato un film che adoro!!!
    proverò a farli una delle prossime sere… fa così freddo che la cioccolata a casa nostra è diventata la regina protagonista.

  5. grandiosa Juls, l’essenza perfetta della condivisione: facili, veloci, evocativi, sognanti… E poi la cucina di Vianne, che magia averla creata da te per una sera! grazie di aver partecipato Juls e per questo bel post!

  6. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l’iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su “Inserisci il tuo blog – sito”
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

  7. stupendo, i mendiant…
    da quando ho letto il libro (anzi, i libri, perchè sono passata pure per “le scarpe rosse”) non vedo l’ora di farli!!!
    ed eccoli qui…
    buonissime feste e buon anno nuovo!
    grazie

  8. Anche io ho letto le Scarpe Rosse, l’ho trovato bellissimo, assolutamente al pari di Chocolat. Anzi. Ho apprezzato la fragilità di Vianne e la forza dell’amore che riesce a tirar fuori. Magistrale. Adoro la Harris!

  9. Mi de-lurkizzo per dire che a breve mi cimenterò in questi mendiants 😀 visti (e sentiti nominare per la prima volta) proprio sul tuo blog!

    però vorrei dire una cosa.. sono io l’unica ‘pazza’ a cui sembrano più belli quelli in cioccolato non temperato, belli un pò opachini? chiamatemi pazza, boh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca