skip to Main Content
Menù

Ricette dalla dispensa. Insalata di fagiolini, uova e olive

Se siete iscritti alla Newsletter, saprete già che ho eletto questi tre mesi d’estate a stagione del cambiamento. Son bastate poche settimane per capire che davvero questo sarà un tempo di evoluzione e di ritrovata consapevolezza. Mi faccio guidare da un istinto appena riscoperto che mi porta a lasciare andare e ad alleggerirmi, per semplificare la mia vita. Mi sono prefissa obiettivi ambiziosi. Ho deciso di abbandonare rancori che appartengono a un’altra vita, vecchie insicurezze, qualche chilo accumulato per pigrizia e stanchezza, abitudini controproducenti e dipendenze. Ho iniziato proprio con il Social Media Cleanse lanciato qualche settimana fa da Nicole Gulotta.

Insalata di fagiolini

Allungavo la mano in maniera istintiva verso il telefono, cercavo l’App di Facebook o di Instagram senza nemmeno rendermene conto e poi mi bloccavo a mezz’aria, con le dita sospese, come se suonassi corde invisibili. I due giorni di Social Media Cleanse sono stati sorprendenti ogni oltre aspettativa. Mi sono sentita più ricettiva, più focalizzata. L’impegno che mettevo nell’evitare scroll del feed di Facebook in stato di trance e continui aggiornamenti di Instagram si è riversato anche nella cura della mia alimentazione. Un senso di profondo rispetto per il mio tempo e le mie energie mi ha portata anche a considerare altri aspetti del mio quotidiano, prima tra tutti la dispensa.

Sono un’accumulatrice di cereali e legumi, ho l’abitudine di fare scorte di ingredienti come se aspettassi da un momento all’altro l’arrivo dell’inverno profondo. Forse il fatto di vivere in campagna e di non avere un supermercato vicino mi ha influenzata, ma il lavoro ha portato poi all’estremo questa tendenza alla prudenza e alle scorte. Ho deciso di finire tutto quello che ho in dispensa prima di comprare altro, limitando la mia spesa settimanale al fresco e alle necessità di corsi di cucina e clienti. E come spesso accade, l’imposizione di limiti e di vincoli, invece di frenare la creatività, l’hanno potenziata, regalandomi una nuova sensazione di libertà.

Insalata di fagiolini

Ho iniziato con il controllare le date di scadenza e a far pulizie di spezie ormai svanite. Poi è arrivato il momento delle confezioni aperte di cereali e legumi. Non so quante mezze confezioni di farro ho trovato in casa. Stessa sorte sta toccando a scatolette di tonno e sgombro, a barattoli di capperi, acciughe e olive, a spicchi di formaggio dimenticati, alla frutta secca e ai frutti di bosco congelati la scorsa stagione. Insalate miste, frullati e zuppe sono la mia via d’uscita per dare una fine dignitosa a ogni rimasuglio.

Anche il ripiano dei tè e degli infusi è passato sotto la mia severa ispezione e mi ha fatto riscoprire l’infusione a freddo dei tè. La sera verso qualche cucchiaio di tè in foglie in una bottiglia di acqua e la metto in frigo per tutta la notte. La mattina successiva filtro il tè e ho una bevanda rinfrescante per tutto il giorno. E ogni giorno ha un gusto diverso!

Il lato positivo di questa pulizia della dispensa è la ritrovata voglia di invitare a cena gli amici, testimoni involontari di queste nuove restrizioni creative: insalata di carote, zenzero, semi di sesamo e girasole, insalata di sedano, noci, limoni sotto sale e parmigiano, insalata di segale con feta, pesce spada, melanzane e capperi… credo che anche loro abbiano trovato divertente questo gioco di incastri e abbinamenti.

Insalata di fagiolini

Insalata di fagiolini, uova sode, olive e acciughe

Le insalate soddisfano tutte le mie nuove necessità: leggerezza, pulizia e concentrazione. Anche il più piccolo rimasuglio di frutta secca o di formaggio trova il suo equilibrio in un’insalata.

Sfogliando l’ultimo numero di Saveurs mi ero segnata un’insalata di fagiolini e uova sode che si è rivelata provvidenziale per finire un barattolo aperto di acciughe sott’olio e una ciotolina di olive leccine, comprate per un servizio fotografico.

L’unico problema è che sarò costretta a ricomprare di nuovo olive e acciughe, contravvenendo ai miei progetti, perché abbiamo scoperto un’insalata che sfata il mito che tutte le insalate siano tristi, riempie e profuma deliziosamente di basilico. Ma soprattutto, è vibrante nei suoi colori estivi: le olive fanno l’occhiolino tra i fagiolini e le uova aggiungono sostanza. Non omettete le acciughe, fanno la differenza.

Aggiungete un piatto di pomodori maturi, qualche crostino di pane o una macedonia e potrete facilmente sfamare un gruppo di amici che avrete invitato a cena per godere del fresco delle sere estive. Se ci sono avanzi, o se siete stati così previdenti da metterne da parte un po’, avrete pronto anche il pranzo per l’ufficio o per la piscina il giorno successivo.

5.0 from 2 reviews
Insalata di fagiolini, uova sode, olive e acciughe
Autore: 
Tipo di ricetta: Piatto unico
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 2
 
Avrai bisogno di...
  • 400 g di fagiolini
  • 4 uova
  • 100 g di olive leccino
  • 6 filetti di acciuga sott’olio
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • Olio extra vergine di oliva
  • Aceto di vino rosso
  • Sale
  • Pepe nero
Come si fa...
  1. Pulite i fagiolini staccando con le estremità. Sciacquateli e sbollentateli per circa 10 minuti in una pentola di acqua bollente salata. Scolateli quando sono al dente e passateli sotto l’acqua fredda: questo ne fermerà la cottura e manterrà un colore verde brillante.
  2. Preparate ora le uova sode. Riempite di acqua un pentolino che possa comodamente contenere le quattro uova e mettetele sul fuoco. Cuocete le uova per circa 6 minuti da quando prendono il bollore. Immergete ora le uova in una ciotola di acqua fredda - aggiungete anche qualche cubetto di ghiaccio - così che sarà più facile sgusciarle.
  3. Sistemate i fagiolini in una ciotola, aggiungete le olive, i filetti di acciuga a pezzettini, le uova sgusciate e tagliate a metà e il basilico spezzettato con le mani.
  4. Condite l’insalata con olio extra vergine di oliva, sale, pepe nero appena macinato e un cucchiaio di aceto di vino rosso. Mescolate e lasciare riposare in frigo per una mezz’ora prima di mangiarla.

 Insalata di fagiolini

2017 Saveur Blog Awards

È di nuovo quel momento, quando i miei sogni di gloria mi fanno sperare che possa essere l’anno giusto per essere selezionata da Saveur per i suoi Saveur Blog Awards, i premi più ambiti e prestigiosi a livello internazionale per chi scrive di cibo e ha un blog. Quindi vi chiedo di nuovo, se vi fa piacere, di indicare Juls’ Kitchen tra i vostri food blog preferiti per il 2017. 

Ho riflettuto molto sulla categoria, visto che ne dovreste indicare una, e credo che Most inspired weeknight dinners possa rappresentare bene lo spirito di questo blog: ricette familiari, quotidiane, che riescono e che possono dare una marcia in più a qualsiasi cena di un qualsiasi giorno della settimana. Quest’insalata, le melanzane ripiene o il minestrone, ne sono la prova, no?

Quindi, se vi va di votare per noi, potere farlo a questo link.

Insalata di fagiolini

Link Love

E prima di passare al link love di oggi, con tante letture interessanti che ho salvato nei nostri pochi giorni di relax al mare, vogliamo parlare di questi bellissimi fagiolini viola, che appena cotti tornano ad essere normalissimi fagiolini verdi? Li ho piantati nell’orto e li ho attesi per settimane, per poi vederli stinger nell’acqua! Avete idea se c’è un modo per conservarne il colore? 

Ma andiamo alle letture!

Sharing is caring:
This Post Has 5 Comments
  1. Ciao Giulia,
    ti ho “nominato” con piacere, spero che tu possa realizzare questo sogno!
    Non ci conosciamo, non ho mai commentato i tuoi post ma voglio rimediare oggi: ti ringrazio per tutto quello che fai: mi inspiro spesso (quando non le replico in toto) alle tue ricette, mi rilasso guardando le tue foto e leggendo le tue bellissime storie.
    Un abbraccio,
    Chantal

  2. Arrivo adesso al mare, con una “sacchettata”di verdure dell’orto del babbo, tra cui un sacco di fagiolini: le tue ricette non deludono mai, ed è già in preparazione il pranzo da consumare domani in spiaggia! Grazie 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca