Una terrazza sulla campagna e una vellutata di patate e carciofi

vellutata di patate e carciofi

Sono seduta in terrazza. La nostra terrazza guarda a ovest, lo dico sempre a tutti quando vengono a trovarmi. Ci ho visto alcuni tra i tramonti più belli della mia vita, ci ho ammirato con il naso in su le stelle cadenti in una notte di San Lorenzo in cui mi sentivo al centro del mondo, ci ho mangiato e ci ho letto libri, ci ho steso i panni e annaffiato le piantine aromatiche, quando me lo ricordavo, allagando la porta d’ingresso di nonna. Ci ho anche scosso la tovaglia piena di briciole di pane con l’intento di sfamare gli uccellini, invece ho solo coperto le finestre di nonna con uno strato sottile di farina.

Da qui saluto Noa, che ora sta sdraiata nel suo punto preferito del giardino, da dove può controllare contemporaneamente le sue tre case: la nostra, quella dei miei genitori e quella di nonna, così da scegliere ogni volta dove andare a mendicare la sua dose di coccola giornaliera.

Stasera, seduta in terrazza, ho sentito la primavera. Sono tornata da tre giorni a Bologna in cui ho lavorato ininterrottamente fino a sera. Uscivo, e vedevo ancora la luce morbida dei primi giorni di primavera, le ragazze senza calze, le camicie leggere e i capelli sciolti sulle spalle. Tornata qui ho trovato un verde incredibile a darmi il benvenuto, è così intenso che sembra finto. …

Read More »