skip to Main Content
Menù

A raccogliere mirtilli sugli Appennini: una crostata e una confettura

Lo scorso fine settimana abbiamo scalato una montagna. Per una persona allenata sarebbe stata una breve passeggiata piacevole respirando la prima aria incontaminata del mattino, per me è stata davvero un’avventura.

Fulvia e Niccolò, amici di famiglia di Tommaso, ci hanno invitati a trascorrere un weekend nella loro casina accogliente, tutta arredata in legno, sull’Appennino Tosco-Emiliano, vicino all’Abetone.

Abetone

Non c’è niente di meglio che essere coccolati in montagna con cibi fatti in casa, aria fresca e lunghe dormite sotto le coperte dopo aver trascorso gli ultimi due mesi in un caldo soffocante. Questa è stata l’estate più calda degli ultimi 150 anni in Italia: un weekend in montagna suonava semplicemente perfetto.

In più agosto è il mese del mirtillo all’Abetone, quindi ero già seduta in macchina, pronta a partire.

AbetoneAbetoneAbetone

Tutti gli anni il Parco dell’Appennino decide un periodo in cui è concessa la raccolta dei mirtilli, generalmente a metà Agosto: viene imposto solo il limite di raccogliere al massimo 2 kg al giorno a persona, ma se avete una vaga idea di come si raccolgano i mirtilli saprete già che dovrete passare diverse ore piegati a terra alla ricerca delle piante migliori. Riempire un paniere non è proprio semplice.

Raccogliere i mirtilli è un’attività zen.

Sei circondato da montagne tranquille, campi ondulati, cespugli di mirtilli ovunque confusi tra ginepri e cardi selvatici. Si cammina lentamente, guardando in basso alla ricerca delle bacche azzurrine, respirando un’aria balsamica infusa dall’odore di incenso secco degli abeti. Tutto ad un tratto il silenzio è rotto dal suono argentino delle campane nella valle: il campanile di una chiesa o le mucche al pascolo nei campi in lontananza?

AbetoneAbetone

Abetone  Abetone

Quando sono così concentrata su un’attività manuale la mia mente corre libera. Mi ritrovo così a fare liste di ricette con i mirtilli, a pianificare le attività autunnali, sognando la ristrutturazione di un vecchio magazzino per trasformarlo nella nostra area di lavoro. C’è qualcosa di profondamente gratificante nel passare ore raccogliendo mirtilli: una crostata di mirtilli, per esempio.

In quattro, piegati per tutta la mattina, abbiamo raccolto due chili e mezzo di mirtilli, poi domenica siamo entrati in un bar del paesino, quello rinomato per il suo croccante, e ne abbiamo comprati altri due chili. Siamo tornati a casa rilassati e felici, con quasi 5 chili di mirtilli, scoprendo che un acquazzone aveva appena rinfrescato la campagna e la temperatura era scesa significativamente. Ecco arrivato il momento giusto per accendere il forno.

Abetone

Crostata

Crostata rustica ai mirtilli

L’impasto è rustico grazie alla farina integrale, mescolata con un po’ di farina di segale. Invece di farcire la crostata con la marmellata di mirtilli ho ricoperto l’impasto con i frutti di bosco freschi e un po’ di zucchero: cuocendo in forno, i mirtilli si sono ammorbiditi e si sono disfatti, unendosi allo zucchero e formando uno strato denso di marmellata, uno sciroppo dolce e leggermente asprigno. Quando la frolla sarà dorata e i mirtilli cominceranno a sobbollire all’interno, la crostata è pronta.

5.0 from 2 reviews
Crostata rustica ai mirtilli
Autore: 
Tipo di ricetta: Dessert
Cucina: Italian
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 8
 
Avrai bisogno di...
Pasta frolla rustica*
  • 200 g di zucchero di canna integrale
  • 250 g di burro, a temperatura ambiente
  • 2 uova
  • 300 g di farina di grano tenero integrale
  • 200 g di farina di segale integrale
  • Scorza di 1 limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
Ripieno
  • 500 g di mirtilli freschi
  • 100 g di zucchero di canna integrale
Come si fa...
  1. Mescola il burro con lo zucchero fino a che non sono amalgamati, basta evitare che ci siano pezzetti di burro troppo grossi rimasti interi.
  2. Aggiungi le uova sbattute e poi incorpora velocemente le due farine, precedentemente setacciate con il sale e la scorza di limone.
  3. Lavora l'impasto velocemente per evitare che il burro si scaldi troppo, uniscilo insieme, schiaccialo leggermente e avvolgilo nella pellicola per alimenti. Mettilo in frigo per qualche ora, o anche fino al giorno successivo.
  4. Quando è finalmente arrivato il momento di cuocere la crostata di mirtilli scalda il forno a 180°C.
  5. Togli la pasta frolla dal frigo, impastala fino a che non è abbastanza malleabile da stenderla e con l'aiuto di un matterello e di un po' di farina stendi la pasta in uno strato di 5 mm.
  6. Imburra e infarina uno stampo rotondo da 26 cm, di quelli con il fondo amovibile. Ricoprilo con la frolla e rimuovi quella in eccesso.
  7. Riempi la crostata di mirtilli e cospargili di zucchero.
  8. Stendi la frolla rimanente e ricavaci tante striscioline per decorare la crostata.
  9. Cuoci la crostata in forno caldo per circa 30 - 35 minuti, fino a che non è dorata e i mirtilli non cominciano a sobbollire allegramente.
  10. Lasciala raffreddare completamente prima di affettarla.
Note
* Avanzerà della pasta frolla, puoi usarla per fare un'altra crostata per finire quel barattolo di marmellata aperta che hai in frigo, o per fare un'infornata di biscottini dal sapore leggermente tostato e rustico.

Abetone  Abetone

Blueberry jam

Confettura di mirtilli

Lo scopo principale della nostra avventura sull’Appennino era fare la confettura di mirtilli. Abbiamo congelato due sacchetti di mirtilli per preparare frullati e porridge in inverno, ho sfornato una crostata – sognavo il ripieno succoso già in montagna – ma il resto del nostro raccolto è diventato confettura: densa, nera come la pece, pronta e messa sottovuoto in otto barattoli in vetro per futuri dolci, colazioni con pane e burro… e voglie improvvise.

5.0 from 2 reviews
Confettura di mirtilli
Autore: 
Tipo di ricetta: Conserve
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Porzioni: 8 jars
 
Avrai bisogno di...
  • 2,5 kg di mirtilli freschi
  • 750 g di zucchero
  • Succo e scorza di 2 limoni non trattati
Come si fa...
  1. Lava i mirtilli sotto l'acqua corrente, scolali e mettili in una pentola capiente. Aggiungi la scorza grattata e il succo di due limoni.
  2. Cuoci i mirtilli su fuoco basso per circa 30 minuti, finché non cominciano a sobbollire.
  3. Aggiungi lo zucchero, mescola per farlo sciogliere completamente e riporta la pentola a un bollore leggero. Fai sobbollire i mirtilli ancora a fuoco basso per circa 45 minuti. Controlla la consistenza della confettura: lasciane cadere una goccia su un piattino che avrai messo precedentemente in congelatore: se inclinando il piattino la confettura non scivola via, è pronta.
  4. Versa la confettura in 8 barattoli sterilizzati e chiudili bene. Metti i barattoli in una pentola larga, coprili di acqua e porta la pentola ad ebollizione. Fai sobbollire l'acqua per 20 minuti, poi spengi il fuoco e lascia raffreddare completamente i barattoli lì.
  5. Puoi conservare i barattoli per diversi mesi in dispensa.

Blueberry pancakes

Ancora ricette con i mirtilli

  • Claudia ha fatto questi pancakes il giorno successivo, aggiungendo all’impasto una manciata generosa di mirtilli. Inoltre, mia sorella ha aperto un blog, La susina Claudia, e qui parla di una centrifuga ai mirtilli, di maschera per il viso ai mirtilli e di torta ai mirtilli. E poi qualche spiegazione sul perché i mirtilli fanno bene. Brava, tra un po’ mi ruba il mestiere!
  • Necci sono probabilmente uno dei piatti più tipici dell’Appennino Tosco-Emiliano e della zona di Pistoia: aggiungi qualche cucchiaio di mirtilli alla ricotta per una merenda di fine estate.
  • Son convinta che questa torta o questi muffin siano altrettanto favolosi con i mirtilli!
  • Questa potrebbe essere la mia prossima ricetta con i mirtilli, mi manca una buona torta vecchio stile.
  • Queste gluten free dairy free quinoa slices di Emma di My Darling lemon time sembrano favolose.
  • Questa insalata con mirtilli, mela e rucola è molto appetitosa.
  • Infine, una ricetta di Deliciously Ella, almond and blueberry salad, leggera e rinfrescante per l’estate.

Crostata

Sharing is caring:
This Post Has 11 Comments
  1. I mirtilli sono gli occhi dei boschi e il loro sapore mi ricorda sempre come la vita sia semplice, in fin dei conti. Grazie per le bellissime idee!

  2. E’ la prima volta che ti scrivo ma ti seguo da tempo. Complimenti, bellissime le foto, pura poesia! E le tue ricette strepitose, già mi pregusto questa crostata, ora devo trovare i mirtilli!!! Grazie per le splendide idee.

  3. Colori e sapori unici, antichi e indimenticabili, rivivono in questo reportage montanaro che ci hai regalato: grazie per aver condiviso la tua esperienza con noi!

  4. Giulia, chissà se ne hai avuto abbastanza di Mirtilli, il problema con le bacche è questo, basteranno ?
    Bellissime foto, finalmente un po’ di refrigerio, vero ? Incantevole tutto, il posto, , il profumo, e la crostata, davvero idicata credo, la farina integrale . Brava, bravi !

  5. Che buffo, Giulia, anch’io ho passato parte delle mie vacanze in cerca di mirtilli, a pochi km da dove eri tu… e, come te, mentre li sceglievo uno ad uno, pensavo che raccogliere frutta sia un magnifico esercizio di pazienza, che lascia la mente libera di spaziare e perdersi in luoghi che altrimenti non esploreresti mai…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai un voto a questa ricetta:  

Back To Top
Cerca