skip to Main Content

La fata madrina delle vecchie ricette. Pasta zucchine e zafferano.

C’era un tempo prima di incontrare Tommaso in cui provavo ricette con dedizione e assiduità per poi raccontarle qui sul blog. Sembrano passate ere geologiche, eppure parlo di una decina di anni fa. C’erano meno filtri, meno aspettative. Cucinavo, fotografavo in fretta e riversavo scoperte e nuovi sapori tra queste pagine. La memoria storica di quegli anni è Claudia, una sorella paziente, un’assaggiatrice imparziale e curiosa.

Ci sono piatti che sono entrati nella routine familiare, scoperti anni fa e col tempo diventati quasi dei classici, tanto che anche per Tommaso rappresentano ormai una costante. Altri, invece, sono rimasti nascosti tra le pieghe delle vecchie pagine, provati una volta e poi dimenticati per l’arrivo di ricette e ingredienti più mirabolanti. È un peccato, perché a volte sono ricette semplici, nate dalla voglia di mangiare qualcosa di buono con pochi ingredienti a disposizione. Proprio quel tipo di ricette che si fanno volentieri un mercoledì sera al ritorno da lavoro, proprio quello che mi piace raccontare qui sul blog: la quotidianità del cucinare e mangiare bene.

Quelle ricette sono state penalizzate da foto acerbe e da testi scritti di fretta, tanta era l’urgenza di condividerle.

In questo periodo in cui mi sento costantemente in bilico tra passato e futuro, in cui vado alla ricerca delle emozioni primitive che mi ha sempre dato la cucina – emozioni fatte di profumi, gusti, ricordi – ho deciso di scavare nell’archivio del blog per vedere cosa riuscivo a trovare. Ho risentito il profumo del primo aglio fresco trovato al mercato, il sapore di una salsa di pomodoro fatta con le erbe aromatiche appena comprate, l’odore inebriante della fava tonka grattata in una crema al caffè.

Ho deciso allora di fare la fata madrina di vecchie ricette che avevano solo bisogno di un nuovo vestito e di un po’ di fiducia. E così ho fatto anche contento Tommaso, che non mi dirà più, imbronciato, questa non me l’hai mai cucinata però…

Iniziamo con la pasta zucchine e zafferano, di 10 anni fa, fatta poco dopo aver comprato il mio primo vasetto di menta per il giardino. L’ho cucinata domenica per tutta la famiglia, dialogando con una me più giovane attraverso le pagine di questo blog, che ancora una volta si è rivelato una macchina del tempo e la memoria di una vita. 

Da un post del 7 Aprile 2009

Una delle mie terapie preferite quando sono giù di corda, oppure una delle mie attività preferite quando sono felice e euforica, è recarmi in libreria e stare delle mezzore a sfogliare libri e volumi, in attesa di essere folgorata dall’ispirazione.

Le mie sezioni preferite sono, ovviamente, quella dei libri di cucina e quella dei libri in lingua inglese. Quando riesco a trovare la sezione della cucina in inglese non mi regge più nessuno! Compro tantissimi libri di ricette e mi diverto a tenerli sul mio cassettone in fila con gli altri, li sfoglio, li ammiro compiaciuta, qualche volta provo anche qualche ricetta. Eh sì.. mi vergogno a dirlo, ma ci sono libri che so quasi a mente dai quali non ho mai provato nulla… per il momento.

Insomma, non ricordo quando – se era un periodo up o un periodo down – ma ho comprato Verdure Golose di Delphine de Montalier. È un bel libro di ricette, ricco di consigli utili sugli abbinamenti, ad esempio: che erba aromatica ci metto con le carote? come è meglio cucinare gli asparagi? e se mi avanzano delle patate che ci faccio? il sedano rapa, questo sconosciuto…

Pasta zucchine e zafferano

Pasta zucchine e zafferano

Domenica lo stavo sfogliando per variare un po’ la mia solita pasta con zucchine: buona e veloce, ma sempre la stessa. Ecco quindi che ho trovato una ricetta interessante che mi ha permesso di usare anche quella poca panna che mi era avanzata dai cupcake, una pasta alla crema di zucchine e zafferano.

Mentre la pasta cuoce indisturbata, prepara una crema di zucchine: cuoci le zucchine già tagliate a cubetti, per risparmiare tempo, in un pentolino di brodo o di acqua calda. Scolale e aggiungi lo zafferano e qualche foglia di menta fresca, poi frulla tutto con un po’ di panna – ma anche il latte andrà bene – finché non ottieni una crema delicata. Scola la pasta molto al dente, due o tre minuti prima del tempo, e saltala in padella con la crema di zucchine, il parmigiano e un po’ di acqua di cottura, per legare tutto. Mi mancava questa semplicità e il profumo delicato della menta.

Pasta zucchine e zafferano
Stampa questa ricetta Pin it!
5 da 2 voti

Pasta zucchine e zafferano

Mentre cuoce la pasta, prepara una crema di zucchine e zafferano e allungala con un po' panna. Poi condiscici la pasta e aggiungi tanto parmigiano.
Portata Primo
Cucina Italiana
Keyword pasta, zafferano, zucchine
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 360 g di pasta corta, tipo penne
  • 4 zucchine, tipo romane
  • 1 pizzico di pistilli di zafferano
  • 2 tazze di brodo vegetale, o acqua calda
  • 100 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 50 g di Parmigiano Reggiano, grattato
  • Qualche foglia di menta
  • Sale
  • Pepe

Istruzioni

  • Mettete lo zafferano in infusione in una tazzina di acqua calda.
  • Lavate le zucchine, tagliate a cubetti e cuocetele in un pentolino di brodo o di acqua calda, finché non saranno tanto morbide da poter essere facilmente bucate con un coltello.
  • Scolatele e frullatele con lo zafferano e la tazzina di acqua, la panna e qualche foglia di menta. Dovrete ottenere una crema: scegliete quanto liscia la volete, io ho preferito lasciare un po' di consistenza. Regolate la crema di sale e pepe.
  • Versate la crema di zucchine in una padella e aggiungete due cucchiai di olio, fatela cuocere per 2-3 minuti finché non si assoda un po'.
  • Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata. Scolatela molto al dente, conservando un ramaiolo di acqua di cottura. Versate la pasta in padella, aggiungete l'acqua di cottura della pasta e il Parmigiano grattato.
  • Saltate la pasta per qualche minuto, aggiungete qualche altra foglia di meta fresca e servitela subito.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

Altre ricette con le zucchine

  • Zucchine rotonde ripiene di tonno. Un classico della cucina di nonna, uno di quei piatti che anche Tommaso ormai considera un po’ suoi.
  • Zucchine con aglio fresco e origano. È possibile ricordarsi ancora dell’emozione di questo piatto a distanza di tanti anni? Il mio primo aglio fresco, le erbe aromatiche, un contorno tutto per me, preparato facendo le prove per andare a vivere da sola. 
  • Scarpaccia viareggina. La scarpaccia non è troppo dolce e ha un insolito sapore verde, inoltre rimane piacevolmente umida proprio grazie agli zucchini affettati sottili che vanno ad arricchire un impasto estremamente semplice fatto di farina, latte, uova, zucchero e olio d’oliva.
 
Pasta zucchine e zafferano
Sharing is caring:
This Post Has 22 Comments
  1. Buooonaaa!! Mi sa che sostituisco col latte e la provo anche io!! Eh eh…noi lo zafferano l’avevamo preso in egitto, anzi era andato il fidanzato perchè io avevo la febbre da insolazione e l’hanno fregato vendendogli il curry…

  2. Ottima idea di usare lo zafferano in questo tipo di pasta… E’ una bella innnovazione e non c’avevo mai pensato. Il libro verdure golose me lo stavo per comprare pure io se me lo consigli lo prendo.
    Baci e buona giornata!

  3. Ciao! ma l’idea è geniale…leggendo libri di cucina in inglese, uniremmo l’utile al dilettevole! eh..grazie mille per il suggeriemnto!
    strepitosa questa pasta..proprio ideale per pranzo anche oggi!!
    un bacione

  4. Ciao bella!
    Ma sai che l’ho comprato anch’io quel libro lì?! Avendo già “Torte dolci e salate”, sapevo che sarebbe stato ben fatto e in effetti non mi sbagliavo…
    Mi andrebbe proprio adesso questo bel primo…
    Buona giornata!

  5. Ma ma ma…che ci sia una strana telepatia????Ieri sera ho fatto una pasta con zucchine e zafferano!!Ok ammetto che è totalmente diversa, ma l’accostamento mi è piaciuto tantissimo!!Io ho una malattia anche per la Francia e soprattutto per i libri di cucina, francesi naturalmente,nell’ultimo viaggio ne ho presi una quantità spropositata.I cuochi inglesi nella mia mente sono come una grande famiglia :c’è la nonna Delia che perde i colpi, la mamma Nigella bella buona e tanta, Jamie che è il ragazzino che ha messo la testa a posto, e lo zio vecchio, scorbutico e un po ubriacone Gordon.ehehe. (per facebook stiamo lavorando:-))

  6. @ Laura: ottimo abbinamento, sì! questo son sicura che sia zafferano, ma vero.. chissà di che qualità…

    @ Kitty: Compra! compra! merita davvero!

    @ Manu e Silvia: infatti! si impara l’inglse divertendosi! sembra una pubblicità progresso!

    @ Carolina: ho anche “Torte dolci e salate”!! mi piacciono tutti e due!

    @ Nicole: già.. quante volte torno carica di libri! la malattia per la Francia ancora non ce l’ho, am Claudia – mia sorella – me la sta facendo venire!

  7. Beh, trovami una foodblogger alla quale non piaccia andare in libreria a sfogliare libri di cucina?? 🙂 Io lo faccio sempre… Devo aspettare il bus 30 minuti? Faccio un salto in libreria ovviamente!
    Cmq mi piace quest’abbinamento… e mi piace la ricetta rapida e veloce!

  8. Bellissima questa ricetta!!! quando hai cinque minuti e se ti fa piacere faresti un salto da me? ti aspetto 😉

  9. @ Fiordilatte: eh già! sarebbe una foodblogger alquanto anomala!!

    @ Lalu: tesoro, corro! ci vengo sempre volentieri a scuriosare da te!

  10. Volevo ringraziarti Juls.. per le bellissime parole che mi hai scritto in seguito al post su mia nonna..sei stata deliziosa: grazie davvero..
    Mi ha fatto commuovere leggere che, dopo aver letto il post, sei andata da tua nonna ad abbracciarla.. che tenerezza..

    Ti abbraccio forte..

  11. Ciao Juls, finalmente riesco a passare da te!! grazie innanzi tutto per essere passata a trovarmi e per i tuoi commenti!!! molto carino il tuo blog, ti aggiungo ai miei preferiti! a presto!

  12. pregusto già l’estate…tripudio di verdure e freschezza!
    beh, in scozia magari non trovi buone zucchine, però ci sono ottimi frutti di bosco..

  13. Innanzitutto, belle foto! Sopratutto l’ultima mi piace da matti! Ma anche la pasta non è da meno, ha un’aspetto delicato e tenero e fa venire voglia di mangiare..
    Baci!

  14. Buona, questa pasta! Per adesso sono a dieta “quasi-zero-grassi”, ma appena ne esco la faccio!
    Certo, la panna, il latte… Se mi viene in mente una qualche alternativa te lo faccio sapere.
    CIAO, e complimenti per il blog 🙂

  15. Anche se io vedo, preparo e mangio con un ritardo di una decina d’ann, rispetto alla prima pubblicazione questa ricetta, debbo dire che è proprio buona pur nella sua disarmante semplicità. La mia nipotina (critica buongustaia di tre anni) ha parimenti e perentoriamente decretato che: “è proprio buona”!
    Ciao
    Fabrizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca