skip to Main Content

Cavolfiore fritto toscano

E così ci siamo di nuovo. I mesi di lavoro della redazione di G2Kitchen – e soprattutto di Genny e Kia – hanno dato vita al nuovo numero del nostro (e soprattutto vostro) magazine. Un numero di passaggio, tra l’inverno e la primavera. Un numero che è un successo, perché nato esclusivamente dalla voltontà e dalla passione, dall’amicizia e dall’ambizione di sorprendervi ancora una volta.

Questa volta ve lo presento a modo, con l’editoriale e una ricetta, per farvi pregustare la ricchezza del nuovo G2Kitchen!

… di passaggio …

Il nostro obiettivo è quello di prendervi per mano, mostrarvi le meraviglie dell’inverno che sta finendo, i suoi prodotti dell’orto, i cibi più caldi e confortanti, per poi lasciarvi intravedere le gemme che spuntano dalle neve, l’idea della nuova vita che si risveglia, della luce che pian piano riconquista il suo posto.

Se è vero che ogni stagione ha le sue meraviglie, noi non potevamo che fare del nostro meglio per raccontarvi l’inverno della ricchezza, degli aromi intensi, delle ciotole fumanti e delle radici profumate di terra. Volevamo lasciarvi un ricordo a tinte vivide di questa stagione che sta scorrendo lentamente verso i germogli della primavera.

La nostra speranza è che, sfogliando questo nuovo numero di G2Kitchen, una sottile nostalgia vi accarezzi il cuore, facendovi desiderare che l’inverno torni presto, per poter nuovamente godere, in una sera lunga di fronte al camino, del suo fascino discreto e della sua atmosfera ricca e rassicurante.

Quindi venite a scaricare il nuovo numero di G2Kitchen. Come aperitivo, vi faccio vedere una delle mie ricette preferite di questo nuovo numero, le cimette di cavolfiore fritte di nonna. E’ una delle ricette dedicate ai cavoli che compaiono sul nuovo numero, insieme ad una carica di dolcezza tutta a base di miele, ingrediente centrale dalla mattina alla sera prima della nanna!

Cavolfiore fritto toscano

Questo è il modo in cui mia nonna ha sempre preparato il cavolfiore, l’unico modo che aveva per farmelo mangiare quando ero piccolina perché, come si dice dalle nostre parti, fritta è buona anche una scarpa!

Stampa questa ricetta Pin it!
0 da 0 voti

Cavolfiore fritto toscano

Portata Contorno
Cucina Toscana
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 40 minuti
Chef Giulia

Ingredienti

  • 1 palla di cavolfiore
  • 2 uova
  • 300 g di farina
  • acqua
  • olio per friggere
  • sale di Maldon o fleur de sel

Istruzioni

  • Lavare e rimuovere le foglie esterne del cavolfiore. Praticare un'incisione a croce alla base del cavolfiore e lessarlo intero in acqua bollente salata per circa 20 minuti. Togliere dall'acqua, scolare e suddividere in cimette.
  • Preparare la pastella sbattendo le uova con un pizzico di sale, la farina e l'acqua gelata. Aggiungere acqua finché non diventa una crema liscia e densa, sufficiente a coprire le cimette di cavolfiore senza scivolare via.
  • Scaldare l'olio in un wok e quando è ben caldo immergere le cimette di cavolfiore coperte di pastella e lasciarle cuocere finché non sono dorate. A questo punto toglierle dall'olio e lasciarle a scolare l'olio in eccesso su un foglio di carta assorbente.
  • Salare con dei cristalli di sale di Maldon o fleur de sel e servire caldo come antipasto o contorno.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

 

 

Sharing is caring:
This Post Has 14 Comments
  1. Juls lo ho appena finito di sfogliare e avrei voluto che non finisse mai!!Ogni numero è più bello del precedente..chissà quello sulla primavera!!!Bellissimo..e voglio provare un paio di ricette viste con il cavolo e anche la tua, un bacione e ancora complimenti.

  2. con il cavolo verde con me sfondi una porta aperta…se poi è fritto, che te lo dico a fare???? Strepitoso!

    LA tua foto è semplicemente da urlo, belli i due punti messi a fuoco, la parte sfocata dietro, i colori…uno spettacolo!

  3. Proprio ieri ti avevo messaggiato di g2kitchen perchè i numeri precedenti sono una meraviglia, sono curiosa di vedere questo nuovo…sono edizioni da leggere, conservare e rivedere ogni qualvolta si voglia fare pace con se stessi e con il mondo intero. Quindi un GRAZIE AUTENTICO A TUTTE VOI….P.
    S. Io adoro il cavolo, fritto poi…

  4. Già scaricato!!!!!
    Trovo anch’io che questo forse è il numero più bello. Non che gli altri numeri non mi piacessero, anzi, ma questo è davvero super.
    Diventate sempre più brave ragazze!!!
    Un bacione,
    Eli

  5. Mi sono stampata tutti numeri precedenti che tengo sul comodino, così sogno cibi e bontà. Va da sè che volo a “saccheggiare” anche questo numero.
    GRAZIE di cuore, davvero siete bravissime ^_^

  6. il mio malefico fidanzato è partito x una settimana a SanRemo (lavoro!?!?!) e mi ha portato via chiavetta e connessione…voglio morire!! forse stasera rubo la linea a mia sorella e t scrivo! un abbraccio!

  7. Che buoni! Li avevo già visti sul magazine (subito scaricato;) prima di trovarli qui. Il broccolo romanesco fritto in pastella è tipico romano. La vigilia di natale sono un irrinunciabile antipasto insieme alle mele e ai carciofi. La pastella… che invenzione divina!
    ps
    mia nonna diceva che fritta è bona pure la sola de na sarpa (roma).

  8. scarico scarico oraaaa 🙂
    c’è anche carolina questo mese giusto?

    e poi…perdonami, ho iniziato a scriverti e risponderti alla mail tipo 5 volte, ci tengo davvero a risponderti ma mi ci vuole tempo…
    mi perdoni? aggiungi che non ho manco la connessione a casa sti giorni.
    teleduevacche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca