skip to Main Content

Pudim al caffè

La settimana scorsa, a dieta imposta per un esame che dovevo fare, potevo mangiare soltanto petto di pollo e pomodori, e anche i budini.. mah? comunque, come non approfittare della situazione per provare una ricetta che tenevo lì da una parte con il segnalibro da tanto?
Ecco quindi un pudim portoghese, preso dal libro di ricette di Tessa Kiros Piri piri starfish: Portugal found. E’ un libro particolare, tutto azzurro e bianco come gli azulejos portoghesi, con le solite meravigliose foto a cui i libri di Tessa Kiros mi hanno abituata, che ripercorre un viaggio in Portogallo alla scoperta di luoghi e sapori.

::::: CREME CARAMEL AL CAFFE’ :::::


Ingredienti per 8 budini:

  • latte, 450 ml
  • caffe espresso forte, 60 ml
  • uova, 3
  • zucchero, 55 gr
  • vanillina, 1 bustina

Per il caramello:

  • zucchero, 100 gr
  • porto o whisky, 1 cucchiaio

Per prima cosa, prepara il caramello versando lo zucchero in una padella dal fondo spesso a fuoco medio con un cucchiaio di acqua. Quando ha raggiunto un bel colore ambrato, aggiungi mescolando un cucchiaio di porto e versa il caramello negli stampini coprendo tutto il fondo.
Passa poi a preparare il budino. Scalda il latte e appena accenna il bollore unisci il caffè e togli dal fuoco.
In un altro recipiente sbatti le uova con zucchero e vaniglia il tempo sufficiente per amalgamare lo zucchero, senza che si formi la schiumina. A questo punto, versa un po’ di latte caldo nelle uova in modo che prendano piano piano la temeratura e non si cuociano, poi versa il resto del latte e riempi gli stampini.
Metti gli stampini in una pirofila e riempila di acqua calda fino a metà altezza.
Cuoci in forno preriscaldato a 160°C per 40 minuti o finché i budini non diventano compatti.
Lascia raffreddare e metti poi in frigo. Per servirli rovescia il budino su un piattino.
Sono assolutamente meglio mangiati il giorno dopo, quando il caramello si è sciolto e il budino è più sodo.

Sharing is caring:
This Post Has 33 Comments
  1. Bè questa è una squistezza! L’ultima foto proprio fa venire voglia di prendere subito una cucchiaiata! L’idea di unire il caffè è proprio orginale… FAMEEE!
    Bacioni bella!

  2. Ciao bella, stai bene? voglio dire, tutto questo parlar di analisi mi mette un pò di preoccupazione!!Il budino è golosissimo!e col caffè concluderebbe degnamente un bel pasto di quelli strong!Baci

  3. A noi non piacciono moltissimo i budini, ma ammettiamo che questo al caffè sembra aprticolarmente buono! l’ingredient eprincipale ci piace molto e poi…bagnato con il porto/wiskey…fatastico!
    un bacione

  4. @ Kitty: beh, in effetti quella foto è stata scattata al volo, prima che finisse!

    @ Mary: grazie! un bacio

    @ Nicole: tranquilla, grazie! sto benissimo – colite a parte, aehm… ecco il perché delle analisi, ho dovuto fare un’ecografia!
    Il budino, comunque, fatto in piccole porzioni non è pesante, anzi, è perfetto a chiusura! Hia ragione!

    @ Manu e Silvia: già! grazie sorelline! un bacio a voi

  5. bene, allora nulla di grave!io ci convivo da sempre, e non ho ancora trovato una soluzione,o meglio sembra essere un fattore nervoso secondo i medici, ma non so cosa avessi da essere nervosa anche a 1,3,6 anni…mah!misteri della scienza!

  6. W tessa! E w noi 2 che siamo sue fans!
    Questa ricetta mi manca come mi manca il libro dal quale è tratta… Devo rimediare! Dove l’hai trovato???
    Fammi sapere!
    Buon pomeriggio!

  7. @ Imma e Pupina: grazie girls!

    @ Carolina: Evviva Tessa!! Il libro non credo che esista in Italia, nel senso, non in Italiano. L’ho visto per la prima volta in Inghilterra e poi, visto che non mi entrava in valigia (ehhm, con la RyanAir sono obbligata ad avre un mini bagaglio a mano) l’ho comprato su Amazon, proprio il link che hai visto.

  8. Io purtroppo non apprezzo i budini, ma la descrizione che hai fatto del libro mi ha molto incuriosita! Sto diventando una foodbooksvictim! 😉 Dicci, dicci qualcosa in più, sono tutt’orecchi! Un abbraccio!

  9. Giù, la foto è strepitosa, ma anche la ricetta non scherza.. quasi-quasi… il latte ce l’ho :-))
    Un bacione!

  10. Un crem caramel al caffè non l’ho mai assaggiato, ma mi stuzzica… assai! Complimenti per questa preparazione e per tutto il tuo bel blog!

  11. Come mi piace il Porto…non avrei mai pensato si potesse usare per il caramello…ma quanto mi attirano?????Poi col caffè!!MMMmmm!!!

  12. Beh, tutto sommato come dieta era anche abbastanza clemente, se ti concedeva dei budini golosi come questo, con tanto di caramellatura al whisky!!!

  13. @ Arietta: anche io! anche io! anche io sono foodbook addicted! Questo te lo consiglio, non so se conosci Tessa Kiros. I suoi libri più belli sono Falling Cloudberries e Apples for Jam.
    Fotografie eccezionali, di quelle ‘vere’, non patinate, come nei libri di Lamie Oliver, in cui puoi trovare il piatto sbocconcellato, la glassa messa a spatolate, il tavolo inciso.. meravigliosi! Le ricette poi vengono sempre bene!

    @ Giulia: dai, provala! così mi dici!

    @ Barbara: ciao Barbara, grazie per la visita e per i complimenti!!

    @ Alessandra: buoni, buoni, da provare! anche io sono rimasta stupita! semplici ma d’effetto!

    @ Onde: in effetti! solo che 3 gg a mangiare solo petto di pollo e pomodori mi hanno veramente annoiata! attendevo il budino della merenda con ansia (ne avevo fatti otto, e da domanica li ho fatti bastare fino a giovedì!)

  14. Se non sbaglio sono le foto che hai messo anche su fb… non riesco a non guardarle… se li avessi sotto mano li divorerei!

  15. i dolci portoghesi sono spettacolari! Noi brasiliani abbiamo ereditato un po’ della loro cucina (almeno questo di buono!). Mmmmm mi sta venendo l’acquolina in bocca! ;.)
    Beijinhos,
    Pati

  16. Bellissima questa ricettina..la vorrei ora per merenda al lavoro.
    Ti ho dato un premio nel mio sito!!!corri a vedere..
    un abbraccio

  17. ecco, confermo tutto!
    il problema è che se venite a Lisbona a trovarmi non lo riuscirete a mangiare facilmente perchè raramente si trova nei ristoranti…
    i dolci al caffè, anche se questo è spettacolare, non sono molto amati!

    Se mi venite a trovare, portatevi la Juls! 😀

  18. @ Silvia: sì, son proprio quelle! sai anche cosa posterò dopo, eh eh

    @ Lalu: grazie, besos!

    @ Pati: sono molto attratta anche dalla cucina brasiliana! i colori!! Beijinhos!

    @ Chiara e Francesca: grazie!!!

    @ S.Stockwell: thank you a lot! I’ve visited your blog too, so chic and fascinating!

    @ Katty: grazie, baci!

    @ Viz: chi mi vuol portare??? io ci sono! un po’ ingombrante come bagaglio a mano, lo so.. vi tocca pagare la soprattassa!

    @ Babs: naaaaaaaa! ma se posto come un bradipo! comunque grazie, è la genetica, è la genetica!

  19. non avevo mai sentito della dieta pollo-pomodori-budino pre esame 😀
    buoni pero’ i dolci portoghesi, amo quasi tutte le creme cotte!
    sul mio blog a proposito ti aspetta un premio !^^

  20. CIAO JULS,HO LANCIATO OGGI UNA NUOVA RACCOLTA CHE PARLA “DEI DOLCI PIU BUONI DEL MONDO”E AVREI PIACERE CHE TU PARTECIPASSI…TUTTI I DETTAGLI SUL MIO BLOG,BACI IMMA

  21. di solito nn ho un buon rapporto col caramello ma vista la ricetta mi sono fatta coraggio e il risultato è stato davvero ottimo!!!
    grazieeeee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca