Menu

Torta di ricotta e melanzane, con pomodorini confit

Una ricetta buonissima, poi vi comincio a salutare… finalmente si parte per Londra! Finalmente il momento del Food Blogger Connect è arrivato!

Questa torta salata con il guscio di farina di farro e il ripieno di ricotta, melanzana e panna acida è una delle mie ricette meglio riuscite. Ne vado fiera, sì! All’apparenza sembra un procedimento lungo e laborioso, l’importante però è fare tutto passo passo, e vedrete che arriverete in fondo senza nemmeno accorgervene!

Partiamo con i pomodorini confit. Rispetto a tutte le ricette che ho trovato su internet, la mia prevede pomodorini interi e non tagliati a metà. Questo produce un effetto sorpresa che trovo a dir poco entusiasmante: il pomodorino esplode in bocca e rilascia tutto il suo sapore mediterraneo, arricchendo la delicatezza di questa torta a base di ricotta. Ovviamente si possono fare pomodorini confit in abbondanza, e conservarli sott’olio per un contorno da organizzare all’ultimo minuto!

Torta di ricotta e melanzane, con pomodorini confit
Autore: 
 
Avrai bisogno di...
Ingredienti per il guscio di pasta di farro:
  • farina di farro, 175 gr
  • burro, 75 gr
  • origano, 1 cucchiaio
  • uovo, 1 albume e tuorlo separato
  • sale e pepe
  • acqua gelata, 2 cucchiai
Ingredienti per il ripieno:
  • ricotta bio, 300 gr
  • panna acida, 250 ml
  • melanzana, 1
  • sale e pepe
  • origano
  • olio extravergine di oliva
Ingredienti per i pomodorini confit:
  • pomodorini Pachino
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
  • origano
  • aglio, 1 spicchio
Come si fa...
Per i pomodorini confit
  1. Riscalda il forno a 160°C, disponi i pomodorini lavati in una teglia e condiscili con olio, sale, pepe ed abbondante origano. Taglia l'aglio sottilmente e spargilo sui pomodorini.
  2. Inforna e lascia cuocere per almeno un'ora, finché non sono rugosi ma sempre di un bel rosso brillante.
Per il ripieno della torta.
  1. Mentre cuociono i pomodorini, metti in forno anche una melanzana tagliata a metà per lungo, incisa e condita con un filo d'olio. Lascia cuocere anche questa per circa 45 minuti, finché non sarà morbida e ben cotta.
  2. Toglila dal forno e scavala con un cucchiaio. Taglia la polpa al coltello e riducila a pezzettini piccoli, mischia il tutto con la ricotta e la panna acida. Condisci con olio, sale, pepe ed origano e metti da parte.
Per il guscio di farro.
  1. Mescola con le mani burro a temperatura ambiente e farina di farro, fino a che non raggiunge la consistenza di briciolosa. Unisci origano sale e pepe. Sbatti il tuorlo con due cucchiai di acqua fredda ed unisci alla farina: impasta fino a formare un composto morbido ed elastico.
  2. Avvolgi nella pellicola trasparente e lascia riposare in frigo per 30 minuti.
  3. A questo punto, toglilo dal frigo e stendilo sottile: fodera una teglia da forno, buca tutta la superficie con una forchetta e metti in frigo di nuovo per 15 minuti.
  4. Togli dal frigo, copri con carta da forno e usa dei pesi per schiacciare la pasta, dei fagioli andranno benissimo. Preriscalda il forno a 200°C e cuoci per circa 10 - 12 minuti.
  5. Togli dal forno, rimuovi i fagioli e cuoci per altri 5 minuti. Togli di nuovo dal forno e spennella con un albume leggermente sbattuto per far sì che la pasta si sigilli e non diventi molliccia quando ci metti il ripieno.
  6. Cuoci per l'ultima volta per una decina di minuti e togli definitivamente dal forno.
Assemblaggio finale.
  1. Una volta fredda, rimuovi il guscio dalla teglia, riempi con il composto di ricotta e melanzana e decora con i pomodorini confit, aggiungendo anche qualche cucchiaio di sughetto dei pomodori.
  2. Servi fresca come antipasto o anche come piatto unico, con un'insalata di rucola e pomodori.

*** E questo è l’antipasto per la Cenetta Gourmet per due a soli 15€ di Giulia Rossa di Sera. Siamo quindi arrivati alla fine del pasto, con un piatto forte che sono le polpettine di maiale con arancio e finocchietto selvatico e il dolce rappresentato dai  bicchierini di cheesecake alla fragola. Spesa totale per gli ingredienti fondamentali, escluse spezie, olio e altri condimenti: 10,35 €. Mica male no? Anche considerando a forfait la spesa degli ingredienti aggiuntivi raggiungiamo circa 15 €, che era il tetto massimo di spesa indicato da Giulia. Da sottolineare che la maggior parte dei prodotti usati sono bio: questo a indicare che si può mangiare bene e sano con cifre non astronomiche, guadagnandoci di gusto e salute!

Sharing is caring:

This Post Has 42 Comments

  1. Bellissima Giulia! Io poi adoro le melanzane..la ricotta..l’origano (ne ho 3-4 piante in veranda) e quindi l’assaggerò prestissimo! Ciao ciao Londra ti aspetta!

  2. I pomodorini confit li metterei ovunque….la loro lenta essicazione in forno con gli aromi esalta e concentra ancora di piu’ il loro sapore…io molto spesso li uso anche solo per condire la pasta..una meraviglia! Un abbraccio, Sere

  3. Mi piace! Proprio sì… 🙂
    E poi io adoro letteralmente i pomodorini confit…
    Mi raccomando il reportage, ok?! Ma non credo che ci fosse bisogno di dirtelo! 😉
    Buon viaggio e un abbraccio.

  4. E ci credo che questa torta è super 🙂 Io questi abbinamenti li adoro… davvero 🙂 L’unica cosa che proprio non riesco a trovare in zona è la panna acida… però io primo o poi questa torta la preparo! Mamma che acquolina che ho 🙂

  5. E’deliziosa! Ho in mente una cosa simile per un pic nic che ho in programma per il fine settimana, ma con cottura della farcia. La tua versione è più fresca! Quanto ai pomodorini confit: anch’io li cuocio interi ed è tutta un’altra cosa!

  6. Non c’è uno, dicasi un solo ingrediente in questa torta salata che non mi piaccia a dismisura.
    E grazie per la dritta dei pomodorini confit, non li taglio a metà allora la prossima volta.
    Ciao!

  7. Ciao Juls (sono bettaross di flickr) questa ricetta deve essere buonissima!
    Che bello vai a Londra!!!!!!!!!!!!! Buon viaggio!

  8. a parte che è deliziosa e me la papperei subitissimo tutta intera e per lungo, e poi ti ruberei anche lo stampo perchè è da 2 anni che lo cerco e non riesco a trovarlo, uffa!!!!
    bacioni e divertiti in quel di london town, che invidiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa pazzescaaaaaa!!!
    ♥♥♥

  9. se non avessi letto il titolo avrei sicuramenre pensato che fosse un dolce favoloso con tanto di lamponi sopra…ma la versione salta mi piace ancora di più!!!FA-VO-LO-SA!!!!

  10. Mi piace il pensiero dei pomodorini confit che esplodono in bocca !!Abbinati con le melanzane …hmmmmmm..
    Complimenti,ciao
    Aniko

  11. E’ venuta benissimo, tra l’altro mi pare di averne vista una simile in giro, non mi ricordo + dove…
    Ma la panna acida dove la trovI??? Sono l’unica a no n trovarla?

  12. Ciao! ma che buona!! davevro molto particolare il sapore del ripieno tra pomodorini confit dolci e al crema di ricotta e panna acida, molto consistente però nell’aspetto! la scelta della base al farro ci sembra perfetta, perchè molto gustosa!
    bellissima e sicuramente da copiare!
    baci baci

  13. Ma che delizia! L’ho messa nei preferiti, voglio farla assolutamente! E che belle foto. Sono ancora novellina e non ti avevo ancora scoperta… sottoscrivo suibito i tuoi feeds 🙂

  14. complimemti per l’abbinamento azzardato mamolto buono bellalapresentazione con i pomodorini.complimenti mi piace molto

  15. Buona…
    oggi ho comprato tutti gli ingredienti e ho appena trascritto la ricetta che proverò domani perché le tue foto me ne hanno fatto venire una voglia matta 😉
    Merci!

  16. Bel blog e belle le foto… mi ricorda la cuisine di Fabien, lo conosci?
    ma il tuo nome ha a che fare con la storia julia e juls (il film sulla blogger che cucina le ricette della famosa chef..?)
    spero di riuscire a fare 2 chiacchere con te sabato alla cena geek
    ciao
    elena

  17. […] Torta di ricotta e melanzane, con pomodorini confit Una ricetta buonissima, poi vi comincio a salutare… finalmente si parte per Londra! Finalmente il momento del Food Blogger Connect è arrivato! Questa torta salata con il guscio di farina di farro e il ripieno di ricotta, melanzana e panna acida è una delle mie ricette meglio riuscite. blog: Juls' Kitchen | leggi l'articolo […]

Comments are closed.

Cerca