skip to Main Content

Un Natale spontaneo. Il riso al latte con mele cotogne al forno

La sera della vigilia di Natale nonno Remigio e nonna Margherita, a San Gimignano, mettevano a letto mamma e zia e socchiudevano la porta della loro camera. Nel soggiorno iniziavano a preparare in segreto e con il massimo silenzio l’albero di Natale. Sceglievano ogni anno un piccolo ginepro, che riempiva la casa con l’odore forte della resina, e lo decoravano con semplicità.

Da questo ricordo di mamma, che ormai è diventato un po’ anche mio, nasce la mia idea della magia del Natale, che sento fortissima fin da bambina: semplicità, stupore, spontaneità.

Toscana in inverno

Ci sono arrivata con gli anni, andando piano piano a togliere tutto quello che sentivo come troppo preconfezionato o imposto.

Il nostro albero di Natale è proprio nostro: non ha troppi addobbi, non segue un profilo cromatico, ma racconta di un percorso fatto insieme. Ci sono alcune mie palline e alcune palline di Tommaso, più quelle che abbiamo comprato insieme a ogni viaggio. C’è un tronchetto scolpito preso in Trentino, ci sono i bastoncini di zucchero alla menta e in mezzo spicca una pallina gialla con Snoopy trovata pochi mesi fa a Berlino. Quest’albero non finirebbe su una rivista di arredamento, ma è sicuramente nostro.

I regali li facciamo su su a partire dall’estate: sistemiamo in dispensa le marmellate e i liquori, dal limoncello al nocino, e poi li abbiniamo all’ultimo con qualche biscotto tipico senese, con i cavallucci, con i ricciarelli o i bocconcini di Panforte.

Toscana in inverno

Prendere il Natale così, con spontaneità, me lo fa apprezzare ancora di più, senza le ansie di dover far tutto per tempo, le maratone in cucina e i pranzi interminabili.

Quest’anno passeremo il Natale e la Vigilia a casa dei miei parenti e di quelli Tommaso. Non toccherà a me, quindi, decidere il menu, anche se nel miglior stile famiglia allargata, ognuno porterà qualcosa che alla fine andrà a comporre un menù delle feste.

C’è tutto quello che deve esserci nel mio Natale ideale: la famiglia, il piacere di incartare i regali con cura, di accendere qualche candela in casa, di appendere il vischio e di cucinare quelle ricette che riescono subito a creare la giusta atmosfera. Ma c’è con misura, senza ansia da prestazione, con il giusto passo.

Questo è il Natale che aspetto per dodici mesi, racchiuso in quell’eccitazione che la mattina del 25 si sente fin da sotto al piumone, quando il sonno svanisce per la voglia di alzarsi, infilarsi la vestaglia calda di lana e correre a vedere cosa ha lasciato Babbo Natale nella calza del camino o sotto all’albero.

Riso al latte

Riso al latte con mele cotogne al forno

Questo riso al latte con mele cotogne al forno lo vedo come una merenda delle feste. È una ricetta sviluppata per Lagostina e la sua nuova batteria Ingenio, una linea antiaderente. Il manico amovibile di Ingenio fa sì che si possano facilmente impilare tutti i corpi pentola – la casseruola, il wok, il tegame e la padella.

Questo vi permette anche di usare lo stesso tegame sul piano cottura, in forno, in frigo e direttamente in tavola, come si fa in famiglia. 

Riso al latte

Potete preparare il riso al latte e le mele cotogne al forno in anticipo e conservarli in frigo per qualche giorno.

Quando, a metà pomeriggio, comincerete ad aver voglia di dolce, o se dovessero presentarsi degli amici per lo scambio dei regali, basterà tirar fuori riso al latte e mele cotogne dal forno, scaldarli per pochi minuti e servire poi tutto in coppettine individuali: un po’ di riso cremoso, qualche pezzetto di mela cotogna al forno e, per finire, lo sciroppo speziato, che fa subito Natale.

5 da 2 voti
Riso al latte
Riso al latte con mele cotogne al forno
Preparazione
5 min
Cottura
45 min
Tempo totale
50 min
 
Piatto: Dolce
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Chef: Giulia
Ingredienti
Ingredienti per il riso al latte alla vaniglia
  • 150 g di riso originario
  • 1 pizzico di sale
  • 500 ml di panna fresca
  • 500 ml di latte intero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 4 cucchiai di zucchero
Ingredienti per le mele cotogne al forno
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 300 ml di acqua
  • 3 chiodi di garofano
  • 3 bacche di anice stellato
  • 1 bastoncino di cannella
  • ½ bacca di vaniglia
  • 2 mele cotogne
  • ½ limone
  • 2 cucchiai pieni di miele
Istruzioni
Riso al latte
  1. Portate a ebollizione una pentola di acqua. Quando raggiunge il bollore aggiungete un pizzico di sale e versate il riso. Lessatelo secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Nel mio caso sono stati necessari circa 15 minuti.
  2. Scolate il riso e trasferitelo di nuovo in una pentola. Aggiungete la panna e il latte intero, il baccello di vaniglia e lo zucchero, poi rimettetelo sul fuoco, al minimo, e fatelo cuocere per altri 30 minuti da quando riprende il bollore, o fino a quando il latte e la panna non saranno stati assorbiti quasi del tutto.
  3. Se non doveste servire il riso subito, quando dovete servirlo riscaldatelo con un po’ di latte fresco: tornerà morbido e cremoso.
Mele cotogne al forno
  1. Mettete lo zucchero e l'acqua in una casseruola. Aggiungete i chiodi di garofano, l’anice stellato, la cannella e la bacca di vaniglia. Sbucciate le mele cotogne, servirà un po’ di pazienza, tagliatele a metà per lungo e sfregatele con mezzo limone per evitare che anneriscano.
  2. Mettete anche le mele cotogne tagliate a spicchi nella casseruola e fatele cuocere a fuoco lento fino a che non saranno morbide. Potranno bastarvi venticinque minuti o forse ci vorrà un po’ più di tempo, tutto dipende delle dimensioni delle cotogne e dal loro grado di maturazione.
  3. Nel frattempo scaldate il forno a 180°C. Quando riuscite a infilare facilmente la punta di un coltello nelle mele cotogne sono pronte. Aggiungete nella casseruola il miele, mescolate per scioglierlo e spostate la casseruola in forno.
  4. Cuocete le mele in forno per circa 40 minuti finché non saranno morbide e caramellate.
  5. Servitele con il riso al latte, versando anche il loro sciroppo speziato in ogni coppettina.

La video ricetta

E visto che è Natale, abbiamo anche una sorpresa per voi, una nuova video ricetta, per entrare piano piano, con leggerezza, nelle atmosfere del Natale. 

 Toscana in inverno

Sharing is caring:
This Post Has 3 Comments
  1. Sai Giulia, la rua idea di Natale mi piace molto… ovviamente non devono esserci problemi in casa per godersela con la calma necessaria. Ho giusto delle mele cotogne al forno da consumare, un po’ diverse dalle tue, ricetta medievale… e a fare il riso ci vuole poco… quasi quasi… felice serata 🙂

  2. Non ci crederai Giulia, ma proprio oggi ripensavo a tuo riso alla vaniglia e di quanto mi sarebbe piaciuto rifarlo proprio per le feste di Natale, ( vorrei farlo assaggiare anche ad Andrea) apro il blog e trovo la ricetta, pensa che ti avrei scritto per chiederti le dosi precise ed eccole qua! 🙂
    Quando si assaggiano certi sapori poi è difficile farne a meno.
    un abbraccio

    Daniela

  3. Ciao Giulia,
    Ottima combinazione riso al latte e mele cotogne al forno.
    Io la scorsa settimana ho fatto la tua ricetta di mele cotogne, lo avevo trovato nell’indice..
    Siccome cucinavo per la prima volta le cotogne, nella cottura non avevo messo neanche un semino!!
    Così mi erano venute tutte bianche!! Dopo mi ha corretto mia zia..
    Forse sarebbe meglio aggiungere alla ricetta di metterci assolutamente i semini delle cotogne in modo che possano prendere quel colore meraviglioso..!!
    Ho voluto precisare perché ci possono essere delle persone che magari come me non hanno mai cucinato le mele cotogne..;))
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca