skip to Main Content

Progetti in corso e Dolci tentazioni

Vengo dall’orto, o meglio, da quello che forse un giorno diventerò l’orto. Al momento è un pezzetto di terra che cerchiamo di strappare alla gramigna, ma è un lavoro duro e ingrato. Da quando sono a casa mi sono messa in testa che non è possibile vivere in campagna e non avere un orto, no assolutamente, specialmente in questi periodi. Si raccomanda tanto il km0, ecco, facciamolo questo km0!

Ovviamente nonna cerca di insegnarmi le regole base: la zappa si tiene così, si zappa dal davanti e pian piano ti avvicini, l’insalata va messa a questa distanza, i semini della rucola sono troppi tutti insieme… è un processo continuo. E’ riuscita ad insegnarmi a cucinare, è fallita con la maglia, l’uncinetto e il ricamo, vediamo se con l’orto ha più fortuna…

Stamani abbiamo trapiantato l’insalata, ieri ho messo in terra la mia prima pianta di rabarbaro, perché se Maometto non va alla montagna… a Londra mi sono innamorata del suo gusto acidulo, di pie di rabarbaro e fragole, rabarbaro stufato con la clotted cream: volevo provare a vedere se riusciva ad infestare anche il mio giardino. Il tempo ci dirà se è nella posizione giusta!

Ma oggi in realtà volevo parlarvi di un altro progetto in corso che mi sta occupando da due mesi e che ha finalmente dato un senso alla mia idea di trasformare una passione in un lavoro.


In questi giorni uscirà in edicola Dolci tentazioni, una nuova rivista edita da Zero Editore dedicata completamente ai dolci: torte della tradizione, cioccolato, ricette bio… Ogni mese 60 ricette dalla colazione alla merenda, fino alla piccola tentazione serale.

Ho passato settimane a testare, sbagliare e riprovare fino ad arrivare alla formula perfetta le 20 ricette che troverete sulla rivista, le ho anche assaggiate tutte, se volete proprio saperlo, ecco perché adesso devo andare nell’orto a smaltire…

Se vi capita di trovarla in edicola, fatemi sapere cosa ne pensate! qui stiamo già lavorando al numero di luglio. Ma ricordate, l’unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi. Parola di Oscar Wilde.

Appuntamenti del weekend

Vi ricordo che questo fine settimana a San Vincenzo ci sarà Tutti pazzi per la palamita, un festival dedicato al pesce azzurro del nostro mare con degustazioni di prodotti enogastronomici del territorio. Io sarò lì con Babs e Carola, se vi va di passare un fine settimana al mare, a respirare aria buona e mangiare tante specialità locali, fatemelo sapere che magari ci incontriamo tra lo stand del polpo e quello delle sardine grigliate. Trovate tutte le info QUI.

Buon weekend a tutti, a lunedì!

Sharing is caring:
This Post Has 59 Comments
  1. Si trova già in edicola? Stasera quando torno mi fermo a quella della stazione!
    Da molto tempo trovo sui blog ricette che prevedono il rabarbaro, purtroppo non sono mai riuscita ad assaggiarlo e sono curiosissima!!Rimedierò presto, tra poco parto per Londra dove starò per qualche mese..ne approfitterò sicuramente!Hai fatto benissimo a piantarlo, ma la piantina dove te la sei procurata?Anch’io ho un pezzo di terra, dove però non coltiviamo quasi niente, hai ragione è un peccato (io però ho la scusa che è tutto in discesa!!!)
    buona giornata
    Chiara

    1. Come dicevo a Rossella credo che si troverà da lunedì! io il rabarbaro l’ho assaggiato per la prima volta lo scorso anno, già sapendo che mi sarebbe piaciuto perché così inglese… e infatti era proprio come pensavo, acidulo e fruttato, rosso, inglese… da amare subito alla follia!
      Davvero vai qualche mese a Londra? o che ragazza fortunata!!!
      la piantina l’ho presa al vivaio sotto casa, avevano solo quella, pensa te che fortuna!
      un bellissimo weekend! baci

  2. Non conoscevo questa rivista, ma da questa anteprima sembra davvero fantastica. Anzi devo accaparrarmela al più presto! 20 ricette tutte tue, non si può proprio perdere! Complimenti ancora cara Giulia, per la costanza, per il coraggio, e si, pure per la modestia, perchè c’è gente che si pavoneggia in giro per la rete e non solo per risultati ben al di sotto dei tuoi. Sei una grande, davvero! A presto

    Sara

    1. Sara, mi fai arrossire, commuovere, grazie davvero… mi fa così piacere che alla fine tutto cominci ad ingranare, ma il tuo sostegno – di una che come me ha scelto la strada meno ovvia, credendo nei sogni – è davvero prezioso! baci e buon fine settimana! x

  3. Carissima, un in bocca al lupo enorme, sono molto felice e cercherò la rivista!

    Anche perchè in qualche modo devo qeuilibrare tutto l’azzurro che c’è in casa da un po’ di mesi 🙂

    In bocca al lupo per l’orto, tifo per te e per la nonna :))

    1. eh eh eh! c’è anche un po’ di azzurrino nel magazine, garantito, specialmente nella mousse al cioccolato.. oops! rivelo troppo! ma la casa azzurrina come deve essere la tua è una cosa meravigliosa! crepi il lupo per tutto! baci a te e all’azzurrino!

  4. Brava Giulia! Corro a cercarla! Se hai bisogno di ricette austro-ungariche (ho origini triestine) fammelo sapere.

  5. nn conoscevo ancora questa rivista (e per foza se è appena nata ;)) e mi sembra carinissima!! Una domanda sul rabarbaro: io ne ho viste delle piantine a 3-4 euro ma le coste eran davvero piccole..come si procede per farle crescere? le hai piantate in piena terra? o ha bisogno di un terreno particolare e quindi è meglio un mega vaso?

    1. Sì, la mia stesso costo più o meno e molto piccolina.
      L’ho interrata in un luogo in penombra (diciamo che ha sole per metà giornata e ombra nell’altra metà). Il terreno dovrebbe essere ben drenato, il mio non lo è, quindi ho messo sotto la piantina qualche sassetto per dare un’idea di drenato, ecco….
      e poi vuole tanta acqua… oltre a questo, dita incrociate!! 🙂

      1. Il mio balcone a Firenze mi permette di coltivare solo erbe aromatiche ed allora ho affidato delle piantine di rabarbaro a mia madre … in Sicilia … praticamente adozione a distanza!
        Tengo anch’io le dita incrociate ma credo che sarà meglio ordinarlo dall’ortolano 🙂

  6. Che bel progetto! Speriamo che ce l’abbiano anche le edicole nei miei paeselli.. pomeriggio faccio un giro per cercarla!
    Ps se hai bisogno di una mano o un consiglio per l’orto fammi sapere, è il mio lavoro^^.
    Un abbraccio di luce e semi profumati, la Zia Artemisia

    1. ma davvero? allora ti chiederò sicuramente consiglio, soprattutto per quello che riguarda i tempi di semina, per capire cosa piantare adesso (so di essere un po’ in ritardo) o nei prossimi mesi! un abbraccio a te!

  7. Finalmente….la copertina promette bene…ecco dov’e’ finito il tuo zuccherò rosa! Sono troppo felice x te!! Corro in edicolaaa! Baci

  8. oggi passo in edicola. Per il rabarbaro la mia situazione è inversa, ho da anni una pianta che cresce a dismisura e non so mai come usarla a parte crostata fragole e rabarbaro o crumble.

    1. davvero, oh che bello avere tanto rabarbaro, come mi piacerebbe! ma marmellata di fragole e rabarbaro, mai fatta?

  9. che bello! dev’essere davvero una grande soddisfazione per te, e te la meriti tutta:) appena capito in edicola provo a cercare questa nuova e golosissima rivista!

  10. Che bello leggere di tutti questi progetti e piccoli cambiamenti.
    Dai energia anche chi è rientrata da un bel viaggio. Questo post sprigiona sorrisi e voglia di fare. Segui bene tua madre, saranno preziosi consigli.
    Il mio unico esperimento nel giardino ebbe successo solo con i ravanelli. Il resto…beh è una storia così lontana, perchè rivangarla 🙂

    1. Eccola la sposina!! bentornata alla base!
      Sai che ho comprato anche i i semini dei ravanelli, ma non li ho ancora piantati?
      devo prima preparare la terra, come dice mia nonna.. e togliere tutta la gramigna.. sarà lunga! baci e buon fine settimana!

  11. beh, complimentoni!!! 20 ricette sono tantissime e conoscendoti saranno tutte da provare! Fortuna che hop l’edicola sotto casa, così posso correre a leggerti ^.^
    Per l’orticello che bello!!!Le verdure hanno proprio un altro sapore quando sono coltivate con amore e dietro casa 😀
    e speriamo che il rabarbaro ti cresca bene!Io ho provato a casa, ma il pollice nero ha mietuto vittime :DDD

    1. non mi rammentare il pollice nero, il mio di solito è nero come la pece, speriamo che questa sia a volta buona, ho proprio voglia di avere il mio orticello con le fle di verdure ben allineate (anche su questo c’è da lavorare, però.. ehm!)

  12. Complimenti per questi bellissimi progetti!
    P.S.: fare l’orto è una gran soddisfazione! Dopo anno a vuoto, vedere finalmente quest’anno i mei porri è stata una festa incredibile! Incrocio le dita per il tuo rabarbaro 🙂

  13. Non mancherò l’appuntamento con il giornalaio!
    In bocca al lupo per questa nuova avventura… e anche per l’orto 😉

  14. Oddio ma sei fantastica! 😀 Bellissima la rivista, se la trovo la compro al volo, giurin giuretto!! Certo che di inventiva e passione ne hai da vendere tu…
    Per l’orto vedrai che ti darà tantissime soddisfazioni, io vedo solo il mio pezzettino di balcone (invaso di piantine di pomodori, fragole, aromatiche e insalata) e seguirlo è una faticcaccia che però ne vale la pena. Decisamente. Se poi ce l’ho fatta io che sono autodidatta, vedrai che con la nonna sarà una passeggiata 🙂 Ti invidio anche la nonna sai? Io non ne ho più! Altrimenti sono certa che li avrei tirati matti… Il rabarbaro non ha bisogno di cure, io sono due anni che l’ho piantato da mamma e senza fargli nulla ributta in continuazione. Quest’anno c’erano anche dei fiori su… spuntati subito dopo l’inverno! La natura è fanstastica 🙂
    Goditi questo weekend e ingozzatevi di palamita anche per me 😀
    Bacioni…

    1. vedi? è stato proprio questo a spingermi a fare l’orto! ci son persone che che da un balcone tirano fuori l’impossibile, e non potevo rassegnarmi all’idea di non fare nulla, con della terra a disposizione!
      Per il momento me lo sto coccolando il mio rabarbarino, poi spero prenda pigolo e cominci a crescere da solo!
      mangerò tanta palamita anche per te! baci

  15. Non potevi farmi iniziare questa giornata in un modo migliore… 🙂 Good news, finalmente. Intendiamoci, non che tutto quello che hai fatto fino ad ora non fosse good, ma questa è proprio una bellissima notizia. Ed io sono così felice per te. Felice per il tuo sogno che diventa realtà. Visto? Non c’erano dubbi, occorreva solo tempo… Adesso non mi resta che sguinzagliare la mamma in edicola! ;D
    Buon fine settimana tesoro.

    ps: “Il giardiniere goloso” è un ottimo libro!
    pps: esigo una lunga mail di aggiornamenti… 😉

    1. Caro!! no no, fai bene a dire finalmente, perché insomma, ecco, ogni tanto ci vuole, no? manda la mamma a caccia e vediamo che ne pensi, son curiosissima!!
      Prima di poi arriva, promesso, ma credo che si faccia prima ad incontrarci come nostro solito su Skype per un aggiornamento flash, che anche tu ne hai di cose da dirmi, o no?! 😉

  16. Ma che meraviglia tutto: orto e dolci!insomma sei proprio riuscita a trovare gli ingredienti fondamentali di una sana esistenza 🙂 gestire un orto mi riempirebbe di soddisfazione e mi aiuterebbe a fare uno ‘shampoo’ ai pensieri giornalieri che mi tormentano e non si prendono mai una vacanza dai miei giorni… Insomma sarebbe una sano esercizio mentale per ristabilire un rapporto diretto con le cose… E poi se la sera davanti al camino c’e’un dolcetto mi sembra una bella gratificazione!brava Giulia non sai che tifo da queste parti per te!a presto i gamberi 😉

    1. preciso… non sai che rilassatezza a piantare le piccole insalatine, l’odore di terra, i semini.. insomma funziona come antistress, molto! poi arriva il dolcino e va tutto ancora meglio! grazie per tutto, non sai quanto mi rendi contenta!

  17. ….la prima spedizione in edicola è stata infruttuosa 🙁
    domani ricomincio la caccia…l’aspetto è veramente delizioso e, adorando sia fragole che lamponi…le meringhe sono le predestinate per la prima prova!!! 🙂

    un grazie speciale anche per avermi fatto scoprire i pici…gustati immersa nel bel paesaggio toscano durante l’ultimo ponte…

    ancora tanti complimenti per i bei risultati che stai ottenendo.

    1. ehm, temo sia colpa mia, a quanto pare è in edicola da domani!
      hai atto benissimo ad assaggiare i pici, sono una favola, belli cicciotti e ci si attacca bene il dente, brava! Grazie per il sostegno Monica! buona settimana!

  18. Ciao Giulia, ieri ho provato in due edicole e “Dolci Tentazioni” è introvabile… perchè non proponi a Zero Editore di mettere a disposizione online gratis la rivista, visto che è il primo numero? Sarebbe un’ottima pubblicità! 🙂 Forse sto chiedendo troppo … ma tentar non nuoce! Ciao!

  19. Ciao Giulia, ti faccio i miei più sinceri complimenti : sei bravissima e soprattutto hai una grande capacità di comunicare ! Quando parli del tuo orto mi fai ricordare le mie prime esperienze ( disastrose…) poi un giorno,come per magia , le piante cominciarono a crescere rigogliose . Oggi mi manca molto e spero di poter ricominciare al più presto .Il rabarbaro lo piantai in Italia qualche anno fa e anche se non sono più li lui continua a produrre tutti gli anni :in effetti é una pianta molto rustica che necessita di non troppo sole e acqua (quindi sai già come fare ) Aggiungo questo bellissimo blog alla mia lista e ti auguro tutto il successo che meriti , e son sicura ….che avrai .

  20. Complimenti per la rivista, non l’ho ancora potuta comprare ma mi ispira parecchio, se poi c’è il tuo nome è una garanzia, sia per le ricette che per le foto. Bravissima!!! E anche per le video-ricette, mi piace il tuo stile! Keep up the good work 🙂

  21. La rivista è carina e le ricette fantastiche. Però ho provato a fare i Whoppies seguendo per filo e per segno le indicazioni e….non è che vi siete dimenticati di scrivere che erano necessari gli stampi?? L’impasto sulla teglia si “scioglie” completamente e i biscotti vengono bassi 🙂

I commenti sono chiusi.

Back To Top
×Close search
Cerca