skip to Main Content

Doni, cookie swap e biscotti di Natale

Ho ricevuto un dono. Stavo vivendo uno di quei momenti in cui hai bisogno di trovare una meta, qualcosa di importante che meriti dei sacrifici e lunghe ore di lavoro. Volevo capire chi fossi, speravo di riuscire a definirmi attraverso la realizzazione di un sogno. In quel momento, pochi anni fa, la mia passione per il cibo, per la Toscana e per la scrittura si è accesa e mi ha indicato cosa era giusto fare.

Ho realizzato che avevo ricevuto un regalo enorme, un regalo e un dono, avevo sempre vissuto nella campagna toscana, uno dei luoghi più entusiasmanti del mondo. Potevo condividere questa passione, questo amore sconfinato per la mia regione, il nostro cibo e le nostre tradizioni. Questa poteva essere la meta che stavo cercando nel passato, poteva essere la ragione che avrebbe guidato le mie azioni, dando un significato alla mia vita di tutti i giorni. Questo sarà il mio lavoro da gennaio, non potevo chiedere un dono più grande di questa passione che si trasformerà in qualcosa di più tangibile!

Questo è il dono più importante, la prima immagine mentale che ho avuto quando Gloria ci ha chiesto di parlare di doni, gifts, per il consueto Italy blogging roundtable. Non perdete, il 14 dicembre, gli altri post incentrati sul concetto di dono – quale miglior periodo di quello natalizio? – scritti da Gloria e dagli altri partecipanti, Alexandra di ArtTrav, Jessica di Why Go Italy, Melanie di Italofile e Rebecca di Brigolante.

Detto questo, diciamo le cose come stanno: sono anche una material girl che ama i pensierini semplici, fatti e ricevuti, il frusciare della carta decorata, sciogliere i nastri dorati o incartare regalini fatti in casa per le persone a cui voglio bene.

Questa è proprio una delle ragioni che mi ha spinta a partecipare al Great Food Blogger Cookie Swap, organizzato da Lindsay di Love & Olive oil e Julie di The Little Kitchen:

La premessa è questa: iscriversi. Ricevi gli indirizzi di altri tre foodblogger. Invii a ciascuno di essi una dozzina di deliziosi biscotti fatti in casa. Ricevi tre diverse scatoline di buonissimi biscotti da altri blogger. Li mangi da solo (o, lo sai, puoi condividerli. Se vuoi. Nessun giudizio in entrambi i casi). Pubblichi la ricetta dei tuoi biscotti sul tuo blog. Vedi le ricette di tutti gli altri. Acquolina in bocca. Hai un sacco di grandi idee per il cookie swap del prossimo anno. Ricominci da capo.

Come non iscriversi a questa festa? Rossella ha chiesto alle organizzatrici di estendere anche all’Italia la possibilità di partecipare allo swap, e non solo abbiamo raggiunto il numero critico di foodblogger necessario a partire, lo abbiamo abbondantemente superato! Ma era prevedibile: mescola foodblogger, Natale, swap e biscotti, agita bene e otterrai uno degli eventi più entusiasmanti di questo Natale!

Uno dopo l’altro sono arrivate tre scatoline di biscotti premurosamente confezionate nella mia cassetta della posta: i voluttuosi biscotti al burro con cioccolato e zenzero di Nathalie, i biscotti croccanti con i profumi di Sicilia di Claudia, con pistacchio e cioccolato, e gli originalissimi shortbread alle castagne di Rossella.

Le mie girelline di pastafrolla hanno invece viaggiato in Italia fino a raggiungere in tempo per l’ora del tè LuisaAlessandra e Annamaria. Curiosi di sapere la ricetta? è semplicissima pastafrolla, fatta con farine, burro e uova biologiche e insaporita con le essenze più fresche e naturali: buccia di arancia, limone e mandarini non trattate, un Natale agrumato per tutti! Sono il dolcetto perfetto per l’ora del tè, leggermente croccanti e fruttati. I miei preferiti sono quelli con limone e cardamomo, spettacolari con una tazzina di caffè nero fumante.

5 da 2 voti
Girelle di pastafrolla
Porzioni: 60 - 80 biscotti
Chef: Giulia
Ingredienti
  • 400 g di farina bio 00
  • 200 g di farina di riso bio
  • 300 g di zucchero di canna integrale
  • 300 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 2 uova codice 0
Per decorare:
  • zucchero di canna integrale
  • 2 arance non trattate
  • cannella in polvere
  • 4 mandarini non trattati
  • radice di zenzero fresca
  • 2 limoni non trattati
  • bacche di cardamomo
Istruzioni
  1. Metti le due farine a fontana su una spianatoia e fai una fossetta nel centro. Lì metti lo zucchero di canna, un pizzico di sale e il burro a temperatura ambiente a pezzettini.
  2. Lavora velocemente con le mani le farine con il burro, in modo da formare un impasto bricioloso, che assomiglierà al parmigiano grattato.
  3. Sbatti le uova per qualche secondo con una forchetta in un piatto, versale sulle briciole e con le mani compatta l'impasto, stendilo tra due fogli di carta da forno e lascialo raffreddare in frigo per almeno un'ora.
  4. Suddividi l'impasto in tre parti uguali.
  5. Stendi il primo impasto con un po' di farina ed il mattarello in un rettangolo regolare spesso circa 5 mm, poi cospargilo con 2 cucchiai di zucchero di canna, la buccia grattata di due arance e una spolverata di cannella. Arrotola la pastafrolla su se stessa, avvolgila con la carta da forno e mettila in frigorifero per almeno due ore, o per una notte intera.
  6. Cospargi l'altra pastafrolla con la buccia grattata dei mandarini e la radice di zenzero fresca, l'ultima con buccia di limone grattata e i semini schiacciati del cardamomo. Arrotolale su se stesse e mettile in frigo.
  7. Preriscalda il forno a 180°C.
  8. Dopo due ore o il giorno dopo taglia i rotolini di pastafrolla in rotelline di 5 mm di spessore, come mostrato nelle foto, disponili abbastanza distanziati in una teglia foderata di carta da forno e cuocili in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti, finché non diventano leggermente dorati.
Sharing is caring:
This Post Has 47 Comments
    1. oh che soddisfazione poter di nuovo commentare e leggere i vostri commenti! ma veniamo a noi! sì, effettivamente è stato un modo simpatico – e goloso – di conoscere altre foodblogger!

  1. non sapevo di questo cookie swap! Che bellissima idea… complimenti davvero!! Bello ricevere e donare biscotti, è una cosa che trovo assolutamente romantica e divertente al tempo stesso 😀
    Un abbraccio!!

    1. sì, è tutto molto romantico quello che coinvolge la posta, l’incartare e l’inviare a persone che non conosci… e anche al speranza che tutto arrivi a modino, eccolo, non diamolo per scontato con le nostre poste!

  2. Ma che carine queste girelline!!!! ^_^
    Non dubito della bontà.. ^_*
    Mai come questo Natale, sono in crisi con i regali perchè vorrei regalare appunto qualcosa che abbia più significato, come le cose fatte con le nostre mani..proprio stamattina ho pubblicato dei biscotti che per la prima volta ho confezionato io..non c’è paragone con un regalo acquistato…!
    Buona settimana!

  3. Cara Giulia,
    spero i miei biscotti ti siano piaciuti, questo cookie swap è stato bellissimo!
    io ti faccio il mio più grande in bocca al lupo per tutto ciò che ti attende nell’immediato futuro, vedrai che sarà entusiasmante seguire i tuoi sogni e coltivare il tuo dono!

    un grosso abbraccio
    Claudia

    1. piaciuti? considera che ce li siamo litigati a casa! erano veramente buoni, ma buoni buoni, sani, deliziosi! io ti rispondo con un prosaicissimo ‘crepillupo’, sono emozionata all’idea!

  4. Posso confermare che erano deliziosi. Il profumo dell’arancia e delle spezie era divino e con il tè erano davvero perfetti. Grazie per la ricetta, non vedo l’ora di provare a rifarli qui a casa 🙂

    Annamaria

  5. C’è quella foto dove la lama del coltello s’insinua delicatamente nella pastafrolla che è una roba, ma una roba… Cavoli, quanto è brava la mia amica Giulia.
    Ah! E vogliamo parlare del packaging?

    1. tu sei troppo bbuòna! sai chi c’è dietro quel coltello? la mia nonnina, reclutata ad aiutarmi nella mattinata, che mi ha minacciata se osavo farla comparire in foto! quindi solo la punta del coltello! 😛

  6. Che deliziose girelle di Natale; mi piace molto la scelta di sposarle con l’aroma di tre aromi di agrumi nostrani, anche l’aspetto è assolutamente invitante…grazie e tanti tanti complimenti di cuore per i progetti futuri!!! Brava! =)) Lys

    1. Grazie Lys! speriamo bene…
      anche io son rimasta tanto contanta dell’uso della scorza degli agrumi, erano così freschi e buoni questi biscotti, raccontavano delle belle terre del sud!

  7. Mi sono familiari queste girelle.. ma quante ne avro mangiate?? le mie preferite sono quelle al cardamomo, le rifaccio sicuramente per Natale!! in bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro, non ho dubbi che sarà un successone!! 🙂 un bacio

    1. anche io non scherzo in quanto a numero di biscotti mangiati, no no!
      e anche per me le preferite rimangono quelle a limone e cardamomo, col caffè nero bollente!
      crepissimi!

  8. Natale è proprio nell’aria… La condivisione di biscotti e ricette è grandiosa! Belli e nuovi questi biscotti..carinissima la presentazione!! Sono proprio da fare e regalare, magari con una simpatica tazza e qualche tisana? Mi industrio!

    1. esatto! secondo me è quello proprio il principio: regalare i biscotti, la tazza e la tisana è come regalare 10 minuti di benessere e serenità.. è un bellissimo dono, no?

  9. Allora allora allora…. Leggo nel primo paragrafo una di quelle novità super bellissime.
    Sono felice, in cuor mio era un pochino quello che speravo per te!
    Poi sei diventata troppo brava per non dedicarti a questo. quando sarai famosa posso dire di esserti amica!??

    AH! bè i biscottini che hai scelto per lo swap credo siano deliziosi, la forma di girella ricorda l’infanzia e se profuma di agrumi per me è sicuramente irresistibile

    1. beh, ancora non è nulla di cncreto, diciamo che spero che sia una profezia che si autoavvera, a forza di dirlo forse diventa reale, no? a forza di comportarsi come se lo fosse forse diventa sul serio vero, no? 🙂 insomma, speriamo bene!
      sai che dovremmo fare, noi? pensare ad un altro Foodies in Rome, il primo è stato semplicemente meraviglioso!

  10. Ma siamo ancora in tempo? La fabbrica dei biscotti è a pieno ritmo ma siamo già a meno di 2 settimane dal Natale…che peccato che non sapevo niente….
    Che meraviglia le tue girelle….un assaggio? Bacione, Pat
    PS – Il dono che hai ricevuto è proprio quello ma fino ad oggi non te n’eri accorta! Vedrai!

    1. macchè! l’iscrizione scadeva qualche settimana fa, ma tienilo a mente per l’anno prossimo, eh! ho ben visto la tua produzione di biscotti, abbiamo assaggiato ed apprezzato tutti stasera con il tè, erano delicati, burrosi e buonissimi i tuoi canestrelli! spettacolari!


  11. Ciao Giulia, è un anno che seguo silenziosamente il tuo blog e guardo sognante le foto stupende di ogni tua ricetta. Ieri, per fare un regalino alle amiche più care, ho scelto questa. Era la prima ricetta che provavo fra le tue proposte ed era anche la prima volta che mi cimentavo con i biscotti. Volevo dirti grazie, perché alle donnine di casa che cucinano per le prime volte servono blog come il tuo, dove a una bella foto corrisponde un’ottima ricetta. Precisa, completa, senza errori e chiara. Sono venuti benissimo e ho deciso di scriverlo per chi, come me, volesse tentare. Tanti auguri di Buon Natale.


  12. Ottimi biscotti! Li ho preparati da regalare quest’anno a Natale insieme a quelli che solitamente preparo per amici e parenti: sono una delle new entry di questo Natale. Buone Feste e complimenti per il tuo blog!

    1. grazie Wilma, mi fa piacere sapere che questi biscotti così agrumati siano entrati nel tuo Natale. Buona feste a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca