skip to Main Content

Peperoni ripieni di riso e il peso delle tradizioni

Ho già avuto modo di raccontare come nella mia famiglia esistano dei dogmi culinari e non solo che devono essere rispettati e che caratterizzano la nostra vita fin da piccoli. Oltre a quello dei legumi, c’è quello delle verdure ripiene, uno dei piatti unici che preferisco in estate e che con il loro colore e il loro profumo intenso caratterizzano molte delle sere passate a chiacchierare intorno ad un tavolo sotto un soffitto fatto di rami di ulivo e stelle che bucano il velluto nero del cielo.

Con le verdure ripiene si avverte il peso della tradizione, del come deve essere fatto, ma si riesce anche ad apprezzare la confidenza che l’abbinamento studiato e raffinato in anni di prove e tentativi può dare in cucina.


Le regole a casa sono queste. Melanzane ripiene? Assolutamente con la carne macinata e il pomodoro, come è vero che il Natale cade ogni anno il 25 dicembre. Zucchine ripiene? Ma che domande?! Tonno e pan grattato, un abbinamento che funziona sempre e che ogni anno si ripresenta puntuale come le lucciole in estate. Pomodori ripieni? Freschissimi con un formaggio in fiocchi e il basilico, o magari al forno con una spolverata di pan grattato e capperi. Peperoni ripieni? Riso, assolutamente riso, la base neutra che si può caratterizzare a piacimento con l’aggiunta di qualche ingrediente che dia carattere e sapore al piatto.

Queste sono le regole che danno la sicurezza e la confidenza necessaria per aggiungere un pizzico di fantasia a chi si avvicina per la prima volta ad una ricetta. Oltre le regole, poi, nasce la sperimentazione, che cresce e acquista fiducia proprio perché ha alle spalle anni e anni di tentativi, prove ed errori.

Stampa questa ricetta Pin it!
0 da 0 voti

Peperoni ripieni di riso

Portata Secondo
Cucina Toscana
Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora 30 minuti
Tempo totale 1 ora 50 minuti
Porzioni 4
Chef Giulia

Ingredienti

  • 4 peperoni rossi o gialli, di media grandezza
  • 300 g di riso Parboiled
  • 120 g di pancetta stesa, a cubetti
  • 200 g di pecorino fresco, o Asiago, Emmenthal...
  • 2 cucchiai di pecorino stagionato grattato, o Parmigiano, Grana, Ricotta stagionata...
  • 2 uova
  • qualche foglia di basilico, prezzemolo, mentuccia...
  • ½ cipolla bianca
  • 2 pomodori San Marzano maturi
  • olio extravergine di oliva
  • pane grattato
  • sale e pepe

Istruzioni

  • Lava i peperoni e toglili il cappello, poi rimuovi anche i semi e i filamenti interni.
  • Lessa il riso in acqua bollente salata secondo i tempi di cottura. Scolalo e raffreddalo sotto l'acqua corrente.
  • Salta la pancetta a cubetti in padella per qualche minuto e poi aggiungila al riso ormai freddo, unendo anche l'olietto che rimarrà nella padella.
  • Aggiungi al riso il pecorino fresco a cubetti, quello stagionato grattato, le uova sbattute, le erbette aromatiche e regola di sale e pepe.
  • Riempi i peperoni con questo ripieno di riso e spolverali con qualche cucchiaio di pangrattato.
  • Preriscalda il forno a 180°C.
  • In una casseruola di ghisa o dal fondo spesso, adatta alle cotture in forno, fai un soffritto di cipolla e olio extravergine di oliva a fuoco basso, poi aggiungi i pomodori a cubetti e lascia cuocere qualche minuto, finché non si sono ammorbiditi.
  • Sistema i peperoni nella casseruola e falli insaporire per qualche minuto. Aggiungi 1 bicchiere di acqua tiepida e trasferisci la casseruola nel forno caldo.
  • Cuoci per circa 40 minuti, poi regola il forno su funzione grill, condisci di nuovo i peperoni con un filo d'olio e cuocili ancora per il 15 minuti, finché non sono leggermente dorati.
  • Una volta gratinati, togli i peperoni dal forno, guarniscili con qualche foglia di basilico fresco e servili irrorandoli con il fondo di cottura.
Hai provato questa ricetta?Ci piace vedere tutte le tue creazioni su Instagram, Facebook & Twitter! Scatta una foto e condividila taggando @julskitchen e usando l’hashtag #myseasonaltable!

Prova assaggio. Il sapore vincente dell’intera ricetta è il fondo di cottura di olio e cipolla che viene cotta piano piano e si fonde con il sapore del peperone. Quando, prima di servire i peperoni, versi qualche cucchiaio di fondo di cottura sulla crosticina di pan grattato gratinato del peperone tutti i sapori dormienti e gli aromi si risvegliano e rivitalizzano il piatto, rendendo questa semplice verdura ripiena una delle ricette più rappresentative della mia estate.

E voi? avete regole e dogmi che devono assolutamente essere rispettati pena la perdita del saluto da parte dei membri cucinanti dell’intera famiglia?

Sharing is caring:
This Post Has 35 Comments
  1. Da noi solo con la carne, tutte indistintamente. i pomodori con il riso!!!
    buonissimi i tuoi peperoni, li provo e magari non li faccio assaggiare a casa, così non sconvolgo mia madre!
    Buona giornata!

  2. Cara Giulia,
    stamattina ho un minuto e ti scrivo!Anche se non lo faccio sempre per questioni di tempo,di scelte…
    volevo solo dirti che adoro il tuo nuovo blog(lo so,è da tanto che hai cambiato)e lo stile che hai mi piace molto.Il tuo food styling è uno dei miei preferiti tra i blog,raffinato ed elegante,riesce però a comunicarmi avvicinabilità e voglia casa,di eseguire la ricetta…la forchettinatrasparente,i canovacci…è tutto perfetto!
    Non assomigli a nessuno,sei tu,è bellissimo!

    A presto,
    Alessandra

  3. Cara Giulia, ho appena litigato con un pirla internazionale ed allora posso dedicarmi, perchè sono tutti per me!, due minuti per riprendere fiato davanti alla tua ricetta. Stupenda come al solito e, permettimelo, grande invidia per le tue tradizioni familiarculinarie: i miei parenti, purtroppo, o sono sparsi per il mondo o non hanno nessuna intenzione di cucinare! A presto. amp

  4. adoro al verdura ripiena ed i tuoi abbinamenti familiari sono anche i miei:D che voglia che mi hai fatto venire…questi peperoni sanno di buono di gustosos di famiglia!!!!bacioni imma
    p.s. ho usato l’agar agar l’esperimento riuscito:D!!!

  5. Ciao Juls! Bè che dire i dogmi culinari di casa vostra mi sembrano uno meglio dell’altro!
    Anche a casa mia per melanzane e zucchine è la stessa ma noi, invece che i peperoni con il riso facciamo i pomodori con il riso forse è una cosa più “romana”. Comunque la tua versione non ti dico quanto mi alletta

  6. Sai che io, invece, parlerei di “leggerezza della tradizione”? E’ così assolutamente confortante sapere di potersi accostare a certe preparazioni con assoluta spensieratezza data dalla certezza matematica del risultato… E anche per me le verdure ripiene sono un dogma!

  7. ah, le tradizioni! anche nella mia famiglia esistono quelle delle verdure ripiene, e i peperoni sono obbligatoriamente con il riso! noi adottiamo però la variante tonno e capperi!
    Buon inizio di settimana Juls! (ma ce la faremo mai conoscerci di persona?!?)

  8. Anche mia mamma fa dei ripieni buonissimi….zucchine, melanzane, cipolle…su letto di patate..ripiene della loro stessa polpa, passata al mixer e con l’aggiunta di uova, parmigiano, mortadella, pan grattato, origano…una delizia. Anzi..mi hai fatto venire una voglia matta! E appena rivedo il suocero, che mi rifornirà sicuro con le verdure dell’orto (me misera che sta finendo l’estate…) le farò e posterò sul mio blog! E i tuoi peperoni…devono essere una delizia…peccato il pc non sia commestibile..gli darei un morso!!!

  9. 🙁 ho scritto un post che credo sia andato perso…sono una frana con sto pc!
    Ad ogni modo…il succo era cara Jul’s…che la tua ricetta è fenomenale e mi hai fatto venire una gran voglia di cucinare (e magari pubblicare sul mio blog) i ripieni che fa la mia mamma…che non hanno carne…o riso… o tonno, ma soltanto la polpa delle verdure (zucchine, melanzane, cipolle..) passata al mixer con uova, parmigiano, mortadella, pangrattato origano…una delizia!
    E poi dicevo…peccato che il pc non sia commestibile…perchè darei volentieri un morso alla tua foto…deliziosa come sono sicuramente i peperoni che hai fatto!

  10. AHAHHAH! Anche a casa mia è la stessa cosa! solo che i ripieni sono diversi dai tuoi perchè mia mamma è vegetariana!!! Ciao Juls!un abbraccio!

  11. @ Alem: ah ah ah! no via, non voglio essere responsabile di crisi familiari! 😛
    @ Alessandra: t’ho già tutto..
    @ (parentesiculinaria): è questo il bello della cucina, no?!
    @ Anna Maria: anche io faccio così, quando mi fanno imbufalire mi ritiro ‘nelle mie stanze’ e mi prendo qualche minuto tutto per me, per godere delle mie passioni nel silenzio della mia mente (che in questi giorni nn è un silenzio, è un mercato rionale durante la festa del patrono, troppi pensieri..) Grazie!
    @ Imma: non avevo dubbi!
    @ Elisa: mi piacerebbe provarli! ah! ieri ho consigliato il tuo blog ad un amico in cerca di suggerimenti per i bento, è rimasto incantato!
    @ Carlotta: grazie!

  12. @ Onde: hai ragione al 100%, in effetti è una leggerezza che ti prende il cuore quando ti accosti a qualcosa di cui sa già il parziale risultato! e poi via con la fantasia!
    @ Pinedda: molto interessante come variante! 🙂 mi piacerebbe molto, ce la faranno mai i nostri eroi..
    @ Silvia: eccoli i due commenti! 😛 anche mia nonna adotta una di queste varianti con le zucchine, unendo al polpa al tonno, ora che ci penso! credo che sia uno dei modi più gustosi di prepararle!
    @ Silvia: un abbraccio!
    @ Glu.fri: volano e volano e chissà dove arrivano?! 😛

  13. Beh, a quanto pare sono fortunata a non avere certi tipi di “dogmi” ma purtroppo nella mia famiglia sono molto tradizionalisti e quindi poco aperti a strani abbinamenti o esperimenti particolari…ma ogni tanto, magari senza dirgli gli ingredienti, qualche cibo “strano” glielo preparo! E indovina… di solito piace! Alla fine è solo una questione di idee… in fondo noi italiani siamo un pò tutti di bocca buona no?!?
    Ah, i peperoni a casa mia invece che con il riso si fanno solo con il tonno… chissà perchè poi?!?

  14. che acquolina….
    vorrei provare questa ricetta ma non ho la pentola di ghisa, posso cuocerli solo in forno? tu hai mai provato?
    roberta

  15. @ Mirtilla: buoni anche con il tonno!!
    @ Lisso: li puoi benissimo fare in una pentola non di ghisa sul fornello e poi in forno, ci vuole sono un po’ più di tempo e di attenzione a che non bruci il fondo! Altrimenti anche subito in forno, funzional lo stesso!

  16. Bello leggere di questi dogmi!
    Da noi in Russia le verdure si farciscono con riso e carne o riso e le erbette! Buone anche esse!
    Un bacione

  17. La verdura ripiena piace molto anche a me e infatti anche io ho in serbo qualcosa sull’argomento!
    Grazie mille per l’indirizzo web per eventuali amici di penna!

  18. Ciao!!1 Questi peperoni mi ricordano quando ero piccola, il profumo che sprigionavano dal forno quando la mia mamma li preparava!! Bravissima!!!

  19. io ho fatto le melanzane ripiene questa estate per la prima volta in vita mia…
    i tuoi peperoni sono bellissimi! devo dire che da un po’ di tempo in qua le tue foto sono ogni giorno più belle

  20. Ciao Juls! 😀
    Scusami, ma vorrei capire una cosa: quando i peperoni vanno riempiti con il riso?
    Prima di mettere i peperoni a cuocere nel soffritto o quando?
    Bacioni
    Ago 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca