skip to Main Content
Menù

Gnocchi di ricotta con i fiori di zucca

Apro l’armadio in fretta, ho cinque minuti per trovare qualcosa da mettermi. Mi porta a fare un giro in motorino oggi, primo giorno d’estate, poco prima di cena.

Viviamo insieme da tre mesi eppure è come se fosse un appuntamento. Scelgo un golf in cotone a righe bianche e blu e mi faccio una treccia per domare i riccioli, la mia interpretazione di abbigliamento casual estivo è ancora fortemente ancorata negli anni ottanta.

Gnocchi di ricotta

Mi porge il casco, salgo sul motorino e partiamo per un giro senza meta, tra campi di grano dorati, mucche al pascolo, pecore tosate che rilasciano nel vento il tintinnio argentato dei loro campanelli e paesini arroccati sulla collina.

Questa è la campagna toscana in estate, bella da cartolina. È proprio fuori la porta di casa, ma ogni tanto serve un appuntamento e un abbigliamento giusto per rendersene conto. Mentre i campi scorrevano veloci intorno a noi ho provato finalmente la sensazione dell’estate sulla pelle. L’ho avvertita di nuovo a cena, quando si sentivano ancora le cicale cantare sui cipressi intorno al giardino.

Gnocchi di ricotta

Nelle ultime settimane ho avuto la fortuna di vivere esperienze significative, prima ad Alassio al workshop di food styling di Annette e poi in Provenza da Giuseppina. Ho anche avuto tempo per pensare e per leggere come non mi succedeva da tempo. Seguendo uno dei suggerimenti di Annette ho deciso di prendermi quest’estate per capire meglio chi sono e cosa voglio fare, ma soprattutto per capire come voglio farlo, per trovare uno stile mio, una voce più sicura, un modo di essere. Non si può cambiare dall’oggi al domani, non si può scegliere una via nell’arco di una notte.

Tre mesi, i tre mesi più luminosi, caldi e soleggiati dell’anno sembrano il tempo giusto. Tre mesi di estate per affinare voce, stile, competenze e progetti.

Gnocchi di ricotta

Comincio questo percorso di consapevolezza con un piatto che ha pochi ingredienti, raffinato nella sua semplicità, gli gnocchi di ricotta.

Se ne fa un gran uso qui in Toscana di ricotta, io la metto nelle torte, dolci e salate, la accompagno alla frutta fresca quando voglio un fine pasto leggero ma anche al castagnaccio in inverno, quando ai corsi di cucina voglio far assaggiare il meglio della nostra gastronomia.

Gli gnocchi però non ce li avevo mai fatti. Non sono una grande appassionata di gnocchi, o meglio, non lo ero. Da quando ho cominciato a prepararli in casa ho capito le loro potenzialità, ho capito a fondo chi li considera uno dei piatti più confortevoli che abbiamo a disposizione. Mi piacciono piccolini, soffici come cuscini, voglio che si sciolgano in bocca fondendosi con il condimento.

Questi gnocchetti di ricotta hanno al loro interno anche il meglio dell’orto di aromatiche della stagione – menta, basilico e melissa – e un bouquet di fiori di zucca come condimento.

Hanno il sapore dei primi giorni d’estate, dei cespugli di erbe aromatiche e di un bouquet di fiori giallo sole.

4.9 from 7 reviews
Gnocchi di ricotta con i fiori di zucca
Autore: 
Tipo di ricetta: Primo
Cucina: Toscana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 4
 
Avrai bisogno di...
Per gli gnocchi di ricotta
  • 450 g di ricotta di capra, ben scolata
  • 80 g di farina tipo 0 + quella per formare gli gnocchi
  • Sale
  • Pepe nero appena macinato
  • Menta
  • Basilico
  • Melissa
Per il condimento ai fiori di zucca
  • Olio extra vergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • 20 fiori di zucca
  • Menta
  • Basilico
  • Melissa
  • Sale
  • Pepe nero appena macinato
  • Scorza di 1 limone non trattato
Come si fa...
  1. Usa una ricotta di capra compatta e ben scolata. Se è troppo liquida mettila per qualche ora in un colino a perdere il liquido in eccesso, così che sia più facile poi preparare l’impasto per gli gnocchi.
  2. Trita finemente le erbe aromatiche. Scegli la quantità di foglie da usare in base al tuo gusto, facendo attenzione ad equilibrare bene i profumi: io ho usato una ventina di foglie di ciascuna erba.
  3. Mescola la ricotta con la farina e aggiungi il trito di erbe aromatiche, poi regola di sale e pepe. Lascia l’impasto in frigo per almeno un’ora coperto con una pellicola per alimenti.
  4. Prepara gli gnocchi usando un cucchiaino per formare le quantità: forma tante palline grandi poco più di una nocciola arrotondando l’impasto con le mani infarinate.
  5. Man mano che sono pronti sistema gli gnocchi su un tagliere ben infarinato.
  6. Mentre scaldi l’acqua per cuocere gli gnocchi prepara il condimento.
  7. Taglia i fiori di zucca a listarelle sottili e trita le erbe aromatiche: anche in questo caso scegli la quantità di basilico, menta e melissa che preferisci, io ho usato una decina di foglie di ogni erba.
  8. Versa qualche cucchiaio di olio in una padella, aggiungi i due spicchi di aglio in camicia, i fiori di zucca tagliati a listarelle e le erbe aromatiche. Lasciali cuocere a fuoco medio per meno di un minuto, regola di sale e pepe e poi togli la padella dal fuoco. Cuoci gli gnocchi in acqua bollente salata finché non vengono a galla, scolali e buttali in padella. Saltali con il condimento di fiori di zucca per un minuto o due. Se qualche gnocco di colora e diventa dorato, ottimo. Saranno ancora più buoni.
  9. Servi gli gnocchi con una spolverata di scorza di limone grattata per aggiungere ancora più freschezza.

 Gnocchi di ricotta

(Piatto Ricamo in vendita su dishesonly)

DishesOnly

Come vi sarete resi conto da qualche post, ho iniziato una collaborazione DishesOnly, un sito dove potrete trovare oggetti di design italiano e gusto moderno, completamente in linea con quello che piace a me. È veramente molto più facile scattare belle foto quando ci sono piatti, ciotole e vassoi così, che esaltano il cibo e lo rendono immediatamente più appetibile. Trovate tutte le loro collezioni on line qui.

Buona estate a tutti, spero di avervi con me in questo nuovo cammino di consapevolezza e divertimento estivo!

Sharing is caring:
This Post Has 20 Comments
  1. Che meraviglia Giulia..come sempre sono senza parole 🙂 Dopo aver estasiato i miei colleghi con i tuoi muffin di qualche settimana fa questi gnocchi saranno la mia prossima sfida!
    Le tue ricette, i tuoi racconti, ogni immagine, sono Bellezza alla stato puro. Questa pagina è una certezza, la certezza quotidiana di alcuni minuti di benessere e di vera ispirazione… Spero che questa consapevolezza ti accompagni nel tuo nuovo viaggio! 🙂 Un abbraccio

  2. Ti seguo da parecchio ormai e ho imparato ad apprezzarti. Ti auguro un’estate bellissima e proficua. Questa ricetta è perfetta per me, lo sai?
    Grazie, daniela

  3. bellissimi questi gnocchi, hanno un aspetto davvero delicato e appetitoso!
    condivido con te la fortuna di abitare nella campagna toscana, e questo piatto ne rispecchia la bellezza e la semplicità. buona estate Giulia!

  4. Bellissimi questi gnocchi Juls! Freschi e leggeri…da piena estate 🙂

    I piatti sono meravigliosi e rendono ancora più appetitosi gli gnocchi!

    Buona estate luminosa 🙂

  5. Anche se ho qualche annetto più di te ogni tanto me lo chiedo anche io cosa devo fare della mia vita e che direzione devo prendere… una cosa però è ben chiara: FARE LE RICETTE DI GIULIA!!! smack.
    A presto,
    Enrica

  6. L’estate è la dimora perfetta per trovare un po’ di se stessi, per scovare nuovi sentieri, nuovi sogni. Non ho mai fatto nemmeno io gli gnocchi di ricotta, ma a vedere i tuoi mi hai fatto venire una grande, grandissima voglia. Mi segno la ricetta e vado a puntare l’obiettivo sulle “girls in their summer clothes”… Un bacio magica creatura e una grattatina dietro all’orecchio a Noa.

  7. Poi arrivi tu e mi fai sognare a occhi aperti, ogni volta. Un percorso di consapevolezza può passare anche da un piatto fatto con tanto amore, ecco cosa mi mancava! Gli gnocchi li farò, li faremo, anzi. E penseremo a te!
    Buona estate, Giulia!

  8. Deliziosi veramente, a me la ricotta in cucina piace molto, la uso nelle polpette, per fare gli gnocchi con gli spinaci e proprio sabato ho fatto una crostata alla ricotta. Qualche anno fa, ispirata da una ricetta toscana vista su Sale&Pepe, avevo provato a fare una torta con il farro, però, nonostante avessi seguito passo passo le istruzioni, era stata un fiasco, tu conosci una versione di questa torta? Non era con farina di farro, ma proprio con il farro cotto

  9. Ti seguo da sempre e da sempre mi affascini ed emozioni con le tue foto e le tue parole. La strada verso una maggiore consapevolezza di “chi si è “e “dove si vuole andare” è intensa e a volte difficile, ma hai sempre dimostrato di essere una tipa tosta e determinata. Buona estate… e buona vita! Dani

  10. Non mi soffermo tanto sulla ricetta (che è di certo buonissima!!) quanto sull’incipit del post, che appena letto nella newsletter mi ha fatta piombare qui. Che ti devo di’, sono un’inguaribile romantica anche se faccio finta a volte di avere la scorza dura, mi hai fatto sognare con quel piccolo racconto, quel sole sulla pelle quasi me lo sentivo pure io (che poi è lo stesso che batte sulla mia, solo leggermente più a sud 🙂 E sì, la Toscana in questo momento è bella da cartolina…)

  11. Ciao Giulia, che belle le tue ricette! Trasmettono passione e armonia. E l’estate è proprio il periodo in cui ci si tritrova e ci si perde al tempo stesso. È fatta così questa stagione…. Per questo la amiamo. Buona ricerca, Giovanna

  12. Che dire…
    Uno spettacolo: fatti e rifatti, e ancora modificati e poi ancora rifatti, stavolta con pesto di basilico e provola affumicata.
    Complimenti!

    1. Grazie Peppe, mi fa piacere che siano venuti sempre bene, favoloso! ottima idea questo condimento con pesto e provola affumicata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca