skip to Main Content

Peperoni arrosto e un sandwich al formaggio

Amo lo stile familiare e amichevole di Laurie Colwin, il suo approccio al cibo e il suo modo di scrivere, garbato e spiritoso. Avevo parlato del mio affetto per lei e di quanto le sia riconoscente per incarnare perfettamente il modo in cui io concepisco la cucina in un vecchio post su una zuppa di patate, porcini e castagne. Quello che però non vi ho ancora detto è che devo il mio ritrovato amore per i peperoni a quello che Laurie scrisse nel 1988 in Home Cooking.

Amava così tanto i peperoni rossi che una volta ne comprò un grosso sacchetto e lo mangiò tutto sulla via di casa. Adorava i peperoni rossi fritti in olio d’oliva più di qualsiasi altra cosa, anche se ammette di ritrovarsi spesso da sola in questa adorazione. Ha descritto forme, colori e ricette ed era pronta a giurare sul matrimonio perfetto di peperoni e acciughe, era come se fossero stati fatti l’uno per l’altro.

Ma ciò che mi ha fatta capitolare è la sua descrizione dei peperoni arrosto.

Arrostite il peperone sulla fiamma dei fornelli reggendolo con uno spiedino o una lunga forchetta. La buccia bruciacchierà e diventerà nera. È una scena sempre abbastanza affascinante da guardare. Rigirate il peperone finché non risulti bruciato dappertutto, quindi sciacquatene via la buccia annerita mettendolo sotto l’acqua fredda. Questo modo di arrostire cuoce il peperone dandogli una consistenza vellutata e al contempo gli fa sprigionare il suo sapore di affumicato. Laurie Colwin, Home Cooking. Una scrittrice ai fornelli (traduzione di Albertine Cerutti).

peperoni arrosto

Secondo Jane Griggson e il suo Vegetable book, India, Ungheria, Italia e Spagna hanno dovuto attendere Colombo per sviluppare quelli che sono adesso alcuni dei loro piatti più caratteristici. I peperoni sono infatti secondi solo ai pomodori nell’essere emblema della cucina mediterranea. Sarà per il loro colore, che ricorda quello delle estati assolate, o per il loro gusto leggermente dolce, che si sposa meravigliosamente a acciughe, origano e capperi, altri ingredienti tipici del bacino del Mediterraneo.

Anna Del Conte, nel suo Gastronomy of Italy, ci racconta una storia ancora diversa. Oggi i peperoni sono popolari in tutta Italia e apprezzati anche dagli chef più di grido, che spesso uniscono peperoni e pasta in piatti ricercati e di tendenza. Come non apprezzare questa combinazione che pare senza tempo. Oggi i peperoni sono la star di molti piatti tipici della cucina Italiana, dalla peperonata ai crostini con i peperoni, dai peperoni ripieni di riso al piatto tipico calabrese di peperoni e patate.

Nel passato, però, le ricette con i peperoni non erano comuni nei libri di cucina perché erano considerati un cibo da poveri. Ada Boni nel 1920 è probabilmente la prima a offrire un’ampia scelta di ricette a base di peperoni nel suo libro Il Talismano della Felicità. Brava Ada!

peperoni arrosto

Peperoni arrosto

Mi piace tenermi sul semplice. Il mio modo preferito di cucinare i peperoni è proprio quello descritto da Laurie Colwin. Poi li condisco on olio d’oliva, aglio, origano secco, sale e pepe. I peperoni arrostiti, con l’aggiunta anche delle acciughe, sono un classico antipasto piemontese. Mi piace tenerli sempre a disposizione in frigo, coperti di olio in una ciotolina, per ogni occorrenza.

Li aggiungo alle insalate, alle patate lesse, al pollo arrosto, ai fagiolini cotti a vapore, alla pizza e anche alla torta di ceci.

Stampa questa ricetta Pin it!
5 da 1 voto

Peperoni arrosto

Portata Antipasto
Cucina Italiano
Preparazione 1 ora
Cottura 20 minuti
Tempo totale 1 ora 20 minuti
Chef Giulia

Ingredienti

  • 2 peperoni rossi
  • 2 peperoni gialli
  • 1 peperone verde
  • Olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale
  • Pepe nero appena macinato
  • Origano essiccato

Istruzioni

  • Scaldate il forno a 200°C, funzione grill.
  • Lavate i peperoni e metteteli interi in forno caldo in una teglia foderata di carta da forno. Girateli man mano che la pelle ci carbonizza qua e là.
  • Dopo circa 20 minuti togliete i peperoni dal forno, facendo attenzione al liquido bollente che contengono, e chiudeteli per almeno un’ora in una busta di plastica, per facilitare poi la rimozione della pelle.
  • Passato il tempo necessario a che si raffreddino, togliete la pelle dalle falde di peperone, sciacquateli per togliere la parte bruciacchiata e i semi e tagliateli a striscioline con pazienza.
  • Raccoglieteli in una ciotola e conditeli con olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio sbucciato e schiacciato, sale, pepe nero macinato fresco e origano a piacere.
  • Lasciateli insaporire in frigo per qualche ora.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

Toasties con mozzarella e peperoni arrostiti

Toasties con mozzarella e peperoni arrostiti

I toasties sono i classici sandwich al formaggio grigliati che spopolano negli Stati Uniti, per colazione, pranzo, spuntino, cena. Questa è una versione mediterranea, senza burro ma con olio d’oliva, mozzarella e peperoni arrosto. Sono croccanti e ben dorati fuori, ripieni di mozzarella fusa e di peperoni che donano un tocco di dolcezza e affumicato. Saranno la star dell’aperitivo con gli amici.

Post in collaborazione con Masi #campofiorin50.

Stampa questa ricetta Pin it!
5 da 1 voto

Toasties con mozzarella e peperoni arrostiti

Portata Panino
Preparazione 5 minuti
Cottura 5 minuti
Tempo totale 10 minuti
Porzioni 4
Chef Giulia

Ingredienti

  • 8 fette di pane
  • Olio extra vergine di oliva
  • 250 g di mozzarella fiordilatte
  • Peperoni arrostiti
  • Sale

Istruzioni

  • Quando è il momento di preparare i toasties, ungete entrambe le facce delle fette di pane spennellandole con un pennello intinto dell’olio.
  • Adagiate la mozzarella a bocconcini sopra ogni fetta di pane.
  • Scaldate una padella antiaderente o in ghisa e quando è ben calda adagiateci il pane, con la mozzarella verso l’alto. Mettete un filetto di peperone sopra a ogni fetta di pane.
  • Fate scaldare bene il pane, quando comincia a dorarsi, dopo qualche minuto, chiudete i toasties a due a due e pressate bene.
  • Fateli cuocere ancora per qualche minuto su ogni lato, premendo bene e facendo attenzione a che non si brucino.
  • Serviteli caldissimi.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

 

Link Love

  • Rachel Roddy e la sua peperonata. Like so many dishes – and like me – peperonata is better after a rest, after which it is like the friend you can take anywhere.
  • Questa è probabilmente la mia scena cinematografica preferita legata al cibo. Jon Favreau in Chef prepara un sandwich grigliato al formaggio per suo figlio. Fatevi un favore e guardatelo con il volume acceso. Vi sfido a non farvi venire fame quando taglia il sandwich in due!
  • Jamie Oliver e il suo No.1 toasted cheese sandwich. A toasted cheese sandwich is a beautiful thing, but I’m not messing about here – this is the ultimate one and it’s going to blow your mind.
  • Una carrella di sandwich al formaggio perfetti e di qualche segreto degli esperti!

Toasties con mozzarella e peperoni arrostiti

Altre ricette con il vino Masi Campofiorin

Sharing is caring:
This Post Has 5 Comments

  1. piemontese ammiratrice di Laurie Colwin: presente!

    adoro i peperoni cucinati così. Sono un trionfo di dolcezza, un’apoteosi di peperonicità, come si fa a resistere? E tra l’altro, siccome la parte più pesante -a mio modesto parere- è proprio la buccia, in questo modo risultano anche molto più proponibili. Ne mangerei a quintali, non fosse che detesto prepararli (da quando ho la piastra a induzione nemmeno la scorciatoia della bruciacchiatura sul fornello è possibile, resta solo il grill, che la mia risparmiosità proprio non ama). Ma se qualcuno lo fa per me, come faceva mia suocera che lo sapeva, avrà per sempre le chiavi del mio cuore 😉

  2. Sconsiglio vivamente di lavare o sciacquare i peperoni dopo averli arrostiti. Perdono tutto il sughetto e diventano insipidi. Quasi altrettanto grave che mettere i pomodori in frigo!

  3. Giulia sei sempre fonte di ispirazione! Stasera mi hai salvato la cena, da fredda e noiosa – una caprese accompagnata dal pane in cassetta del supermercato …che “a crudo” per me è odioso – è diventata calda e croccante… infatti mozzarella e pane in cassetta sono diventati un gustoso toastie e i pomodori li ho gustati come contorno. Squisito! Confesso però che ho usato il burro, alla faccia del colesterolo…

    1. Ciao Sara, ma come son felice di aver contribuito in parte a rendere la tua cena qualcosa di speciale! e per il burro.. totalmente perdonata, l’ho provato anche io! 😉


  4. Che meraviglia! Che buoni! non avevo mai preparato i toasties , me ne sono innamorata. Ho commesso solo un errore….erano uno a testa, ne avremmo mangiati una decina. Ottima l´idea di tenere sempre pronti dei peperoni in frigorifero. Se ci aggiungessi un´acciuga si conserverebbero allo stesso modo?
    Grazie. Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca