skip to Main Content

Cose che faccio mentre lavoro: la confettura di fragole e limone.

Mentre preparo le ricette che andranno sul libro, scrivo e sistemo le foto fatte, cercando di non perderle come mio solito, mi tengo occupata. Tra una ricetta e l’altra rinfresco il lievito madre, stendo la pasta sfoglia, faccio lievitare il pane in forno con la lucetta accesa, uno spettacolo più interessante di tanti programmi tv, e faccio la marmellata. Tanta.

Confettura di fragole e limone

Impastare il pane e fare la marmellata sono due piaceri che mi radicano a terra e mi schiariscono la mente. Mi aiutano a riallineare le mie priorità e a trovare un angolino di calma nella giornata. Tra l’altro sono sottofondi musicali perfetti per scrivere: la marmellata che sobbolle gentile sul fuoco e il pane che canta mentre si raffredda. Aprire la porta di casa e sentire l’odore fragrante del pane appena sfornato o quello zuccheroso e fruttato della confettura di fragole è inoltre un benvenuto molto più piacevole dell’odore dello stufato di coda. Buonissimo, per carità, ma un po’ persistente.

Pane fresco e confettura di fragole sono poi la quintessenza della merenda che ti riconcilia con il mondo. Mi fa sentire in Inghilterra, ad un high tea pomeridiano dopo una passeggiata nella campagna verde e umida. Posso sentire gli stivali ai miei piedi, le guance arrossate dalla camminata lungo stradine fangose e l’odore di un Earl Grey davanti a me. Manca la clotted cream, ma un cucchiaino di mascarpone o una ricotta cremosa sono validi sostituti.

Confettura di fragole e limone

La confettura di fragole e limone

Per questa confettura di fragole e limone e ho scelto un elenco degli ingredienti cortissimo, come da ultime riflessioni. Fragole, limone e zucchero. Fragola e limone, come i coni gelato di quando ero piccola, che mamma e zia mi compravano il pomeriggio d’estate a San Gimignano. La fragola di per sé era troppo dolce, il limone da solo eccessivamente aspro. Insieme cambiavano e si smorzavano a vicenda, regalandomi freschezza e una nota leggermente asprigna.

Come non si può amare una confettura che ha il gusto del gelato dell’infanzia?

Stampa questa ricetta Pin it!
5 da 3 voti

Confettura di fragole e limone

Portata Conserva
Cucina Italiana
Preparazione 15 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 3 barattoli medi
Chef Giulia

Ingredienti

  • 1 kg di fragole
  • 2 limoni non trattati
  • 300 g di zucchero

Istruzioni

  • Lava le fragole e rimuovi il picciolo e le foglie. Tagliale a cubetti e raccoglile in una ciotola. Aggiungi anche i limoni tagliati a fettine sottilissime. Copri la frutta con lo zucchero, mescola, e falla macerare per almeno 2 ore, fino a che lo zucchero non si sarà sciolto trasformandosi in uno sciroppo.
  • Versa a questo punto la frutta con tutto lo sciroppo in una pentola dal fondo spesso e portala ad ebollizione a fuoco basso. Falla sobbollire 45 minuti circa dal momento in cui raggiunge il bollore. Fai la prova del piattino per vedere se è pronta.
  • Versa la confettura in 3 barattoli sterilizzati e chiudi bene. Metti i barattoli in una pentola larga e alta, copri con acqua e porta ad ebollizione. Lascia sobbollire per 20 minuti e poi spegni. Fai raffreddare i barattoli nella pentola, poi toglili. Si conservano per molti mesi in un luogo asciutto, fresco e buio.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

Confettura di fragole e limone

Link love

  • Se siete alle prime armi con le confetture, vi conviene partire da zero e leggere un po’ di teoria, anche perché è più semplice di quel che sembri. Canning 101 di Simple Bites è un buon punto di partenza. In Italiano vi consiglio la guida di LauraPiccola guida alla marmellata fatta in casa.
  • Ormai uso le proporzioni di mamma, che continua a detenere lo scettro delle conserve e confetture in casa: 300 g di zucchero su un chilo di frutta. Prima o poi, però, proverò a fare una marmellata senza zucchero, usando magari il miele. Questa di Simple Bites, Sugar free honey strawberry jam, mi sembra affidabile, anche perché è stata provata anche da Naturally Ella, e i risultati fotografici sono da lustrarsi gli occhi. An Organic Wife la propone anche senza pectina, Strawberry Jam.
  • Felicity Cloake è sempre una lettura piacevole, quindi non potete perdervi il suo How to make perfect strawberry jam su The GuardianWithout it the cream tea would be a colourless affair and the Victoria sandwich an ordinary sponge. How do you deploy strawberry jam?
  • Mi è arrivata voce da Francesca che la confettura di fragole, pepe rosa e vaniglia di Fiordifrolla sia fantastica. Non avevo dubbi, le ricette di Sara sono sempre estremamente affidabili!

Sharing is caring:
This Post Has 33 Comments
  1. Non potevo non correre a leggere questo post.
    Sono in una fase di grande amore verso le fragole. Mi ricordano un compleanno felice. Ma quest’anno sono diventate irresistibili.
    In macedonia o nel daiquiri le sto gustando di continuo. Credo che una marmellata sia d’obbligo a questo punto.

  2. ciao! sento già il profumo e adoro l’accostamento! il 1°di maggio sembra un giorno adattissimo alla prova! ti chiedo una piccola precisazione: i limoni con la scorza?

    grazie mille
    un abbraccio e tanti in bocca al lupo per il nuovo libro!

      1. nonostante le scorze non siano esattamente caramellate…il primo vasetto è a metà!
        con il prossimo tentativo magari aumento di 5 minuti la cottura….
        Ciao!

  3. Cara Giulia,dopo la marmellata di arance amare e basta,dovrò provare questa marmellata di fragole,avevo già in mente di farla al più presto,questa ricetta è un’ulteriore incentivo,grazie,ti auguro una buona giornata 🙂
    Donata

  4. Mi hai letto nel pensiero volevo proprio sperimentare la marmellata di fragole, mi hai dato una ricetta facile e naturale! Una sola domanda: i barattoli chiusi vanno sommersi d’acqua fin sopra il coperchio o bisogna fermarsi prima del coperchio?

  5. 5 stars
    C’è tanta positività in quello che scrivi, di qualunque cosa si tratti.
    E’ sempre un piacere leggerti
    Ormai non mi perdo più un post!!!

  6. 5 stars
    Che consolazione dimenarsi tra pasta madre, marmellata e pane in crescita. Ma Giulia stai scrivendo un altro bellissimo libro?? Che emozione!! Sei grande!!

  7. Iniziare a fare la marmellata è fra i miei buoni propositi di quest’estate!
    E già sorrido pensando alle pentole da 10kg che fa la mia nonna. 🙂

  8. Ciao Juli, ho fatto la tua marmellata di fragole e limoni,proprio buona , grazie, sei troppo forte!!!!

  9. 5 stars
    Ho appena imbarattolato la tua marmellata…e tralasciando che sono intossicata dal profumo di fragole, mia madre ha assaggiato la goccia di prova sul piattino e ha commentato “ehi, ma sembra il gelato fragola e limone!” 🙂
    Direi che hai fatto centro!
    Confesso solo di aver lasciato il limone in ammollo 12 ore appena coperto a filo d’acqua, perché ho palati esigenti che “rompono” parecchio…e visto che alla fine l’acqua era pochina e meravigliosamente profumata, l’ho aggiunta!

  10. Ciao Giulia,ho fatto la tua marmellata di fragole e limoni,e’ davvero eccezionale,perfetta la ricetta e le proporzioni…….regalata,mangiata,distribuita……insomma finita!

    1. Ciao Simona, io i semi li ho tolti tutti, ma ho lasciato la scorza bianca, è lì anche la pectina che rassoderà la marmellata! fammi sapere!

  11. Ciao Giulia. Ho preparato la marmellata sabato ma non l’ho fatta bollire dopo averla messa nei barattoli. L’ho solo messa a testa in giù. Il giorno dopo mi sono accorta che non aveva fatto il sottovuoto e così ho fatto bollire i barattoli. Ieri ne ho aperta una che aveva il tappo che faceva clic-clac. Il gusto è ottimo, ma la prossima volta li farò bollire subito. Spero che gli altri resistano. Grazie!

  12. Più che marmellata sembrano fragole scioroppate e poi, solo un piccole appunto: marmellate sono solo quelle fatte con agrumi, quelle con la frutta vanno chiamate confetture.

    1. Hai ragione Lisa, il nome corretto è confettura. Però ti assicuro che non sono fragole sciroppate, è una bella marmellata, o meglio confettura, da mangiare sul pane!

  13. L’altro giorno mi era venuta l’idea di provare una marmellata del genere e mi sono detta … chissà se è già stata inventata … e mi sono imbattuta nel tuo blog. Che dire? E’ buonissima!!!!!!!!!!! Mi sono permessa di pubblicarla anche nel mio, ovviamente con doverosa citazione e link, spero che non ti dispiaccia.
    Ancora grazie mille per la bellissima ricetta … sei una toscanaccia come me quindi passerò spesso a trovarti!!!
    Lu

  14. Ciao, vado sempre alla ricerca di buona confettura di fragole, go solo una domanda ma perchè quando cucino la mia confettura di fragole non mantiene quel bel colore rosso delle fragole.
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca