skip to Main Content

Le crêpes di Véronique con burro salato ai lamponi

Oggi mi voglio bene. Ma tanto tanto tanto! Mi pettinerò con cura – capelli alla Marge Simpson al risveglio permettendo -, magari mi truccherò anche un pochino, un tocco di mascara e un po’ di lucidalabbra, sceglierò i vestiti che di solito metto da parte per le occasioni speciali. Pensavo di non parlare proprio di San Valentino oggi, lo ammetto. Perché? Ehm, perché temevo di sfociare o nel vittimismo più completo (non mi vuole nessuno, non troverò mai nessuno, finirò sbranata da due pastori alsaziani*…) oppure, sul versante completamente opposto, avevo paura di suonare falsa a parlare di amore, quando l’amore non c’è.

E poi qui è suonato un campanello. Un gong proprio! Non c’è? Ma certo che c’è! L’amore c’è! (fate finta che sia detto con il tono di Fratello ho visto la luce! dei Blues Brothers). Voglio bene a me stessa, a questa piccola grande Juls che ha deciso di vivere la sua vita seguendo l’amore. Che poi sia l’amore per quello che fa, l’amore per la sua famiglia, l’amore per i suoi amici… sempre amore è, no?! è così bello essere innamorati dell’amore!

* Giusto per chiarire, è una citazione da Il diario di Bridget Jones. Babbo mi ha chiamata preoccupato dalla macabra fantasia di sua figlia, era giusto mettere le cose in chiaro!

A proposito di amore, di amicizia e di felicità, sabato mi stavo crogiolando a cena con i miei amici per il compleanno di Agata. Ero felice, c’erano cose buone da mangiare e volti sorridenti…

E siamo arrivati a parlare delle crepes. Per me le crepes erano semplici crepes, senza una storia dietro, qualcosa che non mi diceva proprio nulla. Poi Véronique ha cominciato a raccontarmi delle SUE crepes, di quelle di sua nonna, con gli ingredienti ad occhio, ma ragazzi, un occhio esperto che capisce quale sia la giusta consistenza soltanto mescolando. Per ogni uovo un mestolo di legno di farina, e poi il latte versato a filo. L’impasto lo devi lasciare a riposare al fresco, così si rassoda un po’. E poi metti un po’ di zucchero alla fine, per addolcire l’impasto.

Puoi aggiungere altri aromi, l’acqua di fiori d’arancio o la vaniglia, ad esempio. Oppure puoi usare altre farine, come quella di grano saraceno, o di castagne… Piega la crepe sulla padella, così lei non si raffredda. Sì, Véro chiama la crepe lei. Insomma, con le parole di Véronique le crepes hanno preso vita, sono diventate vive! Ieri ci siamo visti per merenda insieme ad altri amici e abbiamo fatto insieme le crepes, ecco come le prepara Véronique!

Il tocco di classe finale? Una crema di burro salato semplicissima, resa eccezionale proprio per l’uso di un ottimo burro salato, il Burro 1889 salato delle Fattorie Fiandino, arrivato fresco fresco a casa grazie al contest indetto da Sandra di Un Tocco di Zenzero.

Ingredienti per le crepes:

  • 6 uova
  • 6 mestoli di legno colmi di farina
  • 1 pizzico di sale
  • 500 ml latte
  • 2 cucchiai di zucchero
  • burro per ungere la padella

Ingredienti per il burro ai lamponi:

Rompi le uova in una terrina ed aggiungi la farina, un mestolo di legno colmo per ogni uovo usato. Amalgama bene con il mestolo di legno fino ad ottenere una crema liscia ed uniforme, senza grumi. Aggiungi un pizzico di sale e poi versa il latte a filo, mescolando continuamente, finché l’impasto delle crepes non raggiunge la consistenza di una crema inglese fluida.

Lascialo riposare al fresco – non in frigo – per almeno 4 ore.

Passato questo tempo, aggiungi 2 cucchiai di zucchero e mescola bene finché lo zucchero non è completamente amalgamato. Scalda una padella antiaderente a fuoco medio e ungila bene con un pezzettino di burro. Versaci sopra un romaiolo di impasto per le crepes e muovi la padella per coprire con l’impasto tutto il fondo della padella, con uno spessore di massimo 2 mm.

Appena i bordi delle crepes diventano dorati e croccanti, un minuto o poco più, con una spatolina sottile di silicone stacca la crepe e girala, lasciandola cuocere anche sull’altro lato finché non diventa ben dorata.

Appena pronta, piega la crepe a metà, e poi ancora una volta a metà: mettila tra due piatti di coccio. Questo aiuterà a mantenere la crepe calda finché non hai finito di preparare tutte le altre.

Per il burro ai lamponi, lascia il burro salato 1889 Fattorie Fiandino a temperatura ambiente finché non si ammorbidisce. Montalo con le fruste ed aggiungi i lamponi insieme al loro sciroppo. Servi le crepes con qualche cucchiaio di burro salato ai lamponi e una spolverata di zucchero a velo.

Prova assaggio. Le crepes di Veronique sono buonissime anche così da sole, con una spolverata di zucchero a velo vanigliato. Il burro salato ai lamponi è qualcosa di indescrivibilmente buono e goloso, perfetto complemento con le crepe delicate e croccanti. Per rendere il tutto ancora più indimenticabile, aggiungi qualche pezzetto di cioccolato fondente.

Ecco alcune foto dei miei amori più grandi: la cucina, gli amici, il cibo! Comincio la nuova settimana con un carico enorme di energia, grazie agli amici che tra venerdì, sabato e domenica hanno reso il mio mondo pieno d’amore! Sicuramente non mi troveranno sbranata da due pastori alsaziani, adesso sono sicura!

Sharing is caring:
This Post Has 48 Comments
  1. Ciao Giulia!
    A parte che oggi preparerò queste crepes di Veronique, ….quella tazza di burro con i lamponi è una roba da sbrodolo, della serie “mai più senza”!
    Bravissima!!!

  2. Mai preparate le crepes (ancora)… e questa ricetta mi gusta assai, anche se il mio occhio in cucina è affetto da “meridionalite” e finirò per preparare crepes per un reggimento 😀
    Ho solo 3 cose da dirti:
    1. Mettere ste cose la mattina è una bassezza verso chi deve ancora fare colazione
    2. Farle vedere a chi a breve deve organizzare un apericena fa rivedere le carte in tavola (nooooooooooo, mo voglio fare pure queste)
    3. Ma perché proprio sbranata da due pastori alsaziani, poveri cari?? 😛 Buon S. Valentino (che amare l’amore è il primo passo, per essere felici e per qualsiasi altra cosa)

  3. Che bello questo post Jule…davvero adattissimo a Sna Valentino, perchè l’amore non è solo quello che fra fidanzatini ma ha tante sfaccetature e forse, ci dimentichiamo di quanto siano importanti!

  4. Juls i tuoi post mi emozionano sempre così tanto! Riesci a regalare un sorriso ed essere sempre così positiva. Io ti mando un abbraccione grande e ti rubo una di queste crepes deliziose!

  5. Questo è post è bellissimo, solare e positivo e le foto hanno una luce meravigliosa! Tieniteli stretti questi amici che sono una cosa preziosissima. un abbraccio, marina

  6. ehehe per un momento mi sono illusa fossi io la Veronique in questione.
    poi mi son detta: ma io le crepes non le ho mai fatte O.O
    e mi è scesa in cuore una gran tristezza…
    Mi piace sempre moltissimo quello che scrivi, non so come, sarà un certo feeling ma è quello che vorrei sempre scrivere anche io…l’amore per quello che si fa è fondamentale, è quell’energia che senti scorrere nelle vene e quel sovraeccitamento costante ogni volta che pensi a quello che devi fare…il mio problema a volte è un altro: e se amassi più quello che faccio di chi amo veramente?
    è un pensiero che ho solo io?
    e se a volte la tentazione di eccellere in quello che si fa diventa maggiore del desiderio di fare una famiglia? questo è un mio grande problema, credo sia il problema di chi ami troppo la vita…
    un abbraccio forte Juls…
    queste crèpes sembrano deliziose…

  7. Sei straordinaria, anche perché l’amore é dentro di te.Lo si percepisce da come ti esprimi e da come esterni i tuoi sentimenti e anche ………da come cucini.

  8. Sei fuori come un carretto… Mattacchiona! ;D

    Il burro ai lamponi, come tutti i burri fruttati, è la fine del mondo. E le foto sono splendide as usual…
    Un bacio!

  9. Cara, leggendoti tutto prende vita e gusto non solo queste favolose crêpes… e le foto sempre sublimi, oggi addirittura con una carica di energia “amichevole” in più.
    Sei forte… davvero ^_^

    Buon “amoroso” lunedì

  10. Juls!Che forte che sei…
    Se ti pouò consolare io ho sempre detestato questa festa tutta consumistica..Per me l’amore è qualcosa di quotidiano, che si mette in tutti i piccoli gesti che si possono fare per l’amato e per le persone a cui si vuol bene.
    Forse è per questo che, anche per me S Valentino è la festa dell’amore a tutto tondo.Ed è per questo che sto facendo gli auguri a tutti 🙂
    Un bacione bellezza 😉

  11. Ho sempre pensato che il carisma sia un dono e tu lo possiedi…influenzerai in maniera positiva il dolce offerto a tutti coloro che oggi vogliono celebrare i propri amori a tutto tondo.. Stasera crèps per il mio compagno, le mie figlie..ed anche x i miei genitori e mio fratello al piano di sotto! Buon San Valentino a te Juls… Veramente di cuore.!

  12. Stellina, hai presente che anche se ti ho visto in tutto 2-3 volte io di bene te ne voglio tantissimo? Mi sono bastati pochi minuti per affezionarmi a te. Pensa a cosa puoi dare a chi ha la fortuna di vederti più spesso. Ma anche se per un po’, da qualche parte, ti trovassi ad essere sola nel senso di “fisicamente lontana dagli affetti”, ricordatelo sempre: ogni persona incontrata, ogni sorriso ricevuto, ogni buona parola, ogni gesto affettuoso, li portiamo per sempre con noi, stretti stretti in fondo al cuore, e quindi solo le persone aride devono davvero temere la solitudine. E tu, te lo garantisco, sei assolutamente fuori pericolo!
    Adoro le crèpes, ma sai che non le so fare?

  13. Bè i miei capelli sono sempre alla margie!!!
    Sembra che hanno davvero vita queste crepes,bellissime queste immagini con questo tuo racconto… e la foto del burro con i lamponi e semplicemente stupefacente!!!
    Ti auguro di passare una dolce e bella giornata!

  14. Gli amici sono una cosa bellissima che ti riempie di gioia.
    In attesa del grande amore direi che sono il migliore dei surrogati!
    La ricetta è splendida come sempre.
    Elisa

  15. Giù, prima di aver preparato le crepes avrei già mangiato quel burro ai lamponi… a mestoli, non a cucchiaiate! Che buono!!!

  16. voglio, ardentemente voglio!!!!!
    già le crepes di per sè sono una cosa di una bontà assurda. poi mi metti quel burro ai lamponi..eeeee ciao!!! sono partita per la tangente 😀

  17. Bellissime queste crepes che prendono vita e diventano un’ottima merenda tra amici, ci sono tutti gli ingredienti essenziali! Amore, amici, una buona merenda…
    Questo ripieno tra l’altro è fantastico…. crema al burro e lamponi, che bontà!

  18. Che belle le foto, che buona questa ricetta!! 😀 Io le crepes le adoro, mi ricordabo mia nonna e mia madre che le preparavano spesso quando ero piccola. Le crepes con le fragole, le crepes con la panna montata, le crepes con i lamponi e i mirtilli….. Che bello che hai scelto proprio questa ricetta per oggi! Buon San Valentino! 🙂

  19. Oggi mi sentivo un po’ sola, nonostante tutto questo mio gran parlare, ma ora non mi sento più tanto sola, grazie a ciascuno di voi, e nello specifico…
    @ Elga: effettivamente è proprio quel qualcosa in più alle crepes che le rende indimenticabili!
    @ Giulietta: prova questa ricetta, è certificata da Véronique, quindi ci si può fidare! con queste deosi se ne fanno 24.. a noi ci son bastate mezz’ora! quindi la meridionalite è perfetta in questo caso! ma poi le hai fatte per l’apericena? Buon San Valentino a te!
    @ Caris: vero?! in Italia è un po’ limitato come concetto, ma all’estero è più una festa dell’amore, dell’amicizia.. insomma, è più adatta a tutti, ecco!
    @ Annalisa: buona settimana tesoro!
    @ Kia: grazie Kia!! ma il celo celo amnca come è andato?
    @ Valli: ti farò anche quelle salate quando vieni a trovarmi!
    @ Elisa: grazie Elisa, serviti pure! eh eh eh
    @ Marina: sì, lo so! adoro i miei amici!!
    @ Veronique: eh no no no! ma che tristezza! adesso ti metti lì, con la tua ciotolina, il mestolo di legno, le uova e la farina e le fai!ti capisco così bene! è quello che pensavo emntre scrivevo il post.. ora continuo via mail!
    @ annamaria: e con questa consapevolezza, ancora una volta mi sento meno sola! grazie!
    @ Caro: questa mi mancava! conoscevo la terrazza, il terrazzino, il cancello.. ma il carretto! eheheh! un bacione
    @ Corrado: c’ho pensato.. allora intanto come farcitura di una torta di pan di spagna, non sarebbe male! però anche come ripieno di un involtino di speck, come lo vedi?
    @ Letiziando: grazie! un’amorosa settimana a te!
    @ sara: brava!!! da single apprezzo tantissimo, mi sento meno esclusa dalla festa e rosico meno! 😛
    @ Elena: fammi sapere come son venute le crepes! mi sa che quando rivedrò Alberto non lo riconoscerò, eh eh eh! lo stai veramente viziando! ti abbraccio!

  20. @ Sere: son queste le cose che mi fanno capire quanto due persone possano essere amiche e volersi bene anche senza vedersi ogni giorno! ti ringrazio con sincerità!
    @ Donatella: che bello!! siamo in diverse a svegliarsi alla Marge! mi manca solo il colore blu!
    @ Elisa: verissimo! altro che surrogato, i miei amici al momento mi stanno riempendo il mondo d’amore! Grazie e un abbraccio!
    @ dada: grazie!
    @ Chiara: sei un mito! ti adoro
    @ Alice: ci troviamo al casello!!
    @ Milena: davvero? allora teniamoci in compagnia!
    @ veru: puoi usare una qualsiasi marmellata, altrettanto buona!
    @ Tery: c’erano tutti gli ingredienti! peccato che le crepes siano finite prima di rendercene conto! forse eravamo in tanti – 10 – con solo quelle poche crepes!
    @ lamelannurca: sìsì, parla e non si zitta più! eheh
    @ cadibal: di nulla! non dimenticarti del cioccolato fondente!
    @ Italiansalatti: credo che le crepes made in Finland siano quacosa di incredibilmente goloso! quanto le vorrei provare, le vedo già lì, con la panna e tutta la frutta freschissima! mmh! Buon San Valentino!
    @ le rocher: grazie! buon incanto!

  21. Ju devo prendermi una settimana di ferie per venirti a trovare, se no non riesco a mangiare tutto quello che mi devi cucinare. E la cosa non mi dispiacerebbe! Potrei chiamarla “Dieta all’ingrasso da Juls”… Gnamme! Ho già l’acquolina in bocca.

  22. quello che si chiama… golosa dentro, come direbbe Elga!
    Sono stati davvero dei giorni pieni di amore e allegria cara Giulia 🙂
    I visi la dicono lunga, sei una ragazza moltooooo fortunata.

    Hugs

  23. Senti Giulia, ma dove lo trovi questo meraviglioso burro salato? Io sarei capace di spalmarmene un panetto intero su un filone di pane toscano appena sfornato! Il pensiero dell’abbinamento con i lamponi mi scatena uno tsunami di saliva…potrei essere scambiata per un boxer! Ah dimenticavo: voglio venire anche io ad uno dei tuoi corsi di cucina! Mi raccomando!
    Un abbraccione
    Pat

  24. ora che questa stupida festa si fatta solo per le coppie davvero non sta nè in cielo nè in terra!!
    Quella crema al burro non è che mi piace… l’adoro! e le crepes poi…
    ecco sai cosa vuol dire avere una relazione lunga anni!? dimenticarti di alcuni alimenti se alla tua metà non piacciono. Io le crepes che adoro, non le faccio quasi mai (posso mai mangiarle da sola!?!) lui le patate le avrà mangiate 20 volte al max in 10 anni!! MAUAUAUAUAU
    Io non ne vado matta, dunque non le cucino mai!!
    A volte è li che ci pensa… e mi dice “Vero, ma le patate?” ihihih
    Tu hai così tanto amore, traspira da ogni tua parola, scatto, ricetta che è solo una questione di tempo, e anche tu finalmente potrai dire addio a ciò che tanto ti piace 😉
    ho divagato troppo!?!?
    e vabbè i tuoi meravigliosi post sono così pieni di interessanti spunti, mica posso passare di qua per dirti “mmmmm!!!! che buone queste crepes!!”

  25. Ti volevo chiedere, a quanto corrisponde un mestolo di legno di farina, uso il comune cucchiaio di legno. Magari pesandolo, potresti aiutare me e altri che non si regolano con le dosi, vorrei proprio farle….ti ringrazio e Complimenti da una single 🙂

  26. @ Valli: t’aspetto!
    @ Sandra: eh sì, anche io riguardo queste foto e mi sento felice, tanto! sono un dono preziosissimo gli amici
    @ CorradoT: fammi sapere se lo provi!
    @ Patty: è il fantastico Burro Fiandino che mi è arrivato direttamente da loro! a pensarci te ne mandavo un po’ per Antonio! al prossimo corso ti avverto, ma in quel caso c’ho una discreta lista di cose che vorrei imparare da te!
    @ Angela: eheheh! bellina!
    @ Reb: è un po’ una magia, si moltiplica, si moltiplica, e non si rimane mai senza!
    @ Cleareilpomodorosso: io devo cominciare a farle più spesso!
    @ Vero: “e anche tu finalmente potrai dire addio a ciò che tanto ti piace” è geniale, geniale, geniale!! mi piace troppo questo modo di vedere la relazione, eheh, ironico e divertente! mi sa che è il modo giusto di vedere le relazioni, eh? e una cosa, quando passi da qui, divaga, allargati, dirmpi, rompi gli argini e allargati! mi fa piacere, questi sono i commenti forti che mi danno tanto!
    @ Maria Francesca: diciamo approssimativamente sui 40 g, un abbraccio da una single e buona crepes!
    @ Your Noise: queste crepes zampillano d’amore!!
    @ Barbara: grazie per il link al concorso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca