skip to Main Content

Il post veloce del lunedì: tortino di acciughe

Me le ricordo benissimo le domeniche della mia vita passata, le ultime domeniche invernali di dicembre : un magone ormai conosciuto anche troppo bene, l’ineluttabilità del lunedì e del rientro in un ufficio che mi andava ormai stretto. Ora la domenica è un giorno diverso. Se ci rifletto, faccio una pausa e penso alla mia vita, sono felice. Non è una di quelle felicità zuccherose che non sai spiegarti, non è il frullare delle farfalle nello stomaco, quello spero che prima o poi arriverà. Questa è una felicità consapevole.

Tortini di alici

So che domani mattina e nei giorni seguenti farò quello che amo: cucinare, scrivere, fotografare, corsi di cucina in cui ogni volta ho la fortuna di condividere un’esperienza diversa con persone interessanti e piene di curiosità. Nel ritmo tutt’altro che semplice – sì, ancora non son giunta all’organizzazione e spesso vado avanti alla giornata – cerco anche di incastrare un po’ di approfondimento, un po’ di movimento – ma poco eh! – e qualche progetto entusiasmante.

Di uno di questi progetti entusiasmanti vi parlerò domani, per oggi una ricetta veloce, da lunedì, per cominciare col piede giusto la settimana con qualche informazione per un acquisto consapevole del pesce giusto.

Cominciamo con un pesce economico, sostenibile, un fattore di salute per i consumatori di ogni età: l’acciuga. Io andrò direttamente alla ricetta, voi potete approfondire leggendo questo articolo del Fatto Alimentare dedicato ad uno dei pesci azzurri più diffusi del nostro mare… Non solo spada, dentici e sogliole. Viva l’acciuga!

Per il tortino ho preso ispirazione dalla Pittea tropeana pubblicata da Emiko qualche settimana fa. Non perdete la ricetta e cogliete l’occasione anche per navigare tra i link interessanti e ricchi di informazioni che ha fornito come guida all’acquisto del pesce sotenibile. Ne basta uno su tutti: Slow Fish e il pdf scaricabile Mangiamoli giusti. E’ più gustosa, sostenibile ed economica un’alicina a miglio marino zero che un salmone atlantico, ormai in via d’estinzione.

Siamo nella stagione giusta per godercele fresche, quindi ecco la ricetta!

5 da 2 voti
Tortini di alici
Tortino di acciughe
Porzioni: 4
Chef: Giulia
Ingredienti
  • 1 kg di acciughe da pulire
  • olio extravergine di oliva
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco tritato
  • 70 d gi pinoli
  • 2 spicchi di aglio fresco tritato
  • buccia grattata di 1 limone non trattato
  • qualche cucchiaio di pangrattato
  • sale
Istruzioni
  1. Pulisci le acciughe e sciacquale sotto l'acqua corrente.
  2. Mescola in una terrina il pangrattato con il prezzemolo fresco tritato, l'aglio, la buccia di limone grattata, il sale, qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e i pinoli.
  3. Disponi in una teglietta da forno a strati le acciughe ben allineate e il pangrattato aromatizzato, terminando con il pangrattato e un giro di olio.
  4. Cuoci in forno caldo a 180°C per circa 25 minuti, finché il pesce non è cotto e il tortino dorato in superficie.
  5. E' ottimo caldo appena pronto, ma anche freddo il giorno dopo!

Link love

Sharing is caring:
This Post Has 18 Comments
  1. Bellissime e giustissime parole Juli, condivido fortemente la convinzione che è necessario e piacevolissimo riscoprire e porre su di un’alzatina, in termine di valore aggiunto, i pesci così detti “poveri”, …che poi son spesso un concentrato di cose buone per l’uomo e per l’ambiente! Ti dirò che le acciughe/alici penso siano i pesci in assoluto più simpatici, cioè le guardo e mi trappano un sorriso, le trovo buffe, … e buonissime!!
    Buon lunedì e baci baci 😉 Lys


  2. Cara Giulia , capisco benissimo quello che intendi quando parli delle domeniche della tua vita precedente : era cosi anche per me anche se non lavoravo in ufficio ed ero la titolare. La prima volta che mi pagarono per aver cucinato provai una felicità cosi intensa e speciale : compresi in un istante di aver trovato finalmente la mia strada ! All’inizio non fu facile ma tenni duro e sono ancora qui . La ricetta che hai postato oggi ha l’aria deliziosa e io adoro il pesce azzurro ,soprattutto le acciughe ! Sto convincendo anche i miei clienti a poco a poco a gustare questi pesci poveri e buonissimi . Ti abbraccio e….hai una mail !

  3. Conosco bene il magone da domenica, diciamo che a me il magone parte già dal pranzo in poi… mi chiudo a riccio in me stessa e divento tra il depresso e il nervoso! Spero che anche la mia vita possa cambiare, presto!! Mi accontenterei anche dello stesso lavoro, più vicino a casa e magari pure part time… in modo da avere del tempo libero per me e le mie mille passioni!! Io non riuscirei mai a tenere un corso di cucina, l’essere al centro dell’attenzione mi stresserebbe troppo 🙂 Ma tu sei in gamba e sei proprio portata, si vede anche solo dalle tue video ricette… la videocamera ti è indifferente 🙂
    Il tortino di alici l’ho fatto una sola volta, ma erano delle alici messe in uno stampino monodose e cotte al forno (senza aglio ovviamente :)… buonissimo!!
    Grazie per aver linkato la mia ricetta 🙂
    Un bacione…


  4. che bello saperti così felice: te lo meriti, perché hai fatto una scelta coraggiosa che ti sta ripagando in termini di vita. brava!
    accidenti a questo lunedì: se avessi avuto questa ricetta prima l’avrei fatta proprio ieri sera, con le alici supereconomiche comprate sabato, che invece abbiamo mangiato semplicemente marinate con limone e poco olio (e tanta soddisfazione comunque). mi segno questa ricetta ad ogni modo e se sabato le ritrovo la preparo, perché è semplice e gustosa!

  5. Adoro le acciughe!!! Costano pochissimo e sono buone in tutti i modi: passate nella farina e fritte, in un sughetto rosso x uno spago veloce, saltate in padella con limone, aglio e prezzemolo x un antipastino…e poi quelle marinate con aceto e cipolla…
    Anche a casa mia si faceva il tortino d’estate, con le acciughine comprate la mattina dai pescatori al molo di Viareggio: strati di patate e pomodori rossi con filetti di acciughe freshe, aglio, prezzemolo e limone.
    Proverò sicuramente la tua versione in bianco quanto prima!!

  6. Cara Giulia, dopo una settimana pesante sotto ogni aspetto ritrovo te e le tue novità…il pic nic, la pappa al pomodoro e quest’ultimo post che nella sua semplicità ti racchiude tutta… Seguirti nella tua evoluzione e nei tuoi cambiamenti ci fa riappacificare con tutti i sogni che rincorriamo… Questo tortino è da provare subito…noi le chiamiamo Alici che poi sotto sale diventano alici… A presto!

  7. Ciao Jul, mi esalto sempre quando leggo di persone che sono riuscite con coraggio e determinazione a realizzare un sogno. Sono sicura che farai grandi cose (in realtà già le fai ;-)))!!!

  8. Deve essere proprio fantastico fare il lavoro che si ama … per me (e per tantissime di noi) il lunedì è sempre un inizio poco piacevole (e che purtroppo tende a permanere fino a fine settimana) … ti sembra di sprecare il tempo e gli anni … ma fortunatamente poi appena si torna a casa ci si dedica a quello che si ama ed alla propria famiglia …
    Questo tortino è da leccarsi i baffi!!!
    Colgo l’occasione per invitarti al mio primo contest: so che sei appassionata di Tessa Kiros (e magari il suo libro che è in premio già ce l’hai) però mi farebbe piacere la tua partecipazione se hai “un paese nel cuore”.
    Un bacione
    Monique

    http://lacucinadimonique.blogspot.it/2012/05/il-mio-1-contest-un-paese-nel-cuore-dal.html

  9. è una gran fortuna poter fare di lavoro ciò che + si ama, un hobby che possa poi diventare un lavoro lo vedo come un sogno um miraggio! e ti ammiro x aver avuto il coraggio di crederci e osare! ti auguro che tu possa avere grandi soddisfazioni nella vita, anche se alcune di sicuro sarano già arrivate!
    Il Tortino di acciughe è buonissimo, spesso lo facciamo a casa perchè adoriamo questo pesce e oltretutto ha un prezzo modesto ed è estremamente saporito! w il pesce azzurro!!

  10. Cara Giulia, attraverso un periodo simile ai tuoi giorni di dicembre con il magone della domenica… Non so dove nascondermi e mi tranquillizzo solo quando ficco il naso tra i vapori di una pentola in cui bolle qualcosa di buono 🙁 sono felicissima di sapere che hai scovato la forma più sana di felicita’: la beatitudine! 🙂

  11. ahahaha, mio padre me lo prepara sempre, buonooo! e poi l’utilizzo delle acciughe, oltre ad essere economico e salutare, riduce il consumo di pesce in via d’estinzione, come il pesce spada…ricetta superconsigliata! Complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca