skip to Main Content

Cena di una notte di mezza estate. Pollo in galantina

Questo non è un piatto per vegetariani, e sicuramente nemmeno la sua preparazione lo è, ma è uno dei piatti che più mi è piaciuto fare, senza parlare del mangiare. Era una sera di quelle sbagliate quando l’ho preparato, quando tutto girava nel senso opposto a quello in cui vorresti che le cose andassero. Ho scelto una delle mie vie di fuga preferite, la cucina.

Ho spezzettato ingredienti, tagliuzzato e sminuzzato, impastato e riempito un pollo intero, cuocendolo in una pentola tanto grande che sembrava una tinozza da bagno. Quando la mattina dopo l’ho tirato fuori dal brodo ho avuto la prova che non tutto il male viene per nuocere… la tensione e il malumore della sera prima aveva prodotto una delle mie migliori ricette!

P.S. Saluti da Londra!

pollo in galantina

 

La lista degli ingredienti è lunga e può far sembrare il procedimento elaborato, ma vi assicuro che il pollo in galantina è un secondo con il quale potrete fare un figurone senza paura, affidandovi a questa ricetta che viene direttamente dal mio macellaio di fiducia.

Stampa questa ricetta Pin it!
0 da 0 voti

Pollo in galantina

Portata Antipasto, Piatto unico
Cucina Italiana
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora 30 minuti
Tempo totale 2 ore
Porzioni 12
Chef Giulia

Ingredienti

Ingredienti per il pollo

  • 1 pollo di circa 2 kg, disossato
  • 600 g di macinato scelto di vitello
  • 100 g di filetto di maiale, a cubetti
  • 120 g di pancetta, a cubetti
  • 200 g di magro di vitello, a cubetti
  • 220 g di mortadella, a cubetti
  • 220 g di petto di pollo, a cubetti
  • 200 g di prosciutto crudo, una fetta spessa a cubetti
  • 100 g di parmigiano grattato
  • 100 g di pistacchi sgusciati
  • 2 uova, leggermente sbattute
  • sale e pepe
  • 3 uova sode

Ingredienti per il brodo

  • 2 pomodori maturi
  • 2 carote medie
  • 1 cipolla rossa
  • 1 costa di sedano
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • sale grosso

Istruzioni

  • La sera prima. Mescola tutti gli ingredienti del ripieno tranne le uova sode in una ciotola grande, usando le mani per amalgamare il tutto. Aggiusta di sale e pepe.
  • Comincia a riempire il pollo dalle cosce e distribuisci il ripieno uniformemente, posizionando nel mezzo del pollo le uova sode sgusciate.
  • Cuci le aperture del pollo con il filo grosso.
  • Riempi una pentola molto grande e molto capiente di acqua fredda, aggiungere i pomodori, le carote, la cipolla, il sedano ed il prezzemolo ed una manciata di sale grosso (dipende da quanto è grande la pentola).
  • Appena prende il bollore metti il pollo a cuocere nel brodo e fallo cuocere a fuoco medio per circa 1 ora e 15 minuti.
  • Spengi il fuoco e lascia raffreddare il pollo all’interno del brodo per tutta la notte.
  • Il giorno stesso. Togli il pollo dal brodo, mettilo in un vassoio grande coperto di carta stagnola. Se è molto umido coprirlo con qualcosa di peso in modo che perda il brodo in eccesso.
  • Tiralo fuori dal frigo poco prima della cena e servirlo tagliato a fette sottili, accompagnato da insalata russa.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

 

pollo in galantina

Sharing is caring:
This Post Has 11 Comments
  1. Quelle poche volte che l’ho assaggiato l’ho solo e sempre preso gia’ fatto in gastronomia..
    ma il tuo, anche solo per la presentazione, deve essere mooolto moooolto meglio!

    ps. saluti da Firenze. come sempre qui…;-)

  2. Hai fatto un lavoro titanico ma questa galantina è strepitosa….How’s London? Tienici aggiornate sulle avventure di Juls’. Bacioni, Pat

  3. Lo faceva sempre la mia nonna per Natale, anzi a dire il vero lo fa tuttora, ed è uno di quei piatti che aspetto sempre perché lo trovo sempre favoloso!
    Beata te che sei a Londra, divertiti!

  4. Davvero bravissima…io di solito storco il naso davanti alla parola galatina, memore di quelle fette gelatinose e fredde che ci prpinavano a scuola…ma la tua ha tutto un altro aspetto!!!
    Un bacione
    fra

  5. domanda tecnica . . . parli di pistacchi ma come devono essere? salati o non? dove si trovano quelli non salati? grazie.

    1. pistacchi preferibilmente non salati, io li ho trovati al supermercato accanto agli altri, basta cercare bene! se poi non li trovi e metti quelli salati, nessun problema, non si rovina il piatto! hai intenzione di farlo? che bello, fammi sapere poi come ti sei trovata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca