skip to Main Content

La faraona all’arancio

Da piccina ero incuriosita da un piatto che per me, abituata ai nomi comuni di coniglio o pollo, aveva un fascino aristocratico: l’anatra all’arancio. Mi ricordo che uno dei miei zii, a cui piaceva scherzare, ci diceva sempre che non sarebbe rimasto a cena da noi finché non avessimo preparato l’anatra all’arancio.

Era un modo per dire che non voleva rimanere a disturbare, ma come sempre lo faceva in maniera scherzosa. Io ogni volta ci cascavo, e mi facevo mille fantasie su questa fantomatica anatra all’arancio, che doveva essere tanto speciale.

L’anatra all’arancio ha infatti origini antichissime. Si dice che l’anatra fosse allevata e cucinata in Cina più di tre millenni fa, che fosse arrivata in Europa molto più tardi, apprezzata dai Romani e in seguito molto amata dagli Inglesi. Pare anche che la ricetta dell’anatra all’arancio, per quando da tutti ritenuta francese, fosse in realtà fiorentina, portata alla corte di Francesco I da Caterina de’ Medici, andata in sposa a suo figlio Enrico II… ma anche questa è una leggenda e molto probabilmente sia i francesi che gli italiani si erano già resi conto di quanto l’arancio si sposasse bene con la carne d’anatra.

Un giorno mamma mi stupì e la preparò. Allo scherzo di zio, rispose con un altro scherzo: non era anatra, ma una più prosaica faraona all’arancio. Per quanto abbia chiesto a mamma da dove provenga la sua ricetta non siamo riusciti a capire quando di preciso abbia cominciato a farla e chi le abbia passato la ricetta.

E’ sicuramente un piatto meno nobile dell’anatra all’arancia, più familiare. E’ però un ricetta che permette di fare una gran figura con poco, perché è facile da realizzare e ha un gusto molto ricco, festivo, dato dalla pancetta affumicata e dall’arancio, che veste a festa ogni piatto.

La faraona di per sé è inoltre molto più saporita del pollo, con una carne leggermente più scura che conserva un sentore di selvatico, di cacciagione. I colori poi, aranciati e caldi, raccontano di feste in famiglia e di cucine invase dall’odore rassicurante delle lunghe cotture.

Faraona all'arancia
Preparazione
5 min
Cottura
1 h
Tempo totale
1 h 5 min
 
Piatto: Secondo
Cucina: Toscana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 1 kg di faraona già pulita
  • olio extravergine di oliva
  • 1/2 cipolla rossa grande
  • 100 g di pancetta affumicata
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • 1 arancia succo spremuto
  • 1/2 arancia a fette
Istruzioni
  1. Sciacqua bene i pezzi di faraona sotto l'acqua corrente, poi mettili in una bacinella con acqua fredda.

  2. Metti in una pentola in ghisa o dal fondo spesso qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, la cipolla rossa affettata finemente e la pancetta affumicata a cubetti. Fai cuocere a fuoco basso per circa 15' minuti, finché la cipolla non è morbida e trasparente.

  3. Aggiungi i pezzi di faraona non asciugati, il rosmarino, la salvia, il sale e il pepe nero appena macinato. Mescola con un cucchiaio di legno e fai cuocere per circa 45 minuti, con il coperchio, a fuoco medio. Gira spesso la faraona per far sì che sia ben rosolata su tutti i lati.

  4. Quando la faraona è quasi cotta, spremi un arancio e versane il succo sulla carne, aggiungi mezzo arancio tagliato a fettine sottili, mescola e fai cuocere per gli ultimi 5 minuti, facendo ritirare tutto il succo.

Sharing is caring:
This Post Has 27 Comments
  1. Secondo me la faraona non ha nulla da invidiare all’anatra… anzi, forse il suo essere meno grassa la rende ancora più attraente (ovviamente è un gusto personale).
    L’arancia con la carne è semplicemente fantastica: io adoro persino la salsiccia fatta in padella irrorata di succo d’arancia, o la lonza di maiale con questo aroma…
    Insomma, basta che ci sia l’arancia, e per me va bene 😀

  2. Ciao!
    Anche io sono sempre stata affascinata dall’anatra all’arancia, in testa ne facevo un’idea “quasi divinizzata”, e credevo che fosse un piatto difficilissimo da fare!!! Mi piace la tua versione con la faraona, carne che adoro 🙂
    baci e a presto

    Vale

    1. oohh! e menomale che non ero sola, allora!! io miimmaginavo chissà quale piatto! e poi l’anatra, un animale bello e sicuramente meno comune del coniglio e del pollo!

  3. Che l’anatra all’arancia, come ricetta, l’abbia portata Caterina dei Medici non e’ leggenda (la papera all’arancia) …cosi come porto’ la ricetta delle crepes, che infatti si chiamavano crespelle. Ma in fondo noi abbiamo “portato” anche la Gioconda e la Nutella no?

    La faraona sicurmente non desta discussioni…;D

    1. haha! era quello che credevo anche io, che la papera al melarancio fosse proprio fiorentina. Pi ho indagato un po’ e bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare: pare che francesi e italiani abbiano sviluppato in contemporanea questo abbinamento – anatra e arancio. Come si diece.. idee che girano!

  4. Avevo addocchiato Casa Creativa su FB e non capivo. Complimenti!
    Faraona…la cacciagione per me è un sogno, non mi ci sono mai cimentata. L’anatra all’arancio rievoca mondi fantastici, mi sa di lusso, splendore, risate glamour e sincere.

  5. Anche a noi piace molto la faraona, specialmente con aromatizzazioni “da dolce” come l’arancia o la vaniglia (ne abbiamo una ripiena con vaniglia in archivio). Inoltre ha un gusto un pochino più semplice dell’anatra…anche per i bambini 🙂

  6. Giulia scusami ma tra il lavoro e la casa da preparare x cominciare sto andando in panne. Bellissimo questo piatto..che dici mi rimonteranno cucina e tutto il resto x la fine dell’autunno? Comunque acquisteró il tuo primo libro che farà bella mostra sulla mensola nuova ed in anticipo corro a prendere casa creativa…brava!!

  7. buona la faraona, la cucinava sempre anche mia nonna!!!!!
    La trovo sempre al mercato di s.lorenzo, dal mio banco del pollame ma non sapevo mai come cucinarla….la prox volta la compro e provo la tua ricetta!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca