skip to Main Content
Menù

Le tagliatelle dell’orto

A dir la verità non ero pronta ad affrontare l’autunno, per la prima volta nella mia vita.

Quest’estate è stata facile. Continuo a chiamarla questa estate, come se fosse appena finita, come se ancora potessi uscire con un vestito leggero senza farmi prendere dai brividi di freddo. Non riesco ad archiviarla. Tanti corsi di cucina, corse per rispettare le scadenze, ma anche tanta felicità, libertà, sole, le sere fuori, la mancanza di pensieri, le passeggiate di notte lungo l’Arno che rifletteva una Firenze splendente, emozioni nuove e mai provate prima che hanno arricchito la mia vita.

Poi è arrivato l’autunno. Mi guardo intorno e vedo già i colori che cambiano, sento freddo e sono costretta ad accendere le stufa in casa per qualche ora per stemperare l’aria. L’autunno è arrivato con nuovi impegni, le responsabilità, nuovi ritmi, maggiori difficoltà, la pioggia. È arrivato l’autunno e in tutta sincerità non ero pronta ad affrontarlo, mi aggrappavo all’estate con tutte le mie forze.

Poi sono arrivate anche le carote e le cipolle rosse, i broccoli dell’orto e una cucchiaio di briciole di pane, perché si sa, sono le cose semplici che rendono speciale la vita. È stato un avvicendamento naturale nel rifornimento di verdure: forse i broccoli e le cipolle rosse non riusciranno a farmi dimenticare le melanzane e il loro sapore estivo, ma hanno saputo risvegliare i ricordi di un autunno che mi piace, con l’odore secco della legna nel camino, un plaid in più sul letto per tenersi caldi, le mani intrecciate in tasca per scaldarsi.

Forse sarà un autunno impegnativo, più di quel che mi aspettassi, ma proprio come l’estate appena trascorsa sono convinta che saprà sorprendermi, mi lascerò sorprendere, ne ho voglia e bisogno.

…e poi vogliamo parlare della meraviglia delle briciole di pane? nella loro semplicità e povertà possono arricchire un piatto e trasformarlo in qualcosa di unico, sorprendente. Prendiamo queste tagliatelle con carote, broccoli e cipolle rosse. Ok, le cipolle rosse sono una delle mie passioni delle ultime settimane, specialmente arrostite al forno con altre verdure, sono dolci e con una cottura medio lunga hanno gli angoli caramellati che sono buonissimi… ma basterebbero da sole a rendere le tagliatelle così speciali? forse no.

Ma qualche cucchiaio di briciole di pane sì, loro sì che fanno la differenza. Sono fatte frullando i cantuccini di pane duro avanzati che conservo in un sacchetto di carta, vengono tostate in padella con un po’ di olio e di acciughe e raccolgono tutti i sapori delle verdure. Rendono croccanti le tagliatelle, le punteggiano di piccole pepite d’oro.

 

 

Eccoci quindi alla seconda ricetta della collaborazione con Moulinex. Sapete che sono una patita di pasta fresca, che la faccio in ogni forma e con ogni ripieno, ma per una volta sono andata sul classico, con tagliatelle sottili e delicate. Per la prima volta ho usato gli accessori sfogliatrice e tagliatelle della Moulinex Masterchef Gourmet. Se già prima fare la pasta fatta in casa era rapido e facile, adesso veramente non ci sono scuse, si stende velocemente, lo spessore è uniforme ed è anche divertente.

4.0 from 1 reviews
Le tagliatelle dell'orto
Autore: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Avrai bisogno di...
Per le tagliatelle di pasta fresca
  • 100 g farina 00
  • 100 g farina di semola
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 2 uova medie
Per il condimento
  • 3 filetti di acciuga sottolio
  • Olio extravergine di oliva
  • 2 carote medie
  • 2 cipolle rosse piccole
  • 250 g di broccoli
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • Sale
Come si fa...
  1. Versa la farina 00 e la farina di semola nella ciotola del Moulinex Masterchef Gourmet, forma una fontana con un buco ampio nel mezzo. Lì rompi le uova, aggiungi l’olio ed il sale. Aziona la planetaria con il gancio per fare la pasta fresca e impasta per circa 5 minuti a velocità media, finché non ottieni un palla di pasta liscia, vellutata e non più appiccicosa, avvolgila nella pellicola trasparente e lasciala riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  2. Dopo i 30 minuti di riposo, tira la sfoglia.
  3. Suddividi la palla in quattro parti, stendila leggermente con il mattarello e un po' di farina di semola e poi stendila sottile con l'accessorio per lasagne, partendo dalla larghezza uno e arrivando fino alla 8.
  4. Lasciala asciugare sulla tavola, precedentemente cosparsa di semola.
  5. Dopo una ventina di minuti taglia le tagliatelle con l'apposito accessorio.
  6. Adagiale sulla tavola e cospargile di farina di semola, lasciale asciugare e nel frattempo prepara il condimento per la pasta.
  7. Sciogli le acciughe con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva a fuoco medio, poi aggiungi le carote tagliate a rondelle, la cipolla a spicchi sottili e le cimette dei broccoli tagliate a metà.
  8. Regola di sale e cuoci a fuoco medio basso per 25 minuti finché le verdure non sono tenere.
  9. Alla fine aggiungi un altro cucchiaio di olio e il pangrattato e mescola per tostare il pane.
  10. Cuoci le tagliatelle al dente in acqua bollente salata – basteranno pochissimi minuti – scolale, versale in padella e saltale con le verdure per un minuto per insaporirle. Servile subito, con del parmigiano grattato a parte per chi dovesse chiederlo.

 

Sharing is caring:
This Post Has 15 Comments
  1. Queste te le rubo sicuro! Senza le tagliatelle fatte a mano, che in questo periodo proprio non ho voglia di farle (anche se impastare e tirare la sfoglia a mano sarebbe un bel modo per riscaldarsi in questo freddo autunno!), ma il sugo è di sicuro buonissimo!!

  2. il condimento è di quelli da capogiro.. semplice, tutto italiano, anzi tutto meridionale.. sapore e tradizione!
    le tagliatelle poi.. si vedono così rugose e poroso pronte a bersi tutto il sapore del sugo
    bravissima

  3. Mi piacciono moltissimo queste tagliatelle ricche di verdure, e questo moulinex deve essere davvero una bomba!
    Non siamo mai abbastanza preparati all’autunno e all’inverno che arrivano (sempre troppo presto), ma con un bagaglio di nuove emozioni e di ricordi tutto diventa più semplice.

  4. Le tue ricette tesoro sono sempre cosi appetitose anche quando sono fatte con ingredienti semplici con una pasta fatta in casa da urlo!! Bacione, Imma

  5. Colorato questo piatto di tagliatelle home made!
    Eh si, quest’anno l’autunno ha colto impreparate anche noi, ma lo accogliamo a piene mani con tutte le ghiottonerie di verdure e frutta che ha da offrire!
    un bacione

  6. La semplicità che premia, quella che, in fondo, è sempre stata nel nostro Cuore. Nei momenti di sconforto basta andare a scovarla, spostando la polvere che si è depositata sopra e scopriamo un vecchio nuovo Tesoro.
    Buon Autunno, che sia bello e colorato come questi piatti!
    Con affetto,
    S.

  7. Ciao Giulia,
    sono Antonella e Ti seguo da un po’…timidamente, non commento mai ma Ti stimo molto…ricordo ancora quando anni fa scrivesti quel post dove dicevi che dopo aver seguito il Cavoletto di Bruxelles avevi deciso di iniziare anche Tu…trovo il coraggio solo adesso, ma ci tengo tanto a dirti che un anno fa sei stata proprio tu a darmi lo slancio per iniziare e se oggi ho un angolino virtuale tutto io è anche merito tuo…insomma, un po’ come è successo a Te…
    Ecco l’ho detto!Finalmente!
    …a volte sogno che un giorno ci sarà modo di incontrarsi…ma tanto sognare non costa nulla.
    Buon w.e
    Antonella

    1. Ciao Antonella, mi fa veramente piacere ricevere questo tuo messaggio, mi fa venire la pelle d’oca a pensare che ti ricordi di quel post! Complimenti per il blog e per le foto, son veramente belle e pulite.
      Speriamo a presto, anche nella realtà!
      G.

      1. Giulia, sei Tu che mi hai fatto venire la pelle d’oca rispondendo a questo mio commento “timoroso” e passando a dare un occhio da me…sono senza parole…i tuoi complimenti poi mi danno la carica per continuare…mi pare un sogno che una donna come Te che scatta foto che sembrano parlarti (a volte ho creduto che la macchina fotografica fosse diventava la continuazione naturale della tua mano) abbia detto a me (che fotograficamente sono alle basi) che trova belle e pulite le mie “fotine”….sono davvero scioccata! ma in senso positivo sia chiaro! Grazie, grazie di cuore, grazie per avermi regalato un buon giorno così bello.
        A presto
        A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca